Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Perché l'amore è politico?

Tenerezza radicale
Forfatter: Seyda Kurt
Forlag: Harper Collins (Tyskland)
PSICOLOGIA / L'amore non è un progetto di isolamento, ma un progetto di libertà, secondo Seyda Kurt: La libertà di poter scegliere per se stessi riguarda la tenerezza radicale, la giustizia.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Nel libro autobiografico e filosofico Tenerezza radicale scrive la giornalista e conduttrice turco-tedesca Seyda Kurt sulla "tenerezza radicale" quando si tratta di amore. "Perché l'amore è politico?" lei chiede.

Il libro nasce da un crescente disagio in Kurt. Nelle sue analisi e riflessioni, parte da se stessa come giornalista culturale, ex studentessa di filosofia e figlia di una famiglia di migranti dalla Turchia. Scrive perché il mondo la preoccupa e perché vuole cambiare.

Il libro è diviso in nove capitoli, che sono ancora una volta divisi principalmente in due parti, come l'ho letto io. I capitoli 1-8 sono inclusi nella prima parte e nell'ultima parte è incluso solo il capitolo 9. I primi 8 capitoli si intitoleranno "Sullo scopo dell'amore" in norvegese; "Fisofie d'amore"; "Monogamia e relazioni aperte"; "Condizioni ingiuste in un mondo ingiusto"; "Un nuovo linguaggio di tenerezza"; "Come vogliamo prenderci cura gli uni degli altri"; "Tecnologia e tenerezza" e "L'amor proprio è la risposta?". Il capitolo 9 si intitola “Utopie di tenerezza radicale”.

Il personale è politico!

"Il personale è politico!" Kurt crede che il cambiamento debba iniziare in piccolo, "microscopicamente", nei nostri rapporti personali con le persone a noi più vicine: madre, padre, sorella e/o fratello. Dobbiamo trattare l'amore con più tenerezza e attenzione.

Capisce il radicale tenerezza come programma di giustizia. Una giustizia nella tenerezza nelle proprie relazioni, che sono lo spazio più privato. Questo può quindi diffondersi verso l’esterno e applicarsi a tutte le relazioni che hai.

Una famiglia funziona con regole, proprio come un’istituzione. Una famiglia è strutturata con gerarchia. Una famiglia crea una storia condivisa che i suoi membri portano con sé nel mondo. Una famiglia mantiene le proprie verità, opinioni e valori. Proprio come un'istituzione. Nella famiglia di Kurt la verità è che niente è più importante della propria famiglia.

Monogamia

L’amore è potente: le relazioni romantiche sono plasmate dal sessismo, dal razzismo e dal capitalismo, secondo Kurt.

Dopo che i suoi genitori hanno divorziato, ha voluto tornare nel paradiso della sua infanzia, la casa monogama, con padre e madre sotto lo stesso tetto. Per molto tempo ha pensato che una famiglia potesse essere felice solo quando si fosse monogami. La mancanza della sua famiglia, una volta intera e monogama, l'ha portata a una relazione monogama.

Dopo che Kurt era stato monogamo rifiutare per due anni, si rese presto conto che non era per lei. Cresceva dentro di lei un disagio che non poteva più continuare a ignorare. Non voleva più avere una relazione di tipo esclusivo.

Nella cultura popolare, la monogamia è descritta come l’ideale. La famiglia nucleare è la risposta alla felicità. Da diversi anni gli uomini cisgender vogliono impegnare le loro mogli in un matrimonio monogamo. La donna deve appartenere a suo marito. Matrimonio e la monogamia affonda le sue radici nella misoginia, patriarcale e visione del mondo razzista.

Il matrimonio tra bianchi e neri fu proibito per molto tempo, poiché doveva essere mantenuta "l'igiene razziale". Ancora oggi in alcune famiglie turche è richiesto che le ragazze siano sposate esclusivamente con uomini turchi. Nel corso degli anni abbiamo visto anche le conseguenze per le ragazze turco-tedesche che si sono rifiutate di seguire le richieste delle loro famiglie: delitti d'onore.

Secondo Kurt, nelle famiglie bianche della classe media dovrebbe esserci preferibilmente una donna bianca, eterosessuale e monogama. Questo modo di pensare esiste da diversi secoli e modella ancora la nostra nozione di famiglia ideale. Ad esempio, gli uomini dalla pelle scura sono spesso descritti come sessualmente potenti, animaleschi ed esotici nella cultura popolare. È uno stereotipo razzista. Guarda Lars di Il film di Treviri# ninfomane (2013), scrive Kurt, con l'attrice franco-britannica (e bianca) Charlotte Gainsbourg interpretato dal 42enne Joe, dove in una scena invita due rifugiati dalla pelle scura per fare sesso.

Seida Kurt

Poligamia

Gli uomini potrebbero avere relazioni poligame per molto tempo. Anche il profeta Maometto, nell'Islam, ebbe più mogli. In diversi paesi musulmani, oggi la poligamia maschile è accettata e del tutto normale. In diversi paesi occidentali, le relazioni poligame sono diventate normali, sia tra uomini che tra donne.

Per Kurt, uscire dalla relazione monogama significava avere la libertà di scegliere eventualmente diversi partner.

La monogamia non è per tutti, ma non lo è nemmeno poligamia. Tuttavia, è importante che queste forme di relazione siano disponibili per tutti, in modo che tu possa scegliere tu stesso se preferisci l'una o l'altra. L'obiettivo è che nessuna delle forme debba limitare una persona. Amore non è un progetto di isolamento, ma a frihetprogetto. La libertà di poter scegliere per se stessi affonda le sue radici nella tenerezza radicale. Riguarda equità.

Utopie di tenerezza radicale

Nel nono e ultimo capitolo del libro, Kurt scrive delle utopie della tenerezza radicale. Qui propone una sorta di ricetta su come possiamo raggiungere una tenerezza radicale. Innanzitutto, abbiamo bisogno di un’etica dell’amore, basata sulla scrittrice e femminista afroamericana audre lordes famosa citazione "Non sono libero finché un'altra donna non è libera". Riguarda l'umanità e l'assunzione della responsabilità per l'ingiustizia commessa contro qualcuno diverso da se stessi.

Il nostro corpo è al centro dell'utopia della tenerezza radicale, sottolinea Kurt. Noi er #corpo#una primavera. Noi possedere non è così. Le leggi contro l’aborto e il movimento LGBTQ+ sono alcuni esempi di come i nostri corpi siano posseduti da altri oltre che da noi stessi. Finché il nostro corpo non è libero, non possiamo essere persone libere.

La tenerezza radicale ne ha bisogno post-capitalista mondo, dove abbiamo più tempo e non facciamo parte della ruota del criceto capitalista. Il capitalismo ci priva della cosa più importante che abbiamo come esseri umani: il nostro tempo.

Secondo Kurt occorre anche parlare di più per realizzare le utopie della tenerezza radicale. Ad esempio, menziona , le visioni del movimento BTQ++ , keverd. Il dialogo è una risorsa umana e culturale per il cambiamento politico.

Pinar Cifci
Pinar Ciftci
Ciftci è giornalista e attore.

Potrebbe piacerti anche