Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Cashless – e totalitario

L'idea di una società senza contanti è accolta da molti come simbolo di progresso. Ma chi vincerà effettivamente dalla liquidazione della società del contante?




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

La battaglia per mantenere i contanti è probabilmente già persa, quindi ora dovrebbe essere incentrata su chi controlla le cosiddette criptovalute nuove e digitali. Se le banche centrali (vedi problema principale, ndr) avranno il diritto esclusivo di emettere criptovalute attraverso il mercato del private banking, il monitoraggio aumenterà senza dubbio. Ciò proteggerà il sistema bancario privato e consentirà loro di arricchire i propri proprietari e dipendenti a spese dei depositanti. E il conto per le banche insolventi rischia di passare ai contribuenti. Con le criptovalute, o criptomonete, sia i politici che le persone saranno controllati dal potere del denaro.

Dobbiamo prepararci. Proprio come la Norvegia è stata recentemente la prima ad adottare la radio DAB, suona innegabilmente perdonabile e innocente quando il primo ministro Erna Solberg vuole essere il primo ad adottare "la società senza contanti".

Tom Staavi in ​​​​Finans Norge ritiene che sia inutile lottare contro lo sviluppo: "Diventeremo una società senza contanti, prepariamoci, solleviamo le questioni importanti e troviamo buone soluzioni". Ha chiaramente piena fiducia nei politici, nelle banche centrali e nel settore bancario privato. Quando Ny Tid gli chiede se ciò non sia ingenuo, quando guardiamo indietro al crollo bancario del 1992 e alla crisi finanziaria del 2008, Staavi risponde incondizionatamente "sì": possiamo avere piena fiducia nel sistema.

Ma le istituzioni politiche, in una prospettiva storica, sono riuscite a conciliare la libertà con la coercizione? Il primo ministro norvegese ricorre a trucchi retorici quando vuole che siamo coinvolti, come il classico secondo cui "la criminalità economica deve essere combattuta". Si deve allora intendere che una società senza contanti farà sì che tutti i criminali abbandonino immediatamente la loro carriera criminale e diventino cittadini rispettosi della legge? Ovviamente no.

I servizi di pagamento digitale anonimizzati basati sulla nuova tecnologia blockchain possono essere accolti favorevolmente anche da un mondo criminale intelligente, lungimirante e astuto. Allo stesso tempo, i servizi di pagamento digitale aprono la strada a un regime politico di coercizione attraverso il monitoraggio totale e la comprensione di tutto ciò che facciamo.

Ma allora chi si occuperà dei monitor? Che tu sia in viaggio sessuale in Tailandia, prendine uno Facelift oppure fai un regalo alla Croce Rossa, allora sia il burocrate, che l'impiegato di banca ed eventuali altri potranno sapere cosa stai facendo, come in un film orwelliano 1984-comunità con Neolingua, Doppio pensiero og Grande Fratello.

Quando il tuo stipendio viene trasferito su un conto bancario a tuo nome, il denaro non è più tuo.

Tutto il potere in questa banca. Ny Tid ha scritto in precedenza sulla situazione al momento della creazione della banca centrale Bank of England e dei suoi proprietari, i politici e la corte reale
piazzarono cartamoneta senza valore. Questi venivano prestati al popolo contro interesse, un privilegio di cui godono ancora oggi le élite del potere e del denaro. Che il potere della banca sia ancora grande lo si vede dal fatto che attualmente vige una restrizione sul prelievo di contanti, anche se ne avete di più in banca.

Le banche centrali del mondo possono “stampare” denaro, semplicemente creare moneta dal nulla – come se ciò potesse salvarci dal collasso economico. Tale “denaro” creato elettronicamente è dovuto a noi e ai nostri discendenti, mentre i proprietari privilegiati delle banche centrali, i politici e le banche private sanno che il debito che creano dovrà un giorno essere saldato dal resto di noi – i depositanti e i contribuenti. Un esempio di ciò è che quando il tuo stipendio viene trasferito su un conto a tuo nome presso DNB, il denaro non è più tuo. Poiché il conto è a tuo nome, pensi e agisci come se fosse tuo, ma ciò che in realtà hai fatto è "prestare" i soldi alla banca. La banca li usa come se appartenessero alla banca, non a te. Utilizzando il sistema di prestito a riserva frazionaria (vedi articoli precedenti su questo argomento in New York), i tuoi depositi creano credito illimitato che viene utilizzato per gli investimenti finanziati dal debito della banca. Ogni centesimo che hai in banca viene prosciugato. Quando questo schema piramidale crolla, sei tu quello che perde. Inoltre non partecipi molto al ritorno sull'utilizzo dei tuoi risparmi. In un certo senso, il mutuo per la casa è in realtà un prestito che concedi a te stesso creato premendo i tasti dell'impiegato di banca su un PC. È inoltre necessario fornire sicurezza per questo e interessi-
pagare per "prestare i propri soldi". La banca crea così un credito illimitato con i tuoi risparmi. Possono quindi utilizzare questo credito per investire miliardi nel mercato azionario, obbligazionario e dei derivati, a beneficio dei clienti, degli azionisti e del management più privilegiati della banca, ma siete voi e la società che rischiate di finire con il conto.

Festa del credito paralizzante. Il sistema bancario poggia su questo possibile peso del debito. Ma quando la fiducia che Stavi ripone nel Finans Norge, giustamente descritta come cruciale per “la capacità del sistema di sopravvivere”, si indebolisce, ciò porterà inesorabilmente al collasso economico e sociale. La questione è se, in una società senza contanti, ciò possa essere evitato avendo il pieno controllo sui mezzi di pagamento delle persone.

Quindi è ovviamente giusto che i contanti non esistano più e che non si possa più pretendere che i nostri soldi vengano pagati in caso di crisi. Allora ovviamente va bene che i politici introducano controlli sui capitali, come hanno fatto in Grecia e Cipro – e come faranno eventualmente in Italia, Francia, Norvegia e nel resto d’Europa.

In una società senza contanti, il potere del denaro e i politici hanno ottenuto ciò che vogliono veramente: una società orwelliana in cui i cittadini sono monitorati 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX e dove i politici in buona compagnia con l’élite monetaria fanno esattamente quello che vogliono con noi. Storicamente, questo è sempre stato quello di mantenerci in debito fino al collasso del sistema monetario, cosa che si è verificata più e più volte. Sono i cittadini che restano con i postumi del potere del denaro e del partito creditizio folle dei politici.

Perché non vogliamo che tutto ciò ci trascini in uno stato di fiducia e sicurezza, simile a quello che una volta il presidente Eisenhower descrisse come: "Se tutto ciò che i cittadini vogliono è la sicurezza, potremmo mettere tutti in prigione. Lì hanno un tetto sopra la testa, cibo a sufficienza e si sentono al sicuro."

Olav ha 30 anni di esperienza nella finanza.

Leggi anche: La lotta per il denaro og Sconto.

Hans Erik Olav
Hans Eirik Olav
Olav ha alle spalle molto tempo lontano dal mondo finanziario.

Potrebbe piacerti anche