Ordina qui l'edizione estiva

La guerra dell'acqua pesante

Perché Kristin Halvorsen non dice a chi la Norvegia vende acqua pesante?

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[1. Settembre 2006] Chiunque abbia visto Kirk Douglas arrampicarsi furtivamente sulle pendici del Rjukan nel film Helter i Telemark (1965), sa che l'acqua pesante è strategicamente importante e può essere utilizzata per produrre armi nucleari. Coloro che hanno raggiunto il destino dell'israeliano Mordechai Vanunu sanno anche che la Norvegia è stata uno dei più importanti contributori allo sviluppo di armi nucleari da parte di Israele. Una vendita su larga scala di 20 tonnellate di acqua pesante nel 1960 e nel 1970 ha avviato il processo che ha consentito ai discendenti delle vittime dello sterminio di massa di Hitler di usare armi di distruzione di massa contro altri. SV si è impegnata a fornire all'informatore Vanunu residenza e protezione in Norvegia.

Ny Tid ha rivelato la scorsa settimana che la Norvegia ha esportato acqua pesante in altri paesi fino al 2004, 16 anni dopo che Norsk Hydro ha interrotto la sua produzione di acqua pesante a Rjukan. Dal 1988, le esportazioni norvegesi di acqua pesante non sono state menzionate nei rapporti parlamentari sulle esportazioni di armi. Dalla fine di luglio, il ministro delle finanze Kristin Halvorsen ha sulla sua scrivania un'inchiesta in cui Ny Tid si lamenta della segretezza delle informazioni sulle esportazioni di acqua pesante.

Questo problema non è sconosciuto alla leadership politica del ministero, che è ben abituata a rilasciare altre informazioni controverse sul commercio norvegese. Ad esempio, i media e le organizzazioni di volontariato hanno ripetutamente chiesto di essere rilasciati, ad esempio, quali società norvegesi fanno affari con il regime in Birmania. Il ministero ha rilasciato volentieri queste informazioni, anche se le aziende si sentono escluse.

Il consigliere senior Anne Kari Lunde del Ministero degli Affari Esteri ha dichiarato dopo il rapporto di Ny Tids all'Aftenposten che tutte le esportazioni di acqua pesante dopo il 1989 hanno riguardato il miglioramento dei posti di lavoro o la ricerca. Ny Tid ha sfidato il ministero a documentarlo rendendo pubblico chi ha ricevuto l'acqua pesante e quanta ne è tornata in Norvegia dopo aver migliorato i posti di lavoro. finanziario

il ministero ha deciso di rilasciare alcune informazioni, ma manterrà comunque segreti l'acquirente e il venditore dell'acqua pesante.

Per qualche ragione, il leader di SV ritiene che coloro che esportano acqua pesante meritino una protezione dal controllo pubblico che le aziende che commerciano con la Birmania non meritano. Halvorsen ha chiesto ai suoi burocrati di inviare a Ny Tid una risposta cortesemente sprezzante, affermando che alcune delle informazioni che abbiamo richiesto dovrebbero essere rese pubbliche, ma solo per alcuni anni nel periodo. Quali attori hanno esportato e ricevuto l'acqua pesante devono rimanere segreti per tutti gli anni. Abbiamo difficoltà a capire che questa è una buona politica SV.

Potrebbe piacerti anche