Lavoratori bianchi e neri

LA CLASSE DI LAVORO: L'analisi egemonica di Trump fa sembrare che la classe lavoratrice degli Stati Uniti sia bianca.

Trige Andersen è una giornalista e storica freelance.
Lavoratori all'arrivo. Lavoro nero nella fabbricazione dell'America

LA CLASSE DI LAVORO: L'analisi egemonica di Trump fa sembrare che la classe lavoratrice degli Stati Uniti sia bianca.
>
(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

Ci sono tre esperienze che sono state cruciali per la mia comprensione dell'economia politica americana negli ultimi tempi: l'analisi di Ta-Nehisi Coate su Trump come "il primo presidente bianco degli Stati Uniti" sulla rivista atlantica un anno dopo le elezioni; Troublemakers School a Chicago qualche mese prima delle elezioni; e più recentemente il nuovo libro di Joe William Trotter Jr. Lavoratori all'arrivo. Lavoro nero nella fabbricazione dell'America.

Alleanze e fratture

Il libro attraverso spettacoli Trotter che la classe lavoratrice nera non è mai stata passiva riguardo allo sfruttamento del proprio lavoro: il magazziniere nero Brandin McDonald di Warehouse Workers for Justice, ad esempio, era più preoccupato di combattere a livello locale per il diritto di organizzarsi – e di organizzarsi attraverso la razzializzazione – in i magazzini che, tra le altre cose, servono aziende giganti come Walmart: "Cercano di dividerci in latinoamericani, bianchi e afroamericani per impedirci di parlare insieme dei nostri termini", ha detto. L'altra grande preoccupazione di McDonald era che le scuole nella sua zona fossero chiuse e le prigioni aperte.

Basandosi sulla sua vita quotidiana, il magazziniere ha così indicato l'eredità di diverse centinaia di anni di storia. Una storia di come il capitalismo americano è avvitato. Che Brandin McDonald fosse anche presente a una conferenza sindacale con lavoratori bianchi sarebbe stato impensabile solo cento anni fa.

Obama ha segnalato ai neri che se lavorassero due volte più duramente
bianco, tutto è possibile.

La storia della lotta sindacale americana è anche la storia di come i lavoratori bianchi si siano alleati con la borghesia per mantenere i lavoratori neri in fondo alla gerarchia
- anche dopo l'abolizione della schiavitù. Di come il lavoro dei neri e la creazione di valore in generale siano diventati invisibili negli Stati Uniti.

Sono i 400 anni di storia in cui Trotter si svolge Lavoratori all'arrivo. E inizia e finisce mostrando come la storia interviene fondamentalmente nel presente.

Il primo presidente bianco degli Stati Uniti

Una delle narrazioni principali sull'elezione di Trump è stata che era dovuta alla (legittima) rabbia della classe operaia bianca per essere stata navigata a poppa durante la deindustrializzazione e la deregolamentazione dell'economia.

Da destra a sinistra c'era questa spiegazione, che oscura due condizioni intimamente connesse: se non fosse stato per l'élite economica e le sezioni della classe media, Trump non avrebbe mai trovato la strada per la Casa Bianca. E sebbene i bianchi esistano nelle sezioni più emarginate della classe operaia degli Stati Uniti, sono costituiti principalmente da neri, latini e altre fasce non bianche della popolazione.

Indirettamente – e talvolta direttamente – le analisi incoerenti ma egemoniche di Trump arrivarono a dipingerlo come se la classe lavoratrice americana fosse bianca. E la popolazione nera? Certo, una confluenza di minoranze identitarie politicamente fissate e attivisti del benessere criminale contro la droga.

"Si dice spesso che Trump non abbia ideologia, il che non è vero – la sua ideologia è la supremazia dei bianchi", ha scritto Ta-Nehisi Coates su Atlantic, sostenendo che mentre Obama ha segnalato ai neri che se lavorano due volte più duramente del bianco, è qualsiasi cosa, poi Trump ha inviato il messaggio opposto ai suoi seguaci bianchi: lavorare duro la metà dei neri, e anche di più è possibile.

Questa logica è fondamentalmente ciò su cui si basano gli Stati Uniti e il loro accumulo di valori, sottolinea Trotter Lavoratori all'arrivo. Durante la prima industrializzazione, sia i cosiddetti lavoratori liberi bianchi che quelli neri vivevano un'esistenza miserabile con un impatto minimo sulla propria vita. Ma Trotter scrive:

"Ai lavoratori salariati bianchi è stata data gradualmente l'opportunità di votare, al potere statale, di formare le proprie organizzazioni politiche e sociali e sindacati, mentre la stragrande maggioranza dei loro omologhi afroamericani è rimasta collegata ai loro fratelli e sorelle schiavi attraverso entrambi ed emarginazione extragiudiziale, sfruttamento economico e disuguaglianza razziale ".

Colpisce ancora

Fino agli anni tra le due guerre, i sindacati bianchi tenevano fuori i lavoratori neri – alcuni informalmente, altri apertamente nello statuto – ei lavoratori neri invece creavano la propria infrastruttura per rimanere a galla. Attraverso, tra le altre cose, l'organizzazione professionale, le forme sociali di organizzazione – attorno, ad esempio, alle aree abitative segregate razzialmente e al movimento per i diritti civili – per tutto il XX secolo la parte nera della classe lavoratrice è riuscita a ottenere una piattaforma economica negli Stati Uniti.

Tuttavia, la deindustrializzazione e la deregolamentazione dell'economia, le cui vittime bianche hanno versato gran parte della lacrima di un coccodrillo dai tempi di Trump, hanno, prima di tutto, colpito la parte nera della classe lavoratrice:

"Disoccupazione, povertà, inquinamento – i rischi per la salute creati e la privazione della libertà dei giovani neri sono aumentati drammaticamente nell'ultimo anno del 20 ° secolo", scrive Trotter. Nel 21 ° secolo, la "linea di fondo del lavoro capitalista globalizzato" negli Stati Uniti è principalmente popolata da neri.

E come era anche evidente nello spettro di presenze alla Troublemakers School di Chicago prima che Trump fosse preso completamente sul serio, alcuni dei sindacati più potenti di oggi negli Stati Uniti sono guidati da lavoratori neri e latini, e non ultime donne.

Questo è probabilmente ciò che gran parte degli Stati Uniti bianchi non poteva sopportare. Almeno non ci sono prove storiche che dovrebbero essere in particolare i lavoratori bianchi (maschi) ad essere stati trattati ingiustamente dal capitalismo globale e dall'establishment politico.

Abbonamento NOK 195 quarti