In una nuova era: il sentimento di comunità

DEMOCRAZIA: Il crescente scetticismo delle autorità è una tendenza globale. L'aumento dei livelli di partecipazione dei cittadini e la consapevolezza della responsabilità condivisa possono ripristinare la fiducia?

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

Secondo Bloomberg, sempre più scelte vengono fatte in tutto il mondo. Tuttavia, Freedom House riferisce che negli ultimi 110 anni quasi 13 paesi hanno subito un declino dei diritti politici e civili. Quando la democrazia è indebolita, anche il nostro senso di comunità è indebolito. Negli Stati Uniti, ciò ha portato a un'enorme epidemia di solitudine e chiusure quotidiane delle istituzioni della comunità locale, come le chiese di quartiere.

Sebbene queste tendenze siano globali, ne vediamo gli esempi più estremi negli Stati Uniti. Questo non è casuale. Come ha sottolineato Alexis de Tocqueville negli anni Trenta dell'Ottocento, i patriarchi americani immaginavano un paese che non fosse governato da valori comuni, ma da interessi personali. Questa visione ha definito le istituzioni statunitensi e ha portato a una società iperindividualista.

Scetticismo crescente

Un paio di anni fa, quando ho lanciato Spark MicroGrants in Africa orientale, ho osservato un gruppo di studenti americani che hanno incontrato circa 50 abitanti di un villaggio in Ruanda. I residenti speravano di convincere il governo del paese a contribuire a un progetto per estendere le linee elettriche al loro villaggio. Uno degli studenti ha sfidato uno degli abitanti del villaggio sul motivo per cui il governo, piuttosto che le persone presenti all'incontro, dovrebbe pagare per il progetto. In altre parole, lo studente ha espresso un'idea tipica americana di privatizzazione e accesso basata sul potere d'acquisto individuale. Questa idea può indebolire la partecipazione collettiva e civica e sembra minare la fiducia delle persone nei politici. secondo Pew Research Center La percentuale di americani che hanno fiducia nel governo è scesa fino al 55% tra il 1958 e il 2017, ed è ora inferiore al 20%. Non sorprende che anche la partecipazione e l'impegno siano diminuiti nello stesso periodo, con un dimezzamento della partecipazione nelle organizzazioni della società civile.

Quando la democrazia si indebolisce, anche il nostro senso di comunità si indebolisce.

Il crescente scetticismo della popolazione nei confronti delle autorità ha alimentato l'ascesa di movimenti populisti autoritari in tutto il mondo. Le persone richiedono sicurezza finanziaria personale e si abituano a una mentalità isolante. Nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016, sia Bernie Sanders che Donald Trump hanno fatto appello a un elettorato che ne ha avuto abbastanza del "sistema". Paese dopo paese, dalla Germania al Brasile, gli elettori si sono riversati nei partiti di estrema destra, non perché siano particolarmente affezionati ai candidati, ma per paura di perdere il potere e lo status che hanno nella società.

- annuncio pubblicitario -

Sulla base di innumerevoli studi ed esperienze, sappiamo anche che la "partecipazione dell'utente" funziona. In una valutazione condotta in Uganda, ad esempio, è emerso che più i cittadini potevano influenzare la progettazione del programma sanitario, migliore era la loro esperienza dei servizi sanitari e assistenziali. E in Indonesia, la partecipazione diretta dei cittadini ai processi decisionali politici ha portato ad un aumento della soddisfazione delle persone con i servizi e i servizi governativi.

Aprendo più opportunità di coinvolgimento a livello civile e politico, possiamo rafforzare la fiducia nelle istituzioni e allo stesso tempo tenere traccia delle tendenze estremiste nella società. Oggi, tuttavia, la partecipazione dei civili avviene a scatti, a seconda di quali campagne e questioni politiche sono al vento. Dopo le sparatorie di massa, aumentano le manifestazioni contro le leggi sulle armi, ma poi la NFA (National Rifle Association) riesce ancora una volta a sfruttare la paura del controllo statale, e il vento gira. Se si vuole ottenere una vera forma di partecipazione, sono necessarie nuove istituzioni che facilitino la partecipazione civica regolare ed efficace e il cambiamento guidato dalla comunità.

Responsabilità congiunta

Mentre l'Occidente soffre di iperindividualizzazione, troviamo innovazione nella governance e nell'economia nell'emisfero meridionale. Ad esempio, il governo del Ruanda ha perseguito una politica che incoraggia soluzioni di base che rafforzano il senso di comunità e di responsabilità condivisa delle persone. Attraverso riunioni comunitarie mensili, famiglie e individui lavorano insieme per costruire case per i più svantaggiati, riparare strade e formare strati di giunzione per investire in migliori soluzioni e attrezzature agricole. Immagina per un secondo di essere stato trasposto nel mondo guidato dal karmico di Earl.

Dal Ruanda. Foto: Jon Gos, Flickr

Il potere deve essere decentralizzato e messo nelle mani di
famiglie e comunità.

Questo è stato uno dei maggiori effetti delle Village Savings and Loan Associations (VSL), che hanno avuto origine nella Repubblica Democratica del Congo. All'interno delle comunità locali, i membri hanno accesso a prestiti per l'avvio di piccole imprese e al risparmio per tempi più ristretti. Il modello funziona perché consente la responsabilità e la responsabilità tra i vicini. Non diversamente dai sistemi sanitari di comunità, da Haiti attraverso la Liberia al Burundi, si sono dimostrati efficaci, proprio perché gli operatori sanitari conoscono i loro vicini e le loro esigenze. Gli operatori sanitari locali vanno di porta in porta, si prendono cura delle donne incinte e si assicurano che tutto sia in ordine. Tutte queste soluzioni beneficiano e rafforzano il senso di responsabilità della comunità attraverso la partecipazione attiva, senza le tradizionali divisioni verticali di responsabilità.

Se crediamo nel principio democratico secondo cui i governi devono resistere alla gente, dovremmo costruire sistemi che ci rendano responsabili l'uno dell'altro – e dobbiamo partecipare alla società al di là dell'uso della scheda elettorale e delle manifestazioni. Dobbiamo aprire una nuova era, con una democrazia guidata dalla comunità: il potere deve essere decentralizzato e messo nelle mani delle famiglie e delle comunità.

Una volta che avremo raggiunto una democrazia guidata dalla comunità, ci impegneremo a vicenda e con le nostre autorità, non solo in occasioni speciali, ma continuamente, poiché la nostra democrazia e la nostra libertà dipendono Centro.

sasha@nytid.com
Fisher ha contribuito a lanciare Spark Microgrants, che fornisce microprestiti e finanziamenti all'avviamento

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?