Ordina qui l'edizione estiva

I critici vengono pagati

Dal 2007 il governo concederà borse di lavoro ai critici.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[bilancio statale] Quando le proposte per il bilancio statale saranno presentate il 6 ottobre, uno degli articoli sarà una nuovissima borsa di lavoro di 400.000 NOK destinata ai critici.

- I critici spesso non sono stati visti come parte integrante della politica culturale. Se gli artisti devono svilupparsi, è necessario un gruppo di critici professionalmente qualificati con buone condizioni di lavoro, e penso che questo sia un punto sottovalutato, dice il ministro della Cultura e della Chiesa Trond Giske a Ny Tid.

- Questa è una notizia assolutamente fantastica, con l'avvertenza che è vera, dice una sorpresa Anne Merethe K. Prinos, segretaria generale e direttore generale della Norwegian Critics Association, quando Ny Tid parla dell'imminente borsa di studio.

L'Associazione Norvegese dei Critici funge da comitato di nomina per le borse di studio già esistenti. Prinos spiega che hanno un grande afflusso di candidati e pochi posti da regalare. Il team di critica ha lavorato a lungo per ottenere la propria borsa di lavoro.

- Tale borsa di studio significa che alcuni critici hanno l'opportunità di lavorare a lungo termine. In un settore in cui ci sono pochissimi dipendenti a tempo indeterminato ei liberi professionisti vanno e vengono, questo è di grande importanza, afferma Prinos.

Giske crede che la borsa di studio possa aiutare a sviluppare la professionalità che circonda l'essere un critico e spera che venga vista come un segnale di elevazione dello status.

Potrebbe piacerti anche