La società di controllo e gli indisciplinati

L'incontrollabilità del mondo
Autore: Hartmut Rosa
Editore: Polity Books, Regno Unito

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?

Hartmut Rosa si è distinto come critico classico della modernità, ma con nuovi approcci. La sua prima opera importante, uscita in inglese con il titolo Accelerazione, è stato seguito lo scorso anno da un altro grande progetto, risonanza, che costituisce la base del nuovo – e molto più breve – libro L'incontrollabilità del mondo.

Nell'introduzione all'edizione inglese, Rosa nota come il concetto principale tedesco dell'originale, "Unverfügbarkeit", sia quasi intraducibile. In norvegese, potremmo voler parlare di indisciplina (o "inflessibilità"), o qualcosa che non è a nostra disposizione. La cosa indisciplinata per Rosa sta nell'esperienza che resiste al nostro impulso di controllo, al nostro desiderio di dominare e predire il mondo e quindi farlo nostro. Se questo impulso umano non è una novità, Rosa sottolinea giustamente che è nei tempi moderni che siamo diventati davvero liberi da controllo su larga scala: la mappatura militare dei tempi moderni e la colonizzazione del mondo si sono combinate con la sottomissione della natura attraverso scienza. Questa ideologia, incorporata in sistemi sempre nuovi di amministrazione e strumenti tecnici, diventa un tentativo aggressivo di sottomettere non solo ciò che è selvaggio e straniero, ma anche ciò che è casuale e incomprensibile, le nostre vite e il mondo che ci circonda.

Ciò che scompare è l'accettazione e la capacità di godere e vivere con l'incontrollabile.

Ciò che scompare è l'accettazione e la capacità di godere e vivere con l'incontrollabile, crede Rosa.
. . .

- annuncio pubblicitario -

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro.

altrimenti Dunker
Filosofo. Critico letterario regolare a Ny Tid. Traduttore.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?