Ordina qui l'edizione estiva

Critica la proposta del richiedente asilo di SV

Reza Rezaee di SV, come Erling Folkvord (rv), critica la proposta di SV di trattenere i richiedenti asilo fino a 72 ore.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Il profilo di SV come partito con un profilo internazionale e solidale è stato oggetto di dibattito a Ny Tid nelle ultime due settimane. Il candidato parlamentare conservatore Nicolai Astrup ha scritto che SV non è solidale con i poveri del mondo. Il leader di SU Audun Herning ritiene che SV dovrebbe essere più offensivo nella sua politica sia in relazione all'immigrazione che in relazione all'aiuto nel terzo mondo. Erling Folkvord di RV rivolge aspre critiche al gruppo parlamentare di SV per una serie di proposte che hanno avanzato negli ultimi anni. Folkvord avverte che SV sta per perdere il suo spirito internazionale e solidale nella lotta per il potere e l'influenza.

Fermata la proposta

Folkvord fa riferimento in particolare a una proposta Dok8 avanzata da SV nel novembre 2004 in cui, tra l'altro, si propone di aumentare da 24 a 72 ore la capacità della polizia di incarcerare i richiedenti asilo.

Il segretario del partito Bård Vegar Solhjell afferma che l'intero Dok. L'8 proposta è stata esaminata nel gruppo parlamentare del partito prima di essere presentata. La proposta non è stata elaborata in nessuno degli organi del partito oltre al gruppo Storting. Il gruppo Storting ha scelto di ritirare il punto in questione sulla proroga della detenzione dei richiedenti asilo, dopo che vi erano state critiche da parte dell'Organizzazione norvegese per i richiedenti asilo (NOAS).

- NOAS ci ha fornito un feedback che non erano sicuri di questa proposta. Ecco perché l'abbiamo scelto, dice Bård Vegar Solhjell.

Ma poi la proposta era già in circolazione nello Storting, e il governo e il Partito del progresso l'hanno accolta subito.

Messa a fuoco sbagliata

Reza Rezaee, che è all'ottavo posto nella lista di SV per le elezioni generali di Oslo, ritiene che la proposta non avrebbe mai dovuto essere accolta.

- Sono d'accordo con Erling Folkvord quando critica questa proposta. Credo che questo sia completamente l'obiettivo sbagliato. Non dobbiamo lasciarci trasportare dal pensare "noi" e "loro". Coloro che richiedono la residenza in Norvegia non sono criminali per definizione. È legale richiedere la residenza in questo paese e chiunque faccia domanda merita di essere trattato con umanità e non come criminale, afferma Reza Rezaee.

Reza Rezaee, che è anche a capo del comitato internazionale di SV, ritiene che sia positivo discutere della politica di asilo, rifugiati e immigrazione di SV.

- In SV, lavoriamo duramente e continuamente per migliorare in queste aree. Siamo l'unico partito attivo in tutti gli ambienti dell'immigrazione proprio per capire meglio questo ambito. È così che possiamo ottenere una politica migliore. E abbiamo bisogno di ricevere critiche e dibattiti quando non siamo abbastanza bravi, dice Reza Rezaee, che tuttavia crede che Nicolai Astrup abbia completamente torto nelle sue critiche.

- La politica sostenuta dal Partito conservatore è tutt'altro che solidale con i poveri del mondo. Questo è un deragliamento del dibattito. Dagens Høyre rappresenta gli aspetti peggiori del capitalismo. Chiedono l'apertura dei mercati, che non farà che aumentare le differenze nel mondo. Stanno aiutando a costruire un sistema che crei l'apartheid globale, dice Reza Rezaee, e chiede al Partito conservatore di mostrare un volto più umano sostenendo la proposta di SV di accogliere 3000 rifugiati di quota attraverso SV all'anno.

- Il Partito Conservatore ha dimezzato il numero annuo di rifugiati da 1500 a 750. Non la chiamo solidarietà, dice Reza Rezaee.

Potrebbe piacerti anche