Ordina qui l'edizione estiva

Di più per di più

L'alto tasso di cambio della corona norvegese significa più aiuti umanitari per il denaro.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[aiuti] Church Aid e la Croce Rossa possono ora fornire più aiuti umanitari con meno soldi. Il motivo è che la corona norvegese è attualmente forte sia contro il dollaro che contro l'euro, ora ottieni il dieci percento in più di dollari per la corona rispetto a febbraio. Poiché gli accordi vengono stipulati in corone norvegesi, ciò porta a un aiuto significativamente maggiore in termini di denaro per le organizzazioni umanitarie.

- Abbiamo più soldi a nostra disposizione, e questo ha un effetto tanto maggiore quanto maggiore è la proporzione dei fondi che viene utilizzata localmente, dice Tore Martin Herland del dipartimento economista di Church Aid.

Tuttavia, non può quantificarlo concretamente.

- Stai speculando su questo – quando è saggio avviare progetti all'esterno?

- Abbiamo un dialogo continuo con la banca su quando è vantaggioso acquistare dollari, ma quello che facciamo ea che ora si basa sulle esigenze esterne, dice Herland.

La Croce Rossa conferma anche che una corona norvegese forte è complessivamente buona.

- Ma ci devono essere cambiamenti duraturi se si vuole avere un grande effetto, afferma Jon Anders Storstein, capo sezione nella sezione risorse del Dipartimento per le emergenze e gli affari esteri della Croce Rossa.

Dice che la valuta più importante per loro sono i franchi svizzeri e le valute locali.

- Il rafforzamento rispetto al dollaro, per esempio, fa una buona differenza per noi in America Latina, dice.

Arve Ofstad è a capo del dipartimento per la governance e l'economia sociale del Norad e afferma che tutte le sovvenzioni sono concesse in corone norvegesi.

- Ciò significa che ora lavorano più a lungo e ciò significa che possiamo acquistare di più in altri paesi. Colpisce anche i pagamenti ai consulenti internazionali e quando paghiamo gli stipendi.

- Cosa succede al profitto?

- Allora abbiamo due opzioni. O guarda altri progetti o trasferisci denaro al prossimo anno, dice Ofstad.

Dice che il dieci per cento non è tutto, ma che aiuta.

- In ogni caso, c'è molta incertezza negli aiuti. I progetti costano di più, improvvisamente c'è un acquazzone che distrugge ciò che è stato costruito, dice Ofstad.

Ogni anno, la Norvegia dona 18 miliardi di corone norvegesi oltre il bilancio statale in aiuti. A ciò si aggiunge lo sforzo delle organizzazioni di volontariato.

Potrebbe piacerti anche