Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Libertà catturata

Il tema della libertà è di nuovo nello scritto di Margaret Atwood, in cui interpreta la vita di uomini e donne che vivono in prigione – metaforicamente e letteralmente. I suoi testi mi hanno impressionato in un momento in cui la mia libertà è stata ridotta alla mia volontà.
>
(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

La canadese Margaret Atwood (1939) è la premiata autrice del bestseller internazionale The Handmaid's Tale ([1985], titolo norvegese The Handmaid's Tale [1987, tradotto da Merete Alfsen], ed.). In seguito alla vittoria elettorale di Donald Trump, nel 2017 ha guadagnato nuovo vento nelle vele, tra cui una serie televisiva vincitrice del Golden Globe e dell'Emmy Award. La notizia è dovuta al contenuto pertinente, con temi come le molestie sessuali e i diritti di aborto. Per cinquant'anni di scrittura, la libertà o la mancanza di libertà è stata un tema centrale per Atwood.

La serie TV è arrivata alla sua seconda stagione nel 2018 e la terza stagione arriva quest'anno, insieme al tanto atteso sequel di The Handmaid's Tale – The Testaments [il romanzo è pubblicato a settembre, ed. Nota]. Di I testamenti Dice lo stesso Atwood: "Tutto ciò che mi hai chiesto su Gilead e sui suoi meccanismi interni è l'ispirazione per questo libro. Bene, quasi tutto! L'altra fonte di ispirazione è il mondo in cui abbiamo vissuto. »

La vita come una prigione

Nel romanzo distopico Il racconto della donna scrive del servo Offred, che, invece di vivere in esilio, ha scelto di vivere come concubina in un'America distopica, chiamata Galaad, con un solo compito nella vita: produrre figli: "Questa è stata una delle sue poche libertà in questo stato repressivo ". Altrimenti, Offred ha una libertà limitata; affitta il suo corpo per nove mesi senza contratto di locazione. Questo è il suo lavoro e la sua vita.

Atwood scrive nel saggio Siamo Double Plus Unfree, pubblicato su The Guardian il 18 settembre 2015: «La maggior parte di noi è doppiamente non libera: la nostra 'libertà di' è limitata ad attività approvate e controllate, e la nostra 'libertà da' non ci tiene liberi da moltissime cose che può finire per ucciderci, con le nostre vasche da bagno che sono solo l'inizio. » La maggior parte delle persone nel nostro tempo ha libertà o tempo libero limitati. Anche se abbiamo la libertà, viviamo sotto i limiti rigorosi stabiliti dalla società.

- annuncio pubblicitario -

Offred vive in una prigione metaforica, e in questo mi riconosco, perché dopo essere stato privato della mia libertà di scegliere da solo, mi sento in trappola. Nel suo saggio, Atwood scrive: "Una prigione potrebbe essere definita come qualsiasi luogo in cui sei stato rinchiuso contro la tua volontà e da cui non puoi uscirne, e dove sei completamente alla mercé delle autorità, chiunque esse siano". Nell'ultimo anno vivo in una prigione, da quando sono stato costretto a rimanere in Austria con mia figlia mentre è in corso il processo per la distribuzione dei bambini. La mia libertà è limitata e per essere felice mi sono sforzato di trovare la libertà nella libertà limitata.

In cinquant'anni di scrittura, la libertà o la mancanza di libertà è stato un tema centrale per Margaret Atwood.

Atwood chiede se stiamo per trasformare la nostra intera società in una prigione. La società può già essere considerata seriamente limitante; siamo costretti a vivere qui, e non decidiamo da soli quando usciremo da qui, a meno che non ci suicidiamo. Siamo intrappolati qui, ma abbiamo la libertà di scegliere come sarà il nostro soggiorno. Cosa dovremmo scegliere? «La gabbia sicura o il selvaggio pericoloso? Comfort, inerzia e noia o attività, rischio e pericolo? (…) A volte il desiderio di rischio porta ad attraversare i confini e ad attività criminali, a volte il desiderio di sicurezza porta all'auto-imprigionamento. »

Libertà dalla prigione

Nel romanzo Hag-Seed (2016) racconta Atwood William Shakespeares The Tempest in una prigione, dove il regista Felix mette in scena la commedia con i prigionieri come attori – come una commedia in una commedia, in un romanzo.

I The Tempest il brano viene eseguito su un'isola e in Hag-Seed in una prigione. Felix ha perso sua figlia, proprio come il Prospero di Shakespeare ha perso sua figlia. Il romanzo parla di liberare lo spirito della figlia dalla testa di Felix. "Allora sii libero per gli elementi, e stai bene", dice Prospero mentre libera lo spirito Ariel.

Felix vede sua figlia ovunque: «All'inizio pensa che non ci sia e il suo cuore gli precipita. Poi la scopre: è accanto al loro tavolo, nell'ombra che si addensa. Sta aspettando accanto alla scacchiera, pronta a riprendere la lezione. » Verso la fine del romanzo, Felix si rende conto che se Ariel vuole essere rilasciato, forse lo spirito di sua figlia vuole lo stesso?

I Hag-Seed la libertà di pensiero è discussa come una prigione costruita. Abbiamo tutti la libertà di lasciare andare i nostri pensieri. Se ci riusciamo, possiamo sperimentare la libertà dalla prigione della mente. Quando sono riuscito a rinunciare all'idea di essere intrappolato in Austria, mi sono sentito più libero, ma non sono ancora completamente libero. La mia libertà viene conquistata dalle autorità.

Se il giudice decide che posso lasciare l'Austria con mia figlia, sarò libero allora? È libero? Saremo mai completamente liberi? Perché diciamo "ora sei libero" a persone e animali morti? Diventiamo liberi solo quando moriamo? Cos'è la libertà? Un sogno? Un'utopia?

Pinar Ciftci
Ciftci è giornalista e attore.

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Come l'effetto si è diffuso nel resto del mondo, gli autori, l'australiano Clive Hamilton e la tedesca Mareike Ohlberg, fanno luce nel libro.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
Filosofia / Filosofia politica del buon senso. Fascia 2, ... (di Oskar Negt)Oskar Negt chiede come sia nato il cittadino politico moderno sulla scia della Rivoluzione francese. Quando si tratta di terrore politico, è chiaro: non è politico.
Autoaiuto / Svernamento: il potere del riposo e della ritirata in tempi difficili (di Katherine May)Con Wintering, Katherine May ha proiettato un affascinante e saggistico libro di auto-aiuto sull'arte dello svernamento.
Cronaca / Non tenete conto dei danni che possono causare le turbine eoliche?Lo sviluppatore di energia eolica di Haramsøya ha gravemente trascurato? Questa è l'opinione del gruppo di risorse che dice no allo sviluppo locale delle turbine eoliche. Lo sviluppo può interferire con i segnali radar utilizzati nel traffico aereo.
La forza mimetica / Padronanza della non padronanza nell'era della fusione (di Michael Taussig)Imitare un altro è anche un modo per ottenere potere sulla persona ritratta. E quante volte vediamo un'imitazione del cosmo in un bar in una strada laterale buia?
Radiazione / La maledizione di Tesla (di Nina FitzPatrick)I ricercatori del romanzo trovano la prova definitiva che parti della tecnologia moderna stanno distruggendo la biologia neurologica umana?
Foto / Helmut Newton – Il cattivo e il bello (di Gero Von Boehm)Il controverso status di culto del fotografo Helmut Newton persiste molto tempo dopo la sua morte.
Notifica / La Svezia e l'Inghilterra erano democrazieIl trattamento di Julian Assange è un disastro legale iniziato in Svezia e continuato nel Regno Unito. Se gli Stati Uniti riusciranno a ottenere l'estradizione di Assange, potrebbero impedire la pubblicazione di informazioni sulla grande potenza in futuro.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato