Ordina qui l'edizione estiva

Il ghiaccio si sta assottigliando nell'Artico

Un clima più caldo aumenta le sfide nell'Artico, riferisce Nunatsiaq News.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Il ghiaccio che copre il mare nell'Artico è stato significativamente più sottile quest'estate rispetto alla media. Questo è il quarto anno consecutivo in cui il ghiaccio è più sottile della media, riporta il quotidiano Nunatsiaq News, pubblicato nel Nunavut, nel Canada nord-orientale.

C'è anche meno ghiaccio marino in inverno e il ghiaccio inizia a sciogliersi molto prima in primavera. Questo mostra i dati che lo Snow and Ice Center della NASA a Washington ha preparato insieme all'Università di Washington.

È normale che il ghiaccio marino sia più sottile a settembre, dopo che il caldo estivo lo ha fatto sciogliere per diversi mesi. Quello che i ricercatori hanno scoperto quest'anno è che non dal 1978, quando sono iniziate le misurazioni, il ghiaccio marino era sottile come quest'anno.

I rapporti lungo le coste della Groenlandia e del Canada da parte di pescatori e trapper indicano che il ghiaccio non è tornato alla normalità lo scorso inverno. Di solito, i freddi mesi invernali assicurano il ritorno del ghiaccio marino, ma il sondaggio americano conferma quanto affermato dai testimoni oculari lungo la costa, il ghiaccio marino è arrivato molto più tardi del solito.

Quando lo scioglimento del ghiaccio contemporaneo si verifica all'inizio della primavera, significa che il ghiaccio non ha il tempo di riprendersi. Dal 2002, misurazioni satellitari hanno mostrato che il ghiaccio si sta sciogliendo prima nelle aree a nord dell'Alaska e della Siberia. Quest'anno, lo scioglimento del ghiaccio è iniziato 17 giorni prima del solito in tutto l'Artico.

Potrebbe piacerti anche