Le vittime del fuoco della corruzione

Collettivo
Direttore: Alexander Nanau
(Romania)

Il miglior documentario di Venezia?

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

Chiaramente su potere e corruzione è il documentario colectiv dalla Romania dal regista Alexander Nanau. Il punto di partenza è l'incendio durante un concerto presso l'omonimo club a Bucarest nel 2015. 27 sono morti rapidamente nel caos che è seguito – vediamo anche filmati tra il pubblico quando inizia l'incendio. Ma ben altre 37 sono morte nelle prossime settimane – a causa di misere condizioni di casa malata con infezioni aggressive di conseguenza.

Le autorità e le imprese sono rivelate nel documentario come corrotte. E piuttosto che i mass media, è il piccolo giornale sportivo Gazeta Sporturilor che rivela tutto. In effetti, il governo finisce per cadere.

Il giornalista Catalin Tolontan ei suoi colleghi – ai quali noi di Venezia abbiamo concesso ben 10 (!) Minuti di applausi dopo la proiezione – hanno gradualmente rivelato uno dopo l'altro chi stava sperperando i soldi dello Stato. La prima è stata la società Hexi Parma, che ha fornito antisettici alla maggior parte dei 350 ospedali rumeni, un liquido detergente che avevano segretamente diluito fino a quasi un decimo. Un medico ha avvertito più volte che era inattivo nel rompere i batteri pericolosi – per otto anni interi. Nel film, il ministro della Salute nega di aver ricevuto questi avvertimenti. Il proprietario di Hexi Parma, che ha nascosto soldi in banche estere, viene infine accusato, ma poi muore improvvisamente in un fatale incidente stradale ...

Il quotidiano Gazeta Sporturilor ha poi seguito i dirigenti dell'ospedale, che hanno rivelato tramite alcuni informatori interni di inviare ingenti somme di denaro alle proprie società private all'estero. Ed è emerso che diversi hanno dato approvazioni e false approvazioni contro pagamento.

- annuncio pubblicitario -

Il risultato degli articoli di giornale è stata una serie di manifestazioni nelle strade. Dopo la caduta del governo, si insedia un governo tecnocrate temporaneo, dove l'attivista Vlad Voiculescu diventa ministro della Salute che si schiera dalla parte degli oppressi e assicura il cambiamento. Ad esempio, nel film vediamo anche un sindaco chiaramente corrotto, che insiste sul fatto che la chirurgia polmonare può essere eseguita, nonostante il fatto che ci sia certamente una mancanza di attrezzature sufficienti per questo. Voiculescu lo fa notare pubblicamente.

Ma i cambiamenti non dureranno. Sei mesi dopo, gli stessi politici corrotti e populisti ("socialdemocratici") vengono rieletti al vertice – non si potrebbe pensare che fosse vero dopo le tante rivelazioni.

Quando il potere regna, la verità deve cedere. La tragedia in Romania è a
esempio di come la corruzione malata e sistematica sia usata nel mondo. E i corrotti preferiscono dare la priorità ai propri, poiché a Bucarest si rifiutavano anche finanziariamente di inviare pazienti in Germania
se molte vite avrebbero potuto essere salvate.


Altro da Venezia: La tragica mafia

Truls Lie
Redattore responsabile di Ny Tid. Vedi gli articoli precedenti di Lie i Le Monde diplomatique (2003-2013) e Morgenbladet (1993-2003) Vedi anche part lavoro video di Lie qui.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?