Ordina qui l'edizione estiva

Pozzo globale P2

Il quartiere politico su NRK P2 confonde il potere con le istituzioni. Questa visione limitante della politica ha un grande impatto e aiuta a mantenere una visione del mondo sempre più superata.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[media] La globalizzazione economica avanza come un cavallo selvaggio. Può essere soddisfatta da una qualche forma di globalizzazione politica, e se sì, come? Il dibattito sulla sovranazionalità, la cosmopolitica e la sinistra globale ha infuriato questo autunno a Morgenbladet, Klassekampen e Ny Tid. Queste sono alcune delle questioni più importanti del nostro tempo, ma il giornalismo mainstream è bloccato in una visione del mondo antiquata, e l'esempio più importante è Politisk kvarter su NRK P2. Ho esaminato le trasmissioni nelle settimane 41, 42, 43 e 44, e qui questo dibattito viene ignorato.

Il caso dell'energia del gas e la questione dei soldati norvegesi nel sud dell'Afghanistan sono due dei casi che hanno ricevuto maggiore attenzione in ottobre. Entrambi sono usati in Politisk kvarter come sfondo per la lotta di potere all'interno della politica dei partiti norvegesi: la guerra nella sala ambulante diventa più intensa della guerra in Afghanistan. Cosa pensano le persone che sono costantemente colpite dalle inondazioni in Bangladesh della politica petrolifera ed energetica norvegese? Politik kvarter dovrebbe essere fusa con la rivista straniera Verden i ag, che P2 trasmette anche al mattino. Funziona sempre più male per dividere il mondo in nazionale o straniero. I flussi che attraversano i confini nazionali, le catene di produzione globali ei modelli di comunicazione stanno diventando sempre più importanti a scapito dei confini nazionali.

Molte piccole redazioni lo hanno capito e NorWatch, con solo due giornalisti, merita un elogio per i suoi sforzi per tenere d'occhio la vita imprenditoriale norvegese nel sud. Il 20 ottobre, Ny Tid è stato in grado di raccontare come NorWatch crede che Jens Ulltveit-Moe e la società Petroleum Geo Service stiano prendendo scorciatoie e usando trucchi subdoli nella battaglia per il petrolio nel piccolo stato insulare di São Tomé. È così che le imprese norvegesi esercitano il potere politico molto prima di Løvebakken e contribuiscono a rendere impotenti i politici africani.

Le questioni del commercio, dello sviluppo e dell'OMC hanno recentemente contribuito a politicizzare il dibattito nord-sud. Questo dovrebbe essere uno spuntino per i giornalisti politici. "Il commercio è più importante per noi degli aiuti", ha affermato di recente Martin Kansichi, ministro del Commercio del Malawi. Stiamo ora iniziando a vedere le conseguenze della mancanza di un nuovo accordo dell'OMC. L'organizzazione britannica per lo sviluppo Oxfam mostra in un recente rapporto come attori potenti come l'UE usino i muscoli e spremano i paesi poveri nei negoziati bilaterali. È tranquillo nel quartiere politico.

Il potere si sta spostando dalla politica all'economia e dal nazionale al globale, ha concluso l'inchiesta sul potere. Politik kvarter ritrae il sistema politico norvegese come autosufficiente. Le fonti non parlamentari sono per lo più utilizzate per mettere i partiti politici l'uno contro l'altro. Meno attenzione viene data alla battaglia, almeno altrettanto importante, tra campo politico ed economico. Questo giornalismo confonde il potere politico con le istituzioni politiche. Questa visione limitante della politica ha una grande influenza nell'opinione pubblica norvegese e contribuisce a mantenere una visione del mondo sempre più superata.

Potrebbe piacerti anche