Ordina qui l'edizione estiva

Uomini bianchi con fibbie

È più facile comprare sesso quando le prostitute sono "le altre"?

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[cronaca] Negli ultimi anni, c'è stata una forte attenzione alla prostituzione norvegese che diventa più internazionale. Ma le abitudini di prostituzione degli uomini norvegesi sono in realtà internazionali da molto tempo: hanno comprato sesso all'estero, forse più sesso di quello che hanno comprato in Norvegia, qualcosa che dobbiamo ricordare nel dibattito sulla globalizzazione e la prostituzione.

Gli uomini norvegesi comprano sesso da donne non norvegesi sia a casa che fuori. Ma è stata prestata pochissima attenzione ai motivi che gli uomini hanno quando comprano sesso da diversi gruppi di donne. Negli ambienti di prostituzione, tuttavia, le donne con background diversi raccontano differenze nella clientela. Si tratta di trovare la tua nicchia ora, se vuoi evitare di competere sul prezzo. Riguarda come le donne si vestono e cosa dicono, ma anche da dove dicono di provenire e chi dicono di essere.

Non solo genere.

La letteratura esistente sui clienti della prostituzione riguarda principalmente i motivi per cui qualcuno compra sesso. C'è uno stigma attaccato ad esso; è politicamente e moralmente problematico in Norvegia e può essere difficile riconciliarsi con gli ideali sulla sessualità e la mascolinità. L'acquisto di sesso deve quindi essere giustificato, sia nella vita dei clienti, sia negli incontri con gli altri e nella ricerca.

La prostituzione è stata vista principalmente alla luce degli aspetti strutturali e simbolici del rapporto tra uomini e donne. Questo perché gran parte della lotta politica contro la prostituzione è stata guidata dal movimento delle donne e dall'opinione diffusa che sia indifferente ai clienti da cui acquistano sesso; comprano l'accesso al corpo di una donna, e poco importa che tipo di corpo di donna sia. Ci sono poche ragioni per credere che questo sia vero.

La prostituzione è legata ad altre differenze simboliche e strutturali, come la classe, l'etnia e la "razza". La classe è sempre stata una ragione importante per cui alcune donne sono disponibili a prostituirsi e perché alcune donne sembrano più attraenti di altre. Ma più di prima, ciò che è in vendita è chiaramente legato all'etnia e alla "razza". Forse c'è qualcosa nello status delle donne straniere come "le altre" che abbassa le soglie degli uomini norvegesi verso l'acquisto di sesso da loro?

Enclavi con una logica diversa.

L'acquisto di sesso non norvegese può essere più attraente dell'acquisto di sesso norvegese in diversi modi. In primo luogo, si tratta di donne straniere più accessibili. In ogni caso, adesso è vero in Norvegia: sono poche le donne di etnia norvegese rimaste nella prostituzione visibile.

Alcune donne sono particolarmente visibili a causa del colore della loro pelle e gruppi di donne straniere possono offrire sesso a un prezzo inferiore. In molti Paesi la prostituzione è molto accessibile perché è più diffusa e perché i prezzi sono, per così dire, sempre più bassi.

In secondo luogo, i clienti potrebbero ritenere che sia più "consentito" acquistare sesso da determinati gruppi di donne. Sappiamo che molte donne si ritrovano a prostituirsi perché non hanno altre possibilità. Sappiamo anche che la vita nella prostituzione è dura e che le donne sviluppano meccanismi protettivi. In Norvegia la consapevolezza di questo è particolarmente forte, ma ci sono ancora alcune persone che comprano sesso. Potrebbero essere proprio quegli uomini che non sono d'accordo con l'approccio norvegese alla prostituzione. Ma non sembra essere così: Smette (2003) e Kippe (2004) mostrano che i clienti sia nelle interviste che nei forum online cercano di conciliare l'acquisto di prostituzione con ideali di uguaglianza. Se le donne rappresentano "gli altri" in qualche modo, potrebbe essere più facile. Nei paesi di destinazione del turismo sessuale viene creato un quadro che legittima e consente l'acquisto di sesso. Anche in Norvegia si stanno formando delle enclavi con una logica diversa e motivi diversi per comprare sesso rispetto a quello che vediamo nella prostituzione norvegese. In questo modo, gli uomini che sono integrati nell'ideologia dell'uguaglianza nordica possono acquistare sesso non norvegese, ma non norvegese. Il potere nell'incontro è diverso con le "proprie" donne che con quelle straniere.

Miti e fantasie.

Inoltre, potrebbe esserci una normalizzazione dell'acquisto di sesso incorporata nelle nozioni di "gli altri". Ci sono nozioni secondo cui alcune donne sono più adatte al sesso o all'acquisto di sesso, perché sono più arrapate, più gentili e più felici di soddisfare gli uomini. Le donne di alcuni paesi sembrano essere più femminili e sessuali, queste sono, tra le altre cose, nozioni ben note sia sulle donne russe che su quelle tailandesi. Le prostitute sono oggetti di fantasia. Il fatto che le prostitute straniere siano ritratte in modi diversi dalle "proprie donne" non accade solo tra gli uomini che stanno pensando di comprare sesso. Nella copertura mediatica della "prostituzione russa" nella Norvegia settentrionale, sono stati creati nuovi stereotipi sulle donne russe e sulle relazioni est-ovest. Ritrarre le donne come diverse potrebbe aver abbassato la soglia per i potenziali clienti. Lo stesso abbiamo visto nel dibattito sulle prostitute nigeriane; le donne sono ritratte come diverse in modi che rendono più facile comprare sesso da loro e più facile trattarle male mentre lo fanno.

Il sesso come mezzo di potere.

L'acquisto di sesso straniero può anche essere inteso come un atto ostile. La storia è piena di esempi di collegamento tra prostituzione e militarizzazione. Ma permettere ai propri soldati di fare sesso a pagamento o gratis con il nemico può anche creare conflitti, forse soprattutto nei territori occupati. Allora era forse più sicuro come fecero i tedeschi durante la seconda guerra mondiale: le truppe tedesche erano seguite dalle proprie barche con donne dei paesi occupati che avrebbero dovuto lavorare nei bordelli, e in Norvegia erano tra le altre donne francesi a vendere sesso a i tedeschi.

Non deve nemmeno essere una guerra per andare a letto con le donne di qualcuno per essere ritratta come vendetta. Ne abbiamo persino esempi norvegesi. La rivista di contatto E-zone, uno dei più importanti siti di pubblicità per la prostituzione indoor, ha recentemente pubblicato un articolo dal titolo "Payback-tour Murmansk 2006". Il preambolo recitava: "Il punto di partenza del viaggio a Murmansk era fare sesso con quante più ragazze possibile, cambiare ragazza la mattina seguente e usarle per tutto ciò che valgono. In questo modo, intendevamo vendicarci dei subdoli russi che rubano tutte le nostre risorse e rapiscono i funzionari a nord".

Uomini bianchi ricchi.

Sia la disponibilità, meno scrupoli morali, le nozioni di donne straniere come "le altre sessualizzate" e l'acquisto di sesso come ostilità sono possibili ragioni per cui gli uomini norvegesi acquistano sesso straniero. Questo è possibile perché gli uomini norvegesi viaggiano nel mondo e nelle arene della prostituzione con i loro privilegi: sono spesso bianchi, rappresentano la cultura occidentale egemonica e hanno soldi. Comprano sesso da uomini e donne che non hanno gli stessi privilegi. Gli uomini norvegesi non comprano sesso solo perché sono uomini o perché vengono qui donne straniere, e dovremmo stare attenti a non agire sulla base di spiegazioni così semplici. n

La cronaca è scritta da May-Len Skilbrei, ricercatore presso Fafo

Nel prossimo futuro, Ny Tid riprodurrà diversi testi di una maratona di conferenze in occasione del 20° anniversario del Centro per la ricerca sulle donne e il genere dell'Università di Oslo il 5 settembre.

Potrebbe piacerti anche