Interpretazione gonzo della maga surrealista


COMPROMESSO: Il libro sull'artista Leonora Carrington è un viaggio nella giungla del surrealismo, una fuga riuscita dal convenzionale e un'infiltrazione di fantasia nell'affermato.

Filosofo. Critico letterario permanente in TEMPI MODERNI. Translator.
E-mail: andersdunker.contact@gmail.com
Pubblicato: 2019-11-08
Autore del viaggio di Leonora
Autore: Susanne Christensen
Ottobre,

È un'esperienza ben nota e lamentosa che la diffusione culturale spesso soffoca la cultura. Anche i progetti artistici più radicali e innovativi svaniscono mentre le gallerie appendono i loro utili piani; anche la vita artistica più trascendente e caotica è resa facilmente digeribile dai cinema
- tradotto in qualcosa a cui possiamo avvicinarci con una curiosità curiosa e ciò che consideriamo un interesse coltivato proprio nella "cultura". I surrealisti erano consapevoli che dovevano fuggire da tutto ciò.

In questo libro, la scrittrice e scrittrice culturale Susanne Christensen incontra l'artista di origini britanniche Leonora Carrington (1917–2011) in numerosi modi indiretti. Il lettore può unirsi all'incontro con un'arte intransigente, tormentata e allo stesso tempo umoristica iniziata nel periodo tra le due guerre e la fuga di Carrington da una cultura indurita al progetto di liberazione del surrealismo.

The birdmen of burnley di Leonora Carrington

C'è una volontà ribelle in questo saggio, che è sia eccentrico che ribelle, con una treccia di associazioni. Nonostante la sua ricchezza e la sua forma imprevedibile, il libro è visto come un sincero tentativo di arrivare al nocciolo: tenersi in contatto con le proprie motivazioni e discostarsi dal significato più importante della sostanza. Abbiamo a che fare con una specie di esperimento psico-simpatico, una sorta di ermeneutica gonzo, un'interpretazione partecipativa.

"Questo sarà strano, questo sarà uno strano viaggio", è l'introduzione alla prefazione di Christensen, e presto diventa chiaro che non sta scrivendo una biografia, ma un ritratto della vita in cui vuole suscitare un modo di vivere, un modo di vivere, una mentalità.

outsiders

Nella prima parte del libro, incontriamo Leonora come una giovane ragazza in una famiglia con alte aspirazioni sociali. Sono colpi convenzionali che la sposeranno in una posizione migliore e la manderanno sulla palla. Per Leonora, le passeggiate solitarie sono un'apertura verso un altro mondo. È cresciuta per adattarsi all'alta borghesia britannica, ma sperimenta più se stessa come un animale non idoneo, un cavallo, una creatura da qualche altra parte. In una delle sue prime storie, si impone a una iena che disegna una palla vestita da umano, con una maschera che ha ottenuto strofinando la testa di una cameriera. L'improvviso, burlesque e strano ...

Abbonamento NOK 195 / trimestre


Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?


Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)