L'icona che ha fallito

Lo sguardo del dittatore. Robert Mugabe – dall'eroe della libertà al dittatore

La biografia di Stig Holmquist di Robert Mugabe dello Zimbabwe descrive la caduta subita dal capo di stato, dall'essere l'eroe della liberazione degli anni '60 all'odiato dittatore degli anni 2000. Perché è andato così male?

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

Il combattente per la liberazione Robert Mugabe fu un'importante icona rivoluzionaria per gli anni '68. La sua lotta contro il Primo Ministro Ian Smith e i coloni bianchi della Rhodesia era all'epoca il simbolo più importante e visibile della liberazione politica dalla colonizzazione europea dell'Africa.

La struttura stessa per la lotta in Rhodesia era favorevole ai media e facile da seguire: un ribelle afro-africano prigioniero guida la lotta contro i coloni bianchi che controllano una parte ricca e fertile dell'Africa. I coloni bianchi finiscono per essere espulsi e la terra viene distribuita ai poveri africani. È stato facile avere simpatia per il nuovo Primo Ministro, Robert Mugabe. È diventato un'icona rivoluzionaria.

Ma Mugabe ha fallito nella transizione da combattente per la liberazione a statista. La Rhodesia ricca e un tempo ben funzionante divenne una società corrotta, l'economia crollò e lo stesso Mugabe si trasformò in un dittatore assetato di potere. Solo dopo 37 anni al potere il dittatore 93enne dello Zimbabwe è stato costretto a dimettersi, a seguito di un colpo di stato militare nel novembre dello scorso anno.

Incontro casuale

Sally Mugabe

- annuncio pubblicitario -

L'autore e regista svedese Stig Holmquist ha recentemente pubblicato la biografia Lo sguardo del dittatore. Robert Mugabe – dall'eroe della libertà al dittatore. Il titolo del libro si riferisce a un incontro casuale che Holmquist ebbe con Mugabe nell'ascensore dell'Hotel Intercontinental di Lusaka molti anni fa. Mugabe fissò con una fredda occhiata d'acciaio il compagno di viaggio svedese nell'ascensore. Questo sguardo ha perseguitato Holmquist da allora, ora è sfociato in un libro emozionante e molto ben scritto.

Holmquist ha scritto in precedenza quasi venti libri, con temi dall'Africa e da altri continenti. Ha scritto molti di questi insieme alla moglie norvegese, antropologa e professoressa Aud Talle, morta alcuni anni fa. Ha anche realizzato un gran numero di documentari, compreso un film pluripremiato su Dag Hammarskjøld.

solidarietà

L'ingresso di Holmquist a Mugabe e al suo ambiente era una filiale svedese di Amnesty International. La squadra locale è stata assegnata a Mugabe come "loro" prigioniero di coscienza negli anni '60 da Amnesty a Londra. A quel tempo, quasi nessuno sapeva chi fosse Mugabe, a parte il fatto che fu imprigionato da Ian Smidt. La squadra locale gli ha inviato letteratura e alcuni vestiti. Fu l'inizio di un legame tra Robert e la Svezia.

La compagna d'armi e moglie di Mugabe, Sally, ha scelto di lasciare la Rhodesia e stabilirsi a Londra. È stata lei a mantenere il legame con la Svezia mentre suo marito era imprigionato. Ha visitato la Svezia diverse volte, dove ha tenuto conferenze nelle scuole di tutto il paese. Sally è arrivata a svolgere un ruolo politico importante quando Mugabe è diventato il primo ministro dello Zimbabwe, ed è stata probabilmente lei a sviluppare l'idea che il nuovo Zimbabwe dovrebbe essere costruito attorno a un modello nordico di società. Quest'ultimo – insieme alla volontà di Mugabe di riconciliarsi con gli ex nemici, almeno nei primi anni da primo ministro – ha contribuito a rafforzare la sua posizione di icona nei paesi nordici.

E adesso lo Zimbabwe?

Holmquist si chiede perché le cose siano andate così orribilmente storte con Mugabe e lo Zimbabwe. Poi porta anche la nuova moglie di Mugabe, la 31enne Grace, che Mugabe di 74 anni ha sposato dopo che Sally è morta di cancro. Grace era preoccupata del potere e di una vita di lusso e ha cercato di emergere come il naturale successore del vecchio Mugabe.

Il libro di Holmquist è un "must" per gli operatori umanitari norvegesi.

Cosa succederà ora, dopo che Mugabe e Grace saranno state costrette a ritirarsi in un lussuoso arresti domiciliari? Si aprirà per uno sviluppo democratico e una prosperità più equamente distribuita dello Zimbabwe ricco di risorse, o l'esercito manterrà il controllo, come si è visto, ad esempio, in Myanmar? Decenni di frode elettorale e corruzione hanno lasciato un segno anche nei politici che guideranno il Paese? Holmquist può solo sollevare le domande.

Libro importante

Il libro di Holmquist merita davvero di essere letto e un "must" per gli operatori umanitari norvegesi che faranno parte della nuova fase in cui lo Zimbabwe sta entrando. È anche un utile promemoria e introduzione all'Africa di oggi, in un momento in cui le questioni africane vengono nuovamente affrontate il background dei media norvegesi a favore delle questioni di politica estera legate a Trump, Putin, Iran, Cina e Corea del Nord.

Il libro è interessante anche per quelli di noi che hanno creduto in Mugabe e lo hanno elogiato 40 anni fa. Molti di noi possono probabilmente trarre vantaggio da uno sguardo al passato autocritico.

sverre.jervell@icloud.com
Jervell è un ex diplomatico norvegese.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?