La nostra foto dell'Africa

Molti si sentono a disagio per come l'Africa viene presentata e compresa. Ultimamente, in questo dibattito c'è stata una svolta interessante: le voci africane si sono unite seriamente.

Av Stian Antonsen og Sigrun Johnstad

Una generazione più giovane, che vive sia all'interno che all'esterno dell'Africa, sta subentrando nel dibattito sul continente. Il professore di antropologia sociale presso l'Università di Città del Capo, il Camerun Francis Nyamnjoh, descrive queste nuove voci come segue: leggere i segnali, che ciò che vogliono è la libertà alle loro condizioni ".

Lo stesso Nyamnjoh lavora alla Cape Town University, l'università sudafricana che è stata il centro del movimento studentesco "Rhodes Must Fall". È stato questo movimento che è riuscito a rimuovere la statua dell'imperialista Cecil Rhodes dal campus universitario, dopo che era stata indicata come il simbolo principale del fatto che il razzismo è ancora vivo e vegeto in Sud Africa. Rhodes Must Fall è tra coloro che credono che sia necessaria una rivincita.

Også Black Lives Matter-bevegelsen i USA handler om denne omkampen mot rasismen, og i Norge har vi fått en ny generasjon norskafrikanere som identifiserer seg med disse bevegelsene. Denne utviklingen gir en helt ny dimensjon til debatten om «vårt» bilde av Afrika. Det viktigste som skjer er at det ikke lenger er så klart hvem «vi» er.
. . .

- annuncio pubblicitario -

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?