Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

La libertà della danza

Bobbi Jene
Regissør: Elvira Lind
(USA/Danmark/Israel)

Filmen Bobbi Jene inspirerer til å komme mer i kontakt med egen kropp.
>
(Maskin-oversatt fra Norsk av Gtranslate (utvidet Google))

Da bambino ballavo alla Norwegian Opera e lo odiavo. Ho perseverato per diversi anni prima di sentirmi abbastanza grande da dire: "Ora ho smesso!" Pensavo di odiare ballare, ma mi sbagliavo. Amo ballare – era la rigida disciplina e gli ordini francesi con cui ho lottato. Inoltre, non è stato d'aiuto il fatto di dover sostenere, uno per uno, l'esame annuale. Era come camminare nel purgatorio. La pia ballerina inglese ha capito e mi ha lasciato improvvisare: ho sentito cinque minuti di musica per pianoforte una volta, poi ancora una volta mentre ballavo come mi sentivo. Questo era il grande sogno: finalmente l'opportunità di ballare liberamente secondo il desiderio dell'anima. Questo mi ha salvato e sono rimasto per un altro anno prima di smettere. Ma in segreto, a casa da solo, potevo ballare senza inibizioni come espressione del mio vero io.

Vicino e nudo. Bobbi Jene Smith è una ballerina di dimensioni completamente diverse, ed è quasi un po 'infantile disegnare nelle sue esperienze d'infanzia. Ma fa esattamente quello che ho fatto di nascosto a casa: balla senza limiti. Come dice nel film: "Voglio raggiungere il punto in cui non ho più la forza di trattenere qualcosa.»Il film può essere un po 'deludente per coloro che sperano di ottenere un film di pura danza, perché questo è più un ritratto ravvicinato di una donna che nel suo trentesimo anno è a una svolta nella vita.

Più un ritratto ravvicinato di una donna in una svolta nella vita che un film di pura danza.

La telecamera è come un caro amico, una mosca sul muro, che cattura scene della vita di Bobby. È evidente che la stessa regista Elvira Lind è dietro la telecamera, perché otteniamo una vicinanza al soggetto che difficilmente si sarebbe potuta raggiungere con gli altri nella stanza. La nudità diventa un elemento naturale, e non è difficile guardare anche i momenti più intimi.

Batsheva Dance Company. Incontriamo Bobbi come ballerino leader per la famosa compagnia di danza di Ohad Naharin. Il film è composto da scene della sua vita e non abbiamo una spiegazione diretta di come funziona la compagnia o cosa Linguaggio di movimento Gaga lo è davvero, ma siamo affascinati dai frammenti che vediamo. I metodi di Naharin sono considerati rivoluzionari nella danza moderna e sono già stati documentati nel film Mr. Gaga di Tomer Heymann. Naharin è piuttosto unico come leader aziendale in quanto è eterosessuale e adora le donne. Nessuna energia femminile dovrebbe essere trattenuta qui, e cosce forti, grandi tette e gambe resistenti avranno un grande posto nei suoi pezzi.

- annuncio pubblicitario -

Siamo d'accordo che Ohad e Bobbi sono stati amanti. "Com'è la mia vita senza Batsheva Dansekompani?" Bobbi si chiede mentre pensa di tornare nel suo paese natale, gli Stati Uniti, per creare la propria espressione artistica.

Il regista stesso è dietro la telecamera e otteniamo una vicinanza al soggetto che difficilmente potrebbe essere raggiunta con più persone nella stanza.

Come filo conduttore in tutta la storia, seguiamo la recente storia d'amore di Bobbi Jene con il suo amante Or, di dieci anni più giovane, che balla anche lui nella compagnia Batsheva. Vediamo la loro relazione in erba quando si guardano l'un l'altro l'arte della danza quasi in segreto, nel flirt innocente quando ballano insieme e nell'intimità quando sono finalmente soli. La commedia diventa seria quando Bobbi lo lascia e rafforza l'alienazione che sperimenta verso la sua stessa patria.

Trova se stesso. Nella seconda parte del film, osserviamo il processo in cui Bobbi trova la sua espressione artistica. Cinematicamente e senza tante parole, osserviamo il peso insopportabile della solitudine. Per calmare la musica strumentale, i movimenti febbrili diventano una forma di disperazione ballata. Come parte della danza, Bobbi lancia un sacco di sabbia sul pavimento e si masturba fino a quando non raggiunge finalmente un orgasmo molto lungo e onesto. Non è repulsivo o pornografico: l'erotismo è puro e naturale, come tutto il suo corpo. L'effetto dell'uomo che osserva in silenzio sulla sedia di plastica che deve dare una valutazione artistica della sua danza, e il suono del traffico che risuona in sottofondo, rafforza la sensazione di solitudine.

Bobbi manca Or e si prepara a chiederglielo quando verrà a New York per fargli visita. Questa è l'unica volta che parla alla telecamera – quando spiega perché sceglie di essere libera: o sembra che non voglia prendere l'iniziativa. La telecamera la segue mentre corre per le strade di Manhattan, nervosa all'idea di incontrare Or. Si siedono in un bar tranquillo e Bobbi si prepara a fare la grande domanda.

La telecamera è a una buona distanza e filma con un obiettivo lungo, quindi ci avviciniamo e lo sentiamo dire: "Forse la pensiamo allo stesso modo, ma non siamo nello stesso posto". La telecamera perde la messa a fuoco, non di proposito, ma perché il regista è scioccato come Bobbi. Quando la telecamera torna a fuoco, vediamo Bobbi, sbalordito: "Ma qual è il punto di tutto quello che faccio se non sei qui?" Quante artiste donne probabilmente non hanno seppellito la loro anima di artista per amore di una storia d'amore, penso. Fortunatamente, la giovane amante di Bobbi è consapevole che le sue ambizioni artistiche devono emergere e la lascia. Il crepacuore rende il suo prossimo ballo ancora più sconvolgente e più vero. La sconfitta si trasforma in una vittoria e la sua danza tocca il pubblico ancora più in profondità di prima.

Inspiring. Adam Nielsen dovrebbe avere molto merito per la storia che scorre così bene: con questo film ha vinto il premio per il miglior clip al Tribeca Film Festival. La storia è raccontata in strutture che riconosciamo dai film di Hollywood e ci fa pensare che non sia un documentario che vediamo. È difficile dire chi sia il maestro dietro il film. In primo luogo, la protagonista del film è un'opera d'arte in sé: una ballerina con la capacità di trasformarsi attraverso ciò che fa. Non comprendiamo appieno a cosa sta lavorando, ma vediamo che sta combattendo con un potere interiore invisibile.

Uno è ispirato a entrare più in contatto con il proprio corpo: c'è un potenziale miracolo in ogni movimento.

Margareta Hruza
Hruza è un regista ceco / norvegese e critico cinematografico regolare a Ny Tid.

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Come l'effetto si è diffuso nel resto del mondo, gli autori, l'australiano Clive Hamilton e la tedesca Mareike Ohlberg, fanno luce nel libro.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
Filosofia / Filosofia politica del buon senso. Fascia 2, ... (di Oskar Negt)Oskar Negt chiede come sia nato il cittadino politico moderno sulla scia della Rivoluzione francese. Quando si tratta di terrore politico, è chiaro: non è politico.
Autoaiuto / Svernamento: il potere del riposo e della ritirata in tempi difficili (di Katherine May)Con Wintering, Katherine May ha proiettato un affascinante e saggistico libro di auto-aiuto sull'arte dello svernamento.
Cronaca / Non tenete conto dei danni che possono causare le turbine eoliche?Lo sviluppatore di energia eolica di Haramsøya ha gravemente trascurato? Questa è l'opinione del gruppo di risorse che dice no allo sviluppo locale delle turbine eoliche. Lo sviluppo può interferire con i segnali radar utilizzati nel traffico aereo.
La forza mimetica / Padronanza della non padronanza nell'era della fusione (di Michael Taussig)Imitare un altro è anche un modo per ottenere potere sulla persona ritratta. E quante volte vediamo un'imitazione del cosmo in un bar in una strada laterale buia?
Radiazione / La maledizione di Tesla (di Nina FitzPatrick)I ricercatori del romanzo trovano la prova definitiva che parti della tecnologia moderna stanno distruggendo la biologia neurologica umana?
Foto / Helmut Newton – Il cattivo e il bello (di Gero Von Boehm)Il controverso status di culto del fotografo Helmut Newton persiste molto tempo dopo la sua morte.
Notifica / La Svezia e l'Inghilterra erano democrazieIl trattamento di Julian Assange è un disastro legale iniziato in Svezia e continuato nel Regno Unito. Se gli Stati Uniti riusciranno a ottenere l'estradizione di Assange, potrebbero impedire la pubblicazione di informazioni sulla grande potenza in futuro.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato