La violenza è politicizzata e la politica diventa violenza


VIOLENZA IN TEORIA E PRATICA: Il mondo è violento. Siamo impantanati dalla retorica della violenza?

Kroglund è critico e scrittore.
E-mail: andrewkroglund@gmail.com
Pubblicato: 2020-06-16
Violenza e teoria politica
Autore: Elizabeth Frazer Kimberly Hutchings
Editore: Polity Press, Regno Unito

Nel giugno 2020, il presidente Donald Trump ha minacciato i cittadini statunitensi di potere militare e voleva 10 soldati pesantemente armati per le strade di Washington. Ha chiesto ai governatori di non essere "stupidi idioti", ma piuttosto di abbattere fisicamente i manifestanti. Allo stesso tempo, la polizia federale ha attaccato gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro un gruppo di manifestanti vicino alla Casa Bianca, compresi quelli della stampa. Trump in seguito attraversò la stessa piazza con una Bibbia in mano. Prima un po 'di violenza, poi un po' di pace sulla terra.

Il presidente Trump è accusato di aver commesso violenza. È aggressivo nei suoi discorsi sulla stampa e molto prima dell'ormai famoso americano nero George Floyd è stato ucciso dalla polizia, Trump ha parlato del fatto che la polizia ha dovuto iniziare a subire un po 'più di violenza nei loro rapporti con gli arresti. Questo modo di parlare ovviamente viene infettato.

abbonato (69 SEK / mese) per leggere altri articoli oggi. Torna domani o accedi se hai un abbonamento.


Chiudi