Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

La risoluzione abusata e l'imbarazzo norvegese

Il rapporto della commissione per gli affari esteri britannici sulla guerra in Libia è trascurato in Norvegia: spiega che i nostri alleati sul campo erano islamisti libici con legami con Al Qaeda.

(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

Ola Tunander
Tunander è professore emerito di PRIO. Guarda anche wikipedia, hos PRIO, oltre a una bibliografia su Pietra d'acqua

L'8 gennaio di quest'anno, il ministro degli Esteri Ine Eriksen Søreide si è fermato nello Storting e ha affermato che nel 2011 "ci si aspetterebbe un bagno di sangue se [Gheddafi] fosse autorizzato ad attaccare la città". Ha sostenuto che il regime era una minaccia per i civili, che legittimava la guerra. In questo giorno, il rapporto del Comitato per la Libia, in seguito alle valutazioni di Søreides e del Ministro della Difesa Bakke-Jensen, è stato presentato al Comitato per gli affari esteri e la difesa dello Storting, che si sta preparando per una raccomandazione e un dibattito sullo Storting da fine marzo.

Nel frattempo, gli autori del rapporto, Christoffer Conrad Eriksen e Målfrid Braut-Hegghammer, recentemente scritto in Evening PostMa senza menzionare le critiche schiaccianti della commissione per gli affari esteri britannici: dice che i nostri alleati sul campo erano islamisti libici con legami con Al Qaeda. Questi erano i responsabili degli attacchi civili, non le forze libiche di Muammar al-Gheddafi. Ma questo non è menzionato da una parola nel rapporto, uno scandalo di dimensioni storiche.

Clinton ha tagliato le opportunità

Il Comitato Libia parla di ciò che la Norvegia può imparare per i futuri sforzi internazionali, ma è troppo tardi per imparare. I poteri di veto di Russia e Cina sono sembrati completamente ingannati. Porranno il veto ogni volta che una tale questione si presenta nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e una risoluzione delle Nazioni Unite è un requisito per la Norvegia. Tutti i futuri sforzi internazionali potrebbero essere illegali ai sensi del diritto internazionale.

L'ex capo dell'intelligence norvegese Alf Roar Berg ha descritto la guerra in Libia come "follia".

Anche l'Unione Africana (UA) ha ritenuto che fosse stata ingannata. Come rappresentante dell'UA, il presidente del Sudafrica Jacob Zuma ha dichiarato che la risoluzione "è stata abusata". Ha condannato gli attacchi aerei della NATO e ha affermato che coloro che li hanno portati "dovrebbero anche essere ritenuti responsabili".

Russia e Cina hanno posto il veto a tutte queste risoluzioni sulla Siria. Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha dichiarato:

"Quando si è verificata la situazione in Siria, ho detto dall'inizio che avremmo modificato il nostro approccio a causa di quello che è successo alla Libia. Quando è stata presa la decisione sulla Libia, abbiamo pensato che i nostri paesi avrebbero conferito tra loro […]. Continuavano a dirci che non ci sarebbero state operazioni o interventi militari. Ma hanno iniziato una guerra su vasta scala che ha causato molte vittime ".

La risoluzione delle Nazioni Unite sulla Libia chiedeva "la protezione dei civili". Ha cercato di trovare "un cessate il fuoco e [...] intensificare i suoi sforzi per trovare una soluzione alla crisi [...] al fine di facilitare il dialogo per portare a riforme politiche". Quando è stata offerta la mediazione all'inizio di marzo 2011, Muammar al-Gheddafi ha accettato i negoziati, ma il leader ribelle Mustafa Abdel al-Jalil ha respinto la proposta di colloqui. Hillary Clinton e altri hanno appoggiato al-Jalil.

Intervenne Clinton

Russia, Cina e UA ricevono supporto negli Stati Uniti. Sia i Capi di stato maggiore congiunti che il Comando africano degli Stati Uniti hanno avviato i colloqui con il regime di Gheddafi nel marzo 2011. Il contrammiraglio Charles Kubic, che ha partecipato ai colloqui sui comandi in Africa, ha dichiarato che la Libia ha promesso di interrompere immediatamente tutte le operazioni se si potesse avviare un negoziato tra la Libia Il segretario generale alla Difesa Abu-Bakr Yunis Jabr e il comando generale Carter Ham of Africa, con osservatori dell'UA. Quasi tutto era stato preparato, disse l'ammiraglio Kubic, ma poi il segretario di Stato Clinton decise di interrompere i negoziati. Kubic continua:

"Nonostante le buone opportunità di un cessate il fuoco allo scoppio delle ostilità, il segretario di Stato Clinton è intervenuto e ha promosso la sua politica estera a sostegno di una rivoluzione guidata dai Fratelli Musulmani e da rinomati terroristi nel Gruppo combattente islamico libico [LIFG]".

I nostri alleati sul campo erano islamisti libici con legami con Al Qaeda. Questi erano i responsabili degli attacchi civili, non le forze libiche di Muammar al-Gheddafi.

LIFG era affiliato ad Al Qaeda e, secondo INTERPOL, erano terroristi. Avevano combattuto con Al Qaeda in Afghanistan e Iraq ed erano nella lista del Comitato 1267 del Consiglio di Sicurezza dell'ONU ("Comitato delle sanzioni di Al Qaeda"). Dopo la vittoria degli Alleati nell'agosto 2011, l'ex leader del LIFG Abdelhakim Belhadj è subentrato come leader militare di Tripoli con il sostegno di islamisti e centinaia di forze speciali del Qatar. Belhadj era nella lista egiziano-saudita di terroristi sostenuti dal Qatar. Quindi furono queste forze che la Norvegia fu alleata durante la guerra.

Ribelli razzisti

Il rapporto 2016 della commissione per gli affari esteri britannici ha scoperto per la prima volta che gli insorti sul terreno, con i quali la NATO si era alleata, erano dominati dalle forze del Qatar e dagli islamisti radicali. In secondo luogo, i ribelli erano colpevoli di attacchi civili. In terzo luogo, secondo le informazioni disponibili, Muammar al-Gheddafi non aveva attaccato o minacciato civili. E in quarto luogo, i ribelli avevano presentato false accuse e inventato prove per manipolare i media.

Oggi sappiamo che i ribelli razzisti hanno ucciso libici neri e lavoratori ospiti e ripulito le città dai residenti neri. Era una pulizia etnica. Oltre il dieci percento della popolazione è fuggita. L'intelligence americana ha descritto la decisione di andare in guerra come una "decisione dell'intelligence-light". L'ex capo dell'intelligence norvegese Alf Roar Berg lo ha descritto come "follia". Il suo omologo americano, ex capo della CIA e poi segretario alla Difesa Robert Gates, ha cercato di fermare la guerra.

Invece di affrontare la falsa premessa della guerra, il Comitato libico discuterà il quadro costituzionale per i futuri sforzi internazionali norvegesi – ma nelle Nazioni Unite saranno fermati da un veto. C'è molto da imparare dalla guerra in Libia, ma quasi nulla per gli sforzi futuri. O per citare il segretario alla Difesa americano James Schlesinger alla fine della guerra del Vietnam: "È finita, signor Presidente. È finita. "

Leggi anche: rapporto Libia

- auto-pubblicità -

Commenti recenti:

Contenuto dell'inserzionista

Dovresti saperlo prima di richiedere un prestito al consumo

Se devi prima prendere in prestito denaro senza fornire sicurezza, si tratta di fare e trovare le migliori offerte e conoscere a fondo i termini.

Con un'auto a noleggio puoi vivere un'esperienza di vacanza unica in Norvegia

Molte persone hanno in programma di andare in vacanza in Norvegia anche la prossima estate. Quindi un'auto a noleggio può contribuire a rendere la vacanza flessibile, ricca di eventi e memorabile. Tuttavia, è opportuno pianificare in anticipo. Di seguito diamo alcuni suggerimenti su come organizzare un'estate unica per te e per tutti i membri della famiglia.

Ultimi articoli

A proposito di Assange, tortura e punizioneNils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti, dice quanto segue su Assange:
Con spina dorsale e bussola etica intatteAVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società basata su responsabilità e verità. Oggi non lo abbiamo.
Espediente / Teoria del trucco (di Sianne Ngai)Sianne Ngai è una delle teoriche culturali marxiste più originali della sua generazione. Ma sembra desiderosa di trascinare l'estetica nel fango.
Scioglimento della convivenza / Le rotture coniugali nell'Africa subsahariana musulmana (di Alhassane A. Najoum)È costoso sposarsi in Niger anche se il prezzo della sposa varia e, in caso di divorzio, le donne sono obbligate a rimborsare il prezzo della sposa.
Etica / Quali sono i principi etici alla base delle prime punture di vaccino?Dietro la strategia di vaccinazione delle autorità c'è un caos etico.
Cronaca / La Norvegia al vertice dell'Europa nel nazionalismo?Sentiamo costantemente che la Norvegia è il miglior paese del mondo, ma questo non è necessariamente il caso della stragrande maggioranza dei norvegesi e delle persone che si trasferiscono qui.
Filosofia / Disobbedire! Una filosofia di resistenza (di Frédéric Gros) Perché, dove, quando e per quanto tempo siamo obbedienti?
Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Saggio / Ero completamente fuori dal mondoL'autrice Hanne Ramsdal racconta qui cosa significa essere messi fuori combattimento e tornare di nuovo. Una commozione cerebrale porta, tra le altre cose, al cervello che non è in grado di smorzare impressioni ed emozioni.
Prio / Quando vuoi disciplinare silenziosamente la ricercaMolti di coloro che mettono in dubbio la legittimità delle guerre statunitensi sembrano subire pressioni dalla ricerca e dalle istituzioni dei media. Un esempio qui è l'Istituto per la ricerca sulla pace (PRIO), che ha avuto ricercatori che sono stati storicamente critici nei confronti di qualsiasi guerra di aggressione, che a malapena sono appartenuti agli amici intimi delle armi nucleari.
Spagna / La Spagna è uno stato terrorista?Il paese riceve aspre critiche internazionali per l'ampio uso della tortura da parte della polizia e della guardia civile, che non viene mai perseguito. I ribelli del regime sono imprigionati per sciocchezze. Le accuse e le obiezioni europee vengono ignorate.
Covid19 / Vaccino coercitivo all'ombra della crisi della corona (di Trond Skaftnesmo)Non c'è un vero scetticismo da parte del settore pubblico sul vaccino coronarico: la vaccinazione è raccomandata e le persone sono positive riguardo al vaccino. Ma l'abbraccio del vaccino si basa su una decisione informata o su una cieca speranza per una normale vita quotidiana?
Militare / I comandanti militari volevano annientare l'Unione Sovietica e la Cina, ma Kennedy si mise in mezzoCi concentriamo sul pensiero militare strategico americano (SAC) dal 1950 ad oggi. La guerra economica sarà completata da una guerra biologica?
Bjørneboe / NostalgiaIn questo saggio, la figlia maggiore di Jens Bjørneboe riflette su un lato psicologico meno conosciuto di suo padre.
Blocco a Y / Arrestato e messo su cella liscia per blocco Y.Ieri sono stati portati via cinque manifestanti, tra cui Ellen de Vibe, ex direttore dell'agenzia di pianificazione e costruzione di Oslo. Allo stesso tempo, l'interno Y finì in contenitori.
Tangen / Un ragazzo cesto perdonato, raffinato e untoL'industria finanziaria prende il controllo del pubblico norvegese.
Ambiente / Il pianeta degli umani (di Jeff Gibbs)Per molti, le soluzioni di energia verde sono solo un nuovo modo per fare soldi, afferma il direttore Jeff Gibbs.
Mike Davis / La pandemia creerà un nuovo ordine mondialeSecondo l'attivista e storico Mike Davis, i bacini selvatici, come i pipistrelli, contengono fino a 400 tipi di coronavirus che stanno solo aspettando di diffondersi ad altri animali e umani.
Unità / Newtopia (di Audun Amundsen)L'aspettativa di un paradiso libero dai progressi moderni è diventata l'opposto, ma soprattutto Newtopia riguarda due uomini molto diversi che si sostengono e si aiutano a vicenda quando la vita è più brutale.
Anoressia / AUTORITRATTO (di Margreth Olin, ...)spudorato usa il corpo torturato di Lene Marie Fossen come una tela per il dolore, il dolore e il desiderio nella sua serie di autoritratti – rilevanti sia nel documentario AUTORITRATTO e nella mostra Gatekeeper.