Ordina qui l'edizione estiva

Ritenere Hezbollah responsabile

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[ambasciatore] – Siamo molto dispiaciuti per tutti i bambini uccisi in Libano. Ogni bambino ucciso è cattivo. Ma questa è guerra, dice l'ambasciatrice Miryam Shomrat all'ambasciata israeliana a Oslo.

Attribuisce l'intera responsabilità delle perdite civili a Hezbollah e ai suoi sostenitori in Siria e Iran.

- Quando Hezbollah attacca Israele, abbiamo il diritto di difenderci. Non è nostra intenzione uccidere civili e facciamo tutto ciò che è in nostro potere per evitarlo. Ma Hezbollah ha piazzato i suoi razzi e il suo quartier generale tra i civili. Hanno preso in ostaggio i libanesi e li stanno usando come scudi umani, dice Shomrat.

È schietta nelle sue critiche alle dichiarazioni di Jan Egeland sulle violazioni del diritto internazionale.

- Vorrei ricordare a Egeland che secondo il diritto internazionale non è consentito attaccare un paese vicino, come ha fatto Hezbollah. Voglio chiedere a Egeland dov'era quando le Nazioni Unite, attraverso risoluzioni del Consiglio di sicurezza, hanno deciso che le milizie in Libano dovevano essere disarmate. Dov'era quando Hezbollah ha puntato i suoi 12.000 razzi su Israele, chiede Shomrat.

- Nessun governo responsabile può tollerare una simile minaccia che Hezbollah pone ai suoi cittadini, conclude l'ambasciatore.

Potrebbe piacerti anche