Ordina qui l'edizione estiva

Helga Pedersen sarà la nuova vice leader di Ap

Jens Stoltenberg fa a modo suo: Helga Pedersen sarà la nuova vice leader dell'Ap senza avversari. La storica politica Eirin Sund si ritira oggi dalla candidatura, conferma a Ny Tid.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

- Ho deciso di gettare la spugna e non mi candiderò come vice leader alla riunione nazionale della prossima settimana. Helga Pedersen ha un grande supporto e noi di Rogaland Arbeiderparti (Ap) ne prendiamo atto, ha detto Eirin Sund a Ny Tid mercoledì pomeriggio.

Pertanto, rifiuta totalmente le speculazioni sui media norvegesi nelle ultime settimane, incluso un rapporto su Dagens Næringsliv oggi, mercoledì 11 aprile, dal titolo "Kamp om Ap-nestleder". Lì si afferma che "Sørvestlandet difenderà Eirin Sund come nuovo vice leader di Ap".

Ma l'intervista a DN con Frode Berge, manager di Rogaland Ap, è stata fatta prima di Pasqua, secondo quanto appreso da Ny Tid. Nella tarda serata di martedì, tuttavia, nella riunione del consiglio di amministrazione di Rogaland Ap è stato deciso che Sund ritirerà la sua candidatura. Il motivo deve essere il grande sostegno che il ministro della pesca Pedersen, il favorito di Stoltenberg, ha ricevuto in tutto il paese.

Sund, che da diversi anni fa parte del comitato finanziario dello Storting, nega tuttavia che il suo desiderio precedentemente dichiarato di diventare vice leader del partito di governo sia stato un gioco:

- No, l'ho sempre pensato. È stato importante per me e Rogaland Ap dimostrare che abbiamo più candidate donne per la posizione di vice leader. Ma ora scegliamo invece di sostenere Helga con tutto il cuore, mentre io continuo a lavorare per il partito nello Storting, dice Sund a Ny Tid.

Labour organizza il suo incontro nazionale a Folkets Hus a Oslo dal 19 aprile.

Maggiori informazioni nell'edizione di questa settimana di Ny Tid, venerdì 13 aprile.

foto dell'avatar
Dag Herbjørnsrud
Ex redattore di MODERN TIMES. Ora a capo del Center for Global and Comparative History of Ideas.

Potrebbe piacerti anche