Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Giustizia fiscale: ci riproveremo

Cosa succede al lavoro sui paradisi fiscali in Norvegia dopo lo scandalo Panama Papers? Se guardiamo il lavoro in tre aree importanti, otteniamo una certa panoramica.
>
(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

 

Il primo è il requisito della trasparenza per le aziende che operano in Norvegia. Dove spediscono i soldi? Cosa pagano in tasse? Le cosiddette relazioni paese per paese dovrebbero fornire le risposte a domande così semplici. Sei anni dopo che la Tax Justice Network ha inviato l'idea in Norvegia tramite Attac e dopo costanti sforzi da parte di Changemaker, tra gli altri, ci è stata data la Legge sulla trasparenza nel 2014. Il problema era che la legge non imponeva alle aziende di riferire su ciò che stavano facendo nei paradisi fiscali, anche chiamato " funzioni di supporto nei paesi terzi ».

Nell'estate del 2015, uno Storting congiunto ha deciso di colmare le lacune nella legge sulla trasparenza. Questo inverno, il ministero delle Finanze ha inviato un regolamento per la consultazione che doveva aggiornare la legge. Il ministero delle Finanze espande le società a cui si applicherà la legge sulla trasparenza, ma la rendicontazione dai paradisi fiscali è ancora omessa. Le "funzioni di supporto nei paesi terzi" non sono incluse.

Quindi abbiamo un ministero delle finanze che non segue i requisiti dello Storting. Il governo è stato schiaffeggiato dal Comitato per il controllo e la costituzione perché ha passato così tanto tempo a seguire il messaggio di Storting. Quando è arrivata la risposta, la proposta non ha ancora seguito la richiesta dello Storting. Il ministero delle Finanze sta ora elaborando tutti gli input di consultazione che criticano la mancanza di obblighi di rendicontazione nei paradisi fiscali.

- annuncio pubblicitario -

Gli investimenti del Fondo Petrolifero. Un altro ambito importante è l'esigenza di sapere chi è l'effettivo proprietario di un'azienda. Questa legge impedisce a una società di essere di proprietà di una società di comodo di cui nessuno sa nulla e che non paga le tasse. Questa iniziativa subisce la stessa sorte della Legge sulla trasparenza. Qui il Ministero del Commercio e dell'Industria trascorre molto tempo. La maggioranza dello Storting ha richiesto un registro della proprietà nella primavera del 2015. Un anno dopo è stata presentata una proposta per la consultazione, che limitava l'accesso del pubblico ai registri. È passato quasi un anno dalla presentazione di questa proposta e non abbiamo più sentito nulla.

Poi abbiamo una terza area: il Fondo Petrolifero. Esattamente nello stesso momento dello scandalo dei Panama Papers, il rapporto annuale del Fondo per il petrolio è stato presentato al Comitato delle finanze nello Storting. Sfortuna, direbbero alcuni. Buona fortuna, diranno altri – e tra loro troviamo diversi politici. Improvvisamente, ci fu una forte pressione per ritirare gli investimenti del Fondo per il petrolio dai paradisi fiscali. Cosa è necessario: secondo una revisione indipendente effettuata in relazione al rapporto sulla proprietà, fino al 20% degli investimenti del Fondo per il petrolio si trovano in paradisi fiscali.

In vista delle elezioni del prossimo anno, ci aspettiamo che la giustizia fiscale venga mostrata ai nostri politici.

La volontà politica di agire contro i paradisi fiscali è stata più chiara che mai. Soprattutto KrF, Senterpartiet, Venstre e SV erano all'avanguardia. Volevano che il governo elaborasse un piano su come ridurre gli investimenti nei paradisi fiscali. Le parti hanno sottolineato che il segreto finanziario è un fattore chiave nello sviluppo della disuguaglianza economica e sociale a livello globale.

Responsabilità sociale d'impresa. Una cosa su cui la maggioranza delle parti era d'accordo era che il Fondo per il petrolio dovrebbe creare un cosiddetto documento di aspettativa. Questo mese, la società civile è invitata a fornire un contributo su ciò che richiederà questo documento. Il documento elenca ciò che il Fondo Petroleum si aspetta dalle società in cui investe. Non ci sono sanzioni dirette legate alla violazione delle aspettative. Inoltre non sappiamo nulla del dialogo tra il Petroleum Fund e le società. Non ci sono log o verbali di queste riunioni.

Abbiamo ancora delle aspettative. Ma le aspettative maggiori non sono dirette alle aziende. Il Petroleum Fund possiede quasi il cinque per cento del Credit Suisse, che non solo è stato esposto per aver contribuito all'evasione fiscale, ma anche per riciclaggio di denaro. I politici si aspettano che tali società si assumano la "responsabilità sociale" con linee guida volontarie. Che ne dici di avere responsabilità sociale con politici coraggiosi?

La KrF ha recentemente proposto una convenzione internazionale per tassare le società nel loro complesso e non consentire loro di inviare denaro alle filiali nei paradisi fiscali. Tali proposte possono diventare una realtà.

In vista delle elezioni del prossimo anno, ci aspettiamo che la giustizia fiscale venga mostrata ai nostri politici. In caso contrario, continueranno a essere spettatori di un ministero delle finanze che trattiene.

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Come l'effetto si è diffuso nel resto del mondo, gli autori, l'australiano Clive Hamilton e la tedesca Mareike Ohlberg, fanno luce nel libro.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
Filosofia / Filosofia politica del buon senso. Fascia 2, ... (di Oskar Negt)Oskar Negt chiede come sia nato il cittadino politico moderno sulla scia della Rivoluzione francese. Quando si tratta di terrore politico, è chiaro: non è politico.
Autoaiuto / Svernamento: il potere del riposo e della ritirata in tempi difficili (di Katherine May)Con Wintering, Katherine May ha proiettato un affascinante e saggistico libro di auto-aiuto sull'arte dello svernamento.
Cronaca / Non tenete conto dei danni che possono causare le turbine eoliche?Lo sviluppatore di energia eolica di Haramsøya ha gravemente trascurato? Questa è l'opinione del gruppo di risorse che dice no allo sviluppo locale delle turbine eoliche. Lo sviluppo può interferire con i segnali radar utilizzati nel traffico aereo.
La forza mimetica / Padronanza della non padronanza nell'era della fusione (di Michael Taussig)Imitare un altro è anche un modo per ottenere potere sulla persona ritratta. E quante volte vediamo un'imitazione del cosmo in un bar in una strada laterale buia?
Radiazione / La maledizione di Tesla (di Nina FitzPatrick)I ricercatori del romanzo trovano la prova definitiva che parti della tecnologia moderna stanno distruggendo la biologia neurologica umana?
Foto / Helmut Newton – Il cattivo e il bello (di Gero Von Boehm)Il controverso status di culto del fotografo Helmut Newton persiste molto tempo dopo la sua morte.
Notifica / La Svezia e l'Inghilterra erano democrazieIl trattamento di Julian Assange è un disastro legale iniziato in Svezia e continuato nel Regno Unito. Se gli Stati Uniti riusciranno a ottenere l'estradizione di Assange, potrebbero impedire la pubblicazione di informazioni sulla grande potenza in futuro.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato