Il professore cinematografico squallido


"Il ruolo della critica è più importante che mai", afferma il accademico e critico cinematografico americano B. Ruby Rich. È stata anche centrale nella promozione di film LGBT per un vasto pubblico.

Huser è un critico cinematografico regolare in TEMPI MODERNI.
E-mail: alekshuser@gmail.com
Pubblicato: 2018-12-03

Il professore, critico ed editore cinematografico americano B. Ruby Rich è il creatore del termine "New Queer Cinema", che indica la nascita di film a tema LGBT indipendenti tra la fine degli anni ottanta e l'inizio degli anni novanta. MODERN TIMES ha incontrato Rich al Filmens Hus di Oslo quando ha recentemente partecipato a un seminario sotto l'egida della Norwegian Film Club Association, in cui il tema era solo uno strano film.

"C'era una forte volontà di innovare in quel momento", dice dell'ondata cinematografica, che include Todd Haynes Veleno, Laurie Lynds RSVP, Derek Jarmans Edoardo II e Gregg Arakis The Living End. La direzione è emersa in un momento caratterizzato da sfide - con politici come Reagan, Bush e Thatcher al timone e lo scoppio dell'AIDS - ma anche utili innovazioni tecniche, non ultimo il formato video. Sebbene i film appartenessero al segmento più ristretto degli arthouse, sono diventati il ​​punto di partenza per film con temi strani che alla fine hanno trovato la loro strada nel più commerciale ...


Caro lettore. Devi essere abbonato (69 SEK / mese) per leggere altri articoli oggi. Torna domani o accedi se hai un abbonamento.


Chiudi


Abbonamento NOK 195 quarti