Ordina qui l'edizione estiva

Nella violenza delle streghe

Gli stregoni ostacolano lo sviluppo democratico in Tanzania. Ciò rende i progetti di aiuto norvegesi ancora più vulnerabili.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Di Marta Camilla Wright post@nytid.no

[zanzibar] – Le streghe non possono mai essere buone, sono nate per compiere azioni malvagie. Non c'è niente che possiamo fare. Se li uccidiamo, saremo messi in prigione.

Incontro Hamisi (30) a Zanzibar. L'anno scorso, il figlio di un anno si è ammalato ed è morto. Hamisi crede che la morte sia dovuta alla stregoneria.

- So chi sono. Devo sdraiarmi. È perché le cose sono andate bene con me e la mia famiglia che vogliono picchiarci.

Ora Hamisi ha pagato il proprio stregone per proteggere la famiglia dalla stregoneria altrui.

- Sulla terraferma le streghe vengono uccise, e questo è un bene.

Dichiarazioni come quella di Hamisi non fanno scalpore a Zanzibar. Lì, la stregoneria fa parte sia della vita quotidiana che della vita politica.

Hamisi crede che la stregoneria sia un motivo importante per cui le persone sono povere. Alle streghe non piace lo sviluppo, e quindi nemmeno le persone osano svilupparsi. L'opinione di Hamisi è condivisa da molti tanzaniani. Le persone non osano investire nelle loro comunità locali. Se sei visibile e sperimenti forti progressi, ad esempio come politico di alto livello, devi avere poteri forti.

Bisogno di protezione

Molti leader africani usano la stregoneria nei processi politici. Durante il processo elettorale in Tanzania lo scorso anno, si vociferava di come i politici usassero gli stregoni per proteggersi e assicurarsi il successo. Diverse fonti affermano che il presidente Amani Abeid Karume di Zanzibar compri i servizi degli stregoni.

Può essere pericoloso per un politico distinguersi ed essere visibile. Ecco perché hai bisogno di una forte protezione, preferibilmente sotto forma di uno stregone. Coloro che non possono permettersi tale protezione, inoltre, non osano farsi notare, e quindi la democrazia ne risente.

Hamisi a Zanzibar spera che il presidente se ne occuperà.

- Ci sono molte persone che sono morte a causa della stregoneria. Ma il presidente non fa nulla. Va lui stesso da uno stregone e ha soldi più che sufficienti per pagare la protezione.

Hamisi dice che la famiglia è molto attenta ora, dopo che il loro figlio è morto a causa delle streghe.

- Avevamo intenzione di costruire una casa, ma lo stiamo aspettando. Abbiamo paura che ci facciano più male.

La stregoneria è usata per guadagnare potere e per vendicarsi, dice.

Fede e conoscenza

Per comprendere le strutture di potere e il gioco politico in diverse culture africane, bisogna prima riconoscere il ruolo della stregoneria.

- La stregoneria è un ingrediente importante nel gioco politico – su più livelli.

Così afferma il ricercatore Kjetil Tronvoll del Centro per i diritti umani dell'Università di Oslo.

- Bisogna dare peso alla stregoneria quando si devono spiegare i sistemi di potere. Lo stesso vale per i meccanismi di un processo elettorale, spiega Tronvoll.

Ha esaminato la stregoneria nei processi politici, con particolare attenzione a Zanzibar. Dice che i politici usano la stregoneria per vincere. Spesso sono coloro che detengono il potere e sono in grado di disporre delle risorse per poter sfruttare la convinzione propria e altrui che ciò funzioni.

- Le elezioni democratiche sono spesso introdotte come chiare richieste dall'esterno, e quindi non hanno origine nella cultura politica africana. Ma la popolazione ha bisogno di comprendere i processi politici basati sulla cultura e sulle tradizioni, afferma Tronvoll.

Quando la stregoneria è una parte forte del credo e della tradizione, può portare a un pregiudizio democratico. La stregoneria è anche conoscenza segreta.

- Se parli di stregoneria a qualcuno che ci crede, può essere imbarazzato. La stregoneria non è qualcosa di cui parli pubblicamente. Quindi la stregoneria perde il suo potere, dice il ricercatore.

Sottolinea che gli attori umanitari in particolare devono acquisire conoscenze in merito e comprendere l'influenza che la stregoneria ha sulla vita sociale africana.

- In caso contrario, potrebbero esserci gravi conseguenze per l'esito dell'aiuto.

Una buona e solida governance e un sano sviluppo democratico sono prerequisiti per il successo dei progetti di aiuto norvegesi, ad esempio, in Tanzania e Zanzibar.

Ny Tid è in contatto con il Norad, il Ministero degli Affari Esteri e l'ambasciata a Dar-Es-Salaam, ma nessuno osa commentare fino a che punto i progetti di aiuto norvegesi siano legati alla stregoneria.

- Quando Kikwete [l'attuale presidente della Tanzania, ndr] è crollato improvvisamente sul podio l'ultimo giorno della campagna elettorale, tutti hanno pensato che fosse affetto da stregoneria.

Lo dice l'avvocato Mmanda. È stato politicamente impegnato nel partito al governo in Tanzania, CCM. Dice che la stregoneria è usata da molti politici, soprattutto durante la campagna elettorale.

- Quando Kikwete è apparso forte e calmo in TV la stessa notte in cui è crollato, ha vinto molti voti, crede Mmanda.

- Ha dimostrato di avere un potere molto forte, e quindi ha un forte stregone.

Ma essere in grado di usare potenti streghe-

dottori, bisogna avere soldi. Hamisi a Zanzibar ha utilizzato 60.000 scellini tanzaniani, circa 300 NOK, per proteggere la sua famiglia. È più di un mese di stipendio. Presto dovrà spendere ancora di più. n

Potrebbe piacerti anche