IL FOTOGRAFO: Bellezza, sofferenza, ricchezza, povertà, superficialità e bambini violentati sono facce diverse della stessa medaglia, dice il fotografo Marco Di Lauro, che ha trascorso una settimana con la Croce Rossa a Bergamo durante l'epidemia di covid-19.

- Hai iniziato a scattare in modo analogo con una fotocamera Olympus OM10, poi con una Canon e hai sviluppato le immagini da solo. Quale fotocamera stai usando adesso? E come hai vissuto il passaggio alla fotografia digitale? La qualità peggiora o ti offre più opzioni?

- Ho iniziato con Olimpo OM10 perché era mia madre fotocamerae lei mi ha insegnato a scattare foto con esso. Quando ho iniziato a fotografare professionalmente nel 1998, ho utilizzato le fotocamere Nikon fino alla fine della guerra in Iraq nel 2005. Quando sono tornato a casa dall'Iraq, la mia attrezzatura era rotta e ho dovuto acquistarne una nuova. Ho scelto Canon perché era così economico. Per me una fotocamera vale l'altra. La macchina fotografica e le tecniche fotografiche non mi interessano e non l'ho mai fatto. Per me, una fotocamera è un oggetto di utilità in linea con un frigorifero o un mixer e la tecnologia mi annoia a morte. Ad ogni modo, sono un fotografo digitale, ho fatto solo fotografie analogiche per i primi due anni Kosovo.
...

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per NOK 69.

Abbonamento NOK 195 quarti