Teatro della crudeltà

Più controllo per la banca?

Il denaro verrà sostituito, afferma il CEO di DNB Trond Bentestuen.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

L'argomentazione del direttore esecutivo Bentestuen contro il contante è che comporta costi elevati: "La sicurezza relativa al contante e alla distribuzione è sia ingombrante che costosa e, inoltre, il contante è un metodo di pagamento molto meno sicuro rispetto ai pagamenti digitali. Non è sicuro andare in giro con molti soldi. Inoltre, la criminalità e l'evasione fiscale sono un altro tema importante. Norges Bank può rappresentare solo il 40% del consumo totale di contanti, il che riteniamo indichi che gran parte dell'uso potrebbe riguardare l'economia sommersa e il riciclaggio di denaro".

Cosa pensa DNB che ci sarà una proposta parlamentare per continuare con il contante come mezzo di pagamento valido?

"Esiste già l'obbligo di utilizzare il contante come mezzo di pagamento, quindi tale proposta non implica alcun cambiamento rispetto alla situazione attuale. Riteniamo ancora che la liquidità verrà gradualmente eliminata nel corso del tempo. Tuttavia, questa è una questione politica. Ci occupiamo di ciò che i clienti desiderano utilizzare e della legislazione in vigore in ogni momento", afferma il direttore esecutivo.

Scettico nei confronti del denaro anonimo. Il direttore Bentestuen ritiene che sia possibile garantire la privacy con il denaro digitale:

"Le norme relative alla privacy devono ovviamente essere rispettate nella maniera giusta. Ma nulla suggerisce che non funzionerà altrettanto bene in un mondo digitale. L’anonimato non è solo positivo. Il contante "anonimo" facilita l'occultamento del denaro ed è uno dei motivi per cui i criminali utilizzano quasi esclusivamente contanti. Chi viene pagato “in nero” preferisce i contanti. Grandi somme vengono sottratte alla società."

Cosa pensa la DNB della possibilità che venga messa in circolazione nuova moneta da parte della banca centrale se il contante dovesse sparire?

"La domanda dovrebbe essere rivolta alla Norges Bank. Tuttavia, DNB è aperta a qualsiasi miglioramento nella gestione del contante che renda il sistema di pagamento in Norvegia più semplice, meno costoso e dispendioso in termini di risorse."

I contanti scompaiono. Il direttore esecutivo sottolinea che oltre 2,3 milioni di persone utilizzano il servizio di pagamento Vipps e che solo il XNUMX% dei loro clienti oggi utilizza quotidianamente contanti:

"È solo questione di tempo prima che il contante venga gradualmente eliminato e crediamo che la Norvegia sia tra i paesi che saranno in prima linea in questo sviluppo. Lo vediamo nel comportamento di pagamento dei clienti, che sta cambiando rapidamente. Negli ultimi decenni, la Norvegia è stata molto più avanti nell’innovazione e nella digitalizzazione dei servizi bancari, e noi vogliamo continuare su questa strada. Abbiamo preso l’iniziativa di avviare un dialogo sull’eliminazione graduale del contante, ma siamo pienamente consapevoli che si tratta, tra le altre cose, di una questione politica. Il punto principale è che i clienti spostano fortemente il loro comportamento di pagamento verso mezzi di pagamento diversi dai contanti", afferma Trond Bentestuen.

Øystein Windstad
Øystein Windstad
Ex giornalista di Ny Tid.

Potrebbe piacerti anche