Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Il pericolo rosso

– I generali hanno più paura di noi che noi di loro, dice un monaco buddista in Birmania. I monaci vestiti di rosso del paese stanno ancora lottando per il cambiamento politico.

Le giovani donne sono minacciate di prigione

* Lo Storting ha deciso martedì scorso che le donne norvegesi avranno la coscrizione dal 1 gennaio. Ma sono necessarie forti ragioni persuasive per lasciar andare. La difesa costringe la polizia nelle immediate vicinanze dei diciottenni a verificare la "realtà" delle domande di esenzione.

* Il servizio civile è stato ora abolito, ma le Forze armate respingono ancora ogni 7 domande: dei 545 che hanno chiesto l'esenzione nel 2013-14, 83 di loro sono stati costretti a prestare servizio militare.

Nell'occhio della baraccopoli

Il lungometraggio messicano La Zona mostra cosa succede quando ci sono crepe nei muri che proteggono i regni dalle baraccopoli.

La vittoria solidale della Norvegia

I medici norvegesi di Gaza, guidati da Mads Gilbert, hanno contribuito a una visione più positiva della Norvegia nel mondo arabo. Qui, molti ora parlano di un effetto Gilbert.

La nostra responsabilità collettiva

L'aggressione di Putin in Ucraina ha un ampio sostegno popolare qui in Russia. Il presidente gioca su una vecchia paura sovietica, il che significa che la maggior parte dei russi non vede che ci sono soluzioni migliori della forza militare.

– Esclusa clausola di scopo

Come può una clausola di scopo promuovere l'uguaglianza quando viene menzionata una sola religione? La Mosaic Faith Community è delusa dalla nuova clausola sullo scopo della scuola.

Forte incontro con Nobel-Karman

Qui potete vedere la prima foto pubblicata dopo l'incontro del fotografo Nobel Espen Rasmussen con il vincitore del premio per la pace Tawakkol Karman (32). È quasi diventato il segretario dell'attivista per la pace dello Yemen.

Merce rubata viaggiata

L'anno scorso, la Norvegia ha ottenuto una nuova legge che dovrebbe rendere più difficile l'importazione di bottino archeologico nel paese. Da allora, non è stato effettuato un solo sequestro.

La democrazia africana sotto processo

Mentre il mondo rende omaggio a Nelson Mandela nel giorno del suo novantesimo compleanno, Robert Mugabe appare come il suo diretto opposto. Come possono finire così diversi?

Questi hanno costruito Kon-Tiki

Nelle ultime due settimane, il film "Kon-Tiki" è stato salutato come "film nazionale norvegese". Ma ecco le foto finora inedite di coloro che hanno effettivamente costruito la flotta, mentre i norvegesi guardavano: gli uomini della marina peruviana. – "Kon-Tiki" è stato un evento importante nella nostra storia, sottolinea lo storico peruviano.

Servono priorità ferree

Scegliere è allo stesso tempo rinunciare. Ma se non scegliamo affatto, dove finiamo?

Un'altra storia norvegese

serie TV Il nuovo paesee il documentario Il segreto di mia madre illumina entrambe le disgrazie nella storia norvegese moderna.

- Non il giorno della bandiera norvegese

- La clausola costituzionale dei Sami significa che i Sami hanno motivo in più per festeggiare il 17 maggio, afferma Aili Keskitalo, capo della Confederazione nazionale dei Sami norvegesi.

Lavoro ecologico sul dolore

Qualcosa nel mondo è andato fuori controllo – qualcosa di insondabile, animalesco.

Una bestia diversa

Per la prima volta, Bruno Dumont ha tentato il format di serie televisive e il genere comico. Tuttavia, Li'l Quinquin porta la firma inconfondibile dell'autore francese.

Il problema nordico

"Sano." La parola può rendere più gestibile il dibattito dopo il 22 luglio. Questa è l'opinione dell'autore svedese Mattias Gardell, che è sulla lista dei testimoni del terrorista. Gardell dice a Ny Tid che si recherà in Norvegia e al tribunale distrettuale per spiegare perché l'ideologia del terrorista è solo un po' più estrema del solito.

Hanno dimenticato i problemi della campagna elettorale

Mentre i partiti politici parlano di tasse e scuola, le organizzazioni senza scopo di lucro chiedono un programma elettorale più ampio. Ecco le questioni della campagna elettorale che prendono sul serio il fatto che l'economia e la politica norvegese hanno conseguenze oltre i confini nazionali.

Facebook diventa TV

TV 2 celebra 20 anni di innovazione di destra: "Facebook-Høyre" ottiene il suo programma TV e un'ampia copertura mediatica da ex colleghi. Ma la televisione conservatrice nazionale è davvero nuova? No, al contrario, dice lo scrittore di TV 2. E un conoscente dei creatori televisivi fa notare che sia la destra che la sinistra si stanno ora radunando attorno al "nazionale", con disprezzo per le prospettive internazionali.

Al di là di se stesso

Molti dei documentari norvegesi al Bergen International Film Festival combinavano storie profondamente personali con un'attualità sociale significativa, e di conseguenza erano tutt'altro che a guardare l'ombelico.

Poeta, inserisci il tuo tempo

Juliana Spahr ha abbandonato la voce del poeta dello spettatore a favore di quella dell'attivista. Ma lei è ancora soprattutto una poetessa delle relazioni.

Gli eroi del discorso si riuniscono in Norvegia

Quando sua madre è stata uccisa a colpi di arma da fuoco durante una manifestazione in Venezuela, Thor Halvorssen Mendoza ha deciso di fondare la Fondazione per i diritti umani. Il 26 aprile raduna a Oslo difensori dei diritti umani da tutto il mondo.

La strada pesa di più

Considerazioni interne come strade e tasse peseranno molto quando gli elettori norvegesi si recheranno alle urne il 9 settembre. Ma quella priorità può dare agli stessi elettori meno influenza e indebolire la Norvegia a livello internazionale, scrive l'editore di The Lancet. Il professor Ciro Torres di Rio teme che l'investimento rossoverde in Brasile vada perduto con una sconfitta elettorale di lunedì.

Scosso dalla politica di asilo

Il norvegese-somalo Suaad Abdi Farah racconta nel recente libro "Il viaggio di Suaad" le proprie esperienze con la mutilazione genitale. Le autorità norvegesi hanno fallito, lei crede.

La stampa ottiene più potere

L'equilibrio di potere tra la stampa e i politici si è spostato nettamente a favore della stampa negli ultimi anni, sostiene il ricercatore dei media.

Cinque immagini e una lettera

A proposito di Camilla Groths sono felice da qualche parte là fuori (Flamme Forlag)