Ursula K. Le Guin
Ursula K. Le Guin

«Il pensiero selvaggio»


autori: Ursula K. Le Guin - pronunciata anarchica, femminista, visionaria e profeta.

Valdés è scrittore, antropologo e attivista.
E-mail: agora158@gmail.com
Pubblicato: 2019-12-10

Il pluripremiato Arwen Curry Mondi di Ursula K. Le Guin è stato mostrato questa estate PBS, in autunno al caffè cinema Vester Vov Vov a Copenaghen ea novembre è stato possibile vedere il documentario al festival IDFA di Amsterdam. Sarà presentato a Berlino, Bilbao e Amsterdam a dicembre.

Molti dei libri di Le Guin (1929–2018) sono stati inseriti nella fantasia e nella fantascienza, ed è stata una delle principali scrittrici d'America. Come Jules Verne, ha descritto i mondi a venire, ma non i robot o le macchine, ma la magia di tutti i giorni, la magia che è costruita nel linguaggio e le nostre interazioni. Proprio come Verne predisse i viaggi sulla luna e altri progressi tecnologici, Le Guin - che era una schietta anarchica e attivista per la libertà - previde i disastri dell'Occidente: xenofobia, devastazione ecologica - e predisse la caduta del capitalismo. Nata nel 1929, ha vissuto il meglio e il peggio della storia degli Stati Uniti. I suoi libri portavano sempre la festa degli oppressi, dava voce ai transessuali, agli adolescenti solitari, ai neri, agli orinatoi.

Göteborg 1989

Era figlia di due importanti antropologi, Alfred e Theodora Kroeber, e li seguì nelle loro ricerche sul campo tra i paesaggi aspri della California, sacri per molti indigeni americani, Perù e Messico. Tra le altre cose, Alfred Kroeber fece ricerche su Ishi, l'ultimo membro della tribù Yahi, che era stato decimato dal genocidio e dalle malattie trasmesse attraverso il contatto con i coloni. Attraverso Ishi, Kroeber ha imparato molto sugli orinatoi americani, sulle loro abitudini e fiabe.

Abbonamento NOK 195 / trimestre

Nel 1989 mi sono incontrato Ursula K. Le Guin a Göteborg e ne abbiamo parlato Gli espropriati (1974), che ha influenzato molti della mia generazione. È stato letto come uno nuovo On the Road e divenne importante quanto il romanzo di Kerouac. Allo stesso modo di
Beat Generation percepì che la possibilità di guidare su lunghe autostrade era una metafora della libertà e della ricerca di se stessi Gli espropriati un nuovo confine per andare oltre.

Il romanzo ha ricevuto sia il premio Hugo che Nebula - i due ...


Caro lettore. Ora hai letto i 3 articoli gratuiti del mese. Quindi neanche accedi se hai un abbonamento o supportaci abbonandoti Abbonamento per libero accesso?