Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

a livello internazionale

Internasjonal orientering ai giorni nostri.

È così che Obama vuole cambiare il mondo

Dialogo con Iran e Cuba. Ritiro dall'Iraq. È così che Barack Obama vuole cambiare la politica mondiale. Ma ci sarà un vero cambiamento?

La multiregina

I critici musicali prevedono che Haddy N'jie sarà grande. È felice di farlo, se può essere piccola allo stesso tempo.

Tesori culturali afgani in arrivo in Norvegia

Le monete di 2000 anni dall'Afghanistan sono probabilmente sfuggite alla burocrazia norvegese. – Questo non è un caso unico, secondo il Museo di storia culturale di Oslo.

Il pericolo rosso

– I generali hanno più paura di noi che noi di loro, dice un monaco buddista in Birmania. I monaci vestiti di rosso del paese stanno ancora lottando per il cambiamento politico.

Caos etico

Né il governo né il difensore civico dei consumatori decideranno se le promesse delle aziende sull'etica siano marketing fuorviante. – Caos insostenibile, dice Trond Blindheim.

Indiana Jones nel regno della famiglia nucleare

I valori della famiglia stanno diventando sempre più importanti nei film di eroi ricchi di azione di Hollywood. Questo può essere visto, tra le altre cose, nel nuovo film di Indiana Jones attualmente in Norvegia.

Una nazione arrabbiata

Il dumping sociale e le lotte per il potere politico sono due delle ragioni delle recenti violenze contro gli stranieri in Sud Africa.

Merce rubata viaggiata

L'anno scorso, la Norvegia ha ottenuto una nuova legge che dovrebbe rendere più difficile l'importazione di bottino archeologico nel paese. Da allora, non è stato effettuato un solo sequestro.

I diversi lati di Wengeland

Henrik Wergeland ha iniziato la sua carriera di scrittore con pezzi ebraici antisemiti. Ma morì come "un sincero adoratore di Allah". Ecco i lati poco conosciuti del giubileo.

La nuova primavera del femminismo

Il movimento femminista norvegese è criticato per essere distaccato dalla realtà, ristretto e non inclusivo. Le ragazze del sesso e della vita da single sono le femministe del nostro tempo?

- Sì al sostegno distrettuale, no all'agricoltura industriale

La proposta del Consiglio congiunto per l'Africa su come la Norvegia può contribuire a risolvere la crisi alimentare globale divide l'Associazione dei piccoli agricoltori e l'Associazione degli agricoltori.

Al suo posto a Kabul

La scorsa settimana, il nuovo inviato delle Nazioni Unite per l'Afghanistan, Kai Eide, ha incontrato George W. Bush negli Stati Uniti. Eide risponde ai talebani e chiama "ciechi" coloro che in Norvegia non vedono il progresso.

Sterilizzazione controversa

La Norvegia ha sostenuto la sterilizzazione attiva di centinaia di migliaia di indiani. Norad lo farà
non intraprendere alcuna azione, ma KrF e SV richiedono risposte.

La storia oscura della Norvegia

Diversi milioni di donne indiane potrebbero aver subito pressioni per sterilizzarsi con denaro norvegese. Lo rivela Ny Tid nel numero di questa settimana.

Gli anni Sessanta senza filtro

Il 1968 deve essere demitizzato. In realtà è stato un anno terribile.

Gli aiuti vanno alla guerra

I paesi occidentali spendono sempre di più i loro soldi in paesi in cui sono anche in guerra. In un mondo in cui l'invasione militare viene rinominata intervento umanitario, dov'è diventato lo spazio umanitario?

Attuale: Audun Lysbakken

Audun Lysbakken farà a SV un'iniezione vitaminica tanto necessaria durante la conferenza di questo fine settimana The World on the Left.

Rivoluzione intellettuale. Adesso!

Dobbiamo eliminare i pensieri totalitari della ribellione del 68esimo. Ma la necessità di un accordo e di una ribellione contro le verità accettate oggi è grande almeno quanto lo era 40 anni fa.

A battere bandiera con la costituzione

Il sindaco di Oslo ha aperto per una serie di bandiere il 17 maggio. Ma il Giorno della Costituzione, è il momento di una partita in casa.

Con la felicità negli occhi

Prima, gli immigrati clandestini andavano avanti e indietro attraverso il confine. Oggi sono saldamente radicati negli Stati Uniti.
Fidel Castro Cuba

Il fiasco nella Baia dei Porci

Quando John F. Kennedy spronò i rifugiati cubani nell'invasione della Baia dei Porci circa 40 anni fa, la CIA pensò che i "liberatori" sarebbero stati accolti da cubani esultanti. Non è andata così, dice Arnljot Løseth, professore associato di storia al Volda University College.