Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Spumeggiante umorismo quotidiano

Quando, in futuro, vorrai sapere com'era la vita quotidiana in Norvegia all'inizio del millennio, ti rivolgerai alle vignette per le risposte.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Sii onesto ora: quanti romanzieri norvegesi riescono a descrivere la vita di tutti i giorni in modo tale che i lettori si riconoscano e continuino a tornare per saperne di più? Quanti romanzi contemporanei norvegesi influenzano i loro lettori a tal punto da vedere il personaggio principale come un caro amico e un modello? E quanti scrittori di narrativa raggiungono ogni giorno centinaia di migliaia di lettori? Siamo spiacenti, Anne B. Ragde, Erlend Loe, Unni Lindell, Lars Saabye Christensen e Jo Nesbø, ma stai per essere ringraziato da un gruppo di fumettisti. Quando i nostri discendenti vogliono saperne di più su com'era la vita quotidiana in Norvegia nel 2005, dovrebbero rivolgersi a giornali come Pondu og Nemi.

Sitcom di cartoni animati

Da un lato, queste sono serie così popolari che le rendono una forza culturale da non sottovalutare. Solo il quinto Pondu- il libro è stato stampato in 70 copie, anche se i lettori hanno già letto la stessa serie sul giornale e sul fascicolo mensile. Solo in virtù della loro popolarità, queste serie creano un quadro di riferimento comune per coloro che le leggono. Gli adolescenti possono riconoscersi in Nemi, i giovani adulti lottano per restare giovani insieme a Rocky, i nuclei familiari possono vedersi in Pondus, mentre riconosciamo i vicini e i passanti casuali nella serie di Karine Haaland e Christopher Nielsen. E proprio perché queste serie non mirano ad essere molto più di un commento umoristico quotidiano sulla vita quotidiana norvegese, dicono di più sulla vita in Norvegia rispetto alla maggior parte dei romanzi artisticamente più ambiziosi sul mercato.

Questi cartoni animati hanno un ruolo che per molti versi può essere paragonato alle serie di sitcom delle emittenti televisive negli Stati Uniti. I cartoni animati sono le nostre varianti Seinfeld, Amici per sempre og Il re delle regine. Poiché i canali televisivi norvegesi non sono riusciti a creare una serie comica in cui possiamo identificarci allo stesso modo, andiamo alle serie dei giornali per fare nuove amicizie, sorrisi abituali e figure in cui possiamo rispecchiare la nostra vita. Nelle serie televisive americane più snelle, i creatori della serie possono permettersi schemi molto più liberi, soprattutto in relazione al sesso, alla droga e alla banalità. Riesci a immaginare Jerry Seinfeld che si ammala di malattie sessualmente trasmissibili, Chandler e Monica che vomitano dopo una pesante sessione di bevute o Frasier che inizia a usare l'eroina? Ovviamente no, ma questo accade nei nostri fumetti.

Icona e modello

"Stanco del mondo? Hai dimenticato che sei tu a dargli forma? È tutta polvere di stelle e bugie, Nemi!” Questo è quello che sembra quando Nemi riceve consigli da Alice Cooper, e allo stesso modo ci sono molte ragazze (e ragazzi) che hanno raccolto consigli e saggezza di vita da Nemi negli ultimi anni. Lise Myhre ha creato una moderna icona culturale norvegese, e per i fan più devoti lo è Polvere di stelle e bugiardi, una raccolta di tutto il materiale Nemi dall'autunno 2000 all'autunno 2001, l'investimento più sicuro dell'autunno. Questo è stato l'anno in cui il fumetto ha consolidato la sua popolarità, Myhre ha modellato la sua voce unica e la stessa Nemi Montoya ha trovato la sua personalità. C'è Martin Kellermans Roccioso raccontandoci cosa vuol dire essere un uomo giovane, arrapato e disperato, Nemi ci insegna molto su come le ragazze vivono la vita da single, le richieste di conformità, le feste e la vita di tutti i giorni. L'abilità e la volontà di Myhre di variare l'argomento, la tecnica e il messaggio conferiscono sia una rinfrescante prevedibilità e spontaneità, ma anche un maggior pericolo di alcune strisce lente e poco divertenti. Questa è una bella raccolta di serie, ma è il tuo rapporto con Nemi a determinare se questa è reale Dio Libro.

A differenza di Lise Myhre, Karine Haaland non si affida a una figura centrale forte, ma getta il suo sguardo acido sulla società norvegese con l'aiuto di una moltitudine di figure diverse. E laddove Myhre usa Nemi per consolidare la propria visione del mondo, Haaland abbatte le nostre visioni del mondo cementate. Usa l'umorismo per mostrarci quanto sia complicata e complessa la società, sferrando così anche un potente colpo a favore dell'integrazione. "Lei è la signora che incita in modo democratico e inclusivo le minoranze nella società", come si legge nella prefazione.

Karine Haaland ricorda Olav Hansson, che Arne Scheie chiamava costantemente "il maglione in stile di Røa". Potrebbe non arrivare sempre così lontano nel terreno, ma riescono comunque a raggiungere i 20 con stile. Haaland non è sempre furiosamente divertente e molte battute finali sono eccessivamente prevedibili. Spesso ricorre anche a soluzioni di emergenza come lasciare che la parte offesa attacchi fisicamente l'autore del reato per raggiungere l'obiettivo. Ma anche una battuta debole di Haaland risulta essere un puro piacere, perché viene eseguita in modo così elegante. Il disegno al tratto è semplice, espressivo e spesso decisamente bello, e con il colore ovunque, questo libro è una festa per gli occhi. Una festa molto divertente.

Cambiamenti costanti

Una serie di vittorie in questo quinto Pondu- il libro fornisce una buona spiegazione del successo di Frode Øverli. Jokke si rilassa a casa a letto. I poster del Leeds e dei Kiss sono appesi al sicuro al muro, mentre per il resto è circondato da lattine di birra vuote, cartoni di pizza e l'ultimo numero di Cats. Tuttavia Jokke non è soddisfatto. Lui è annoiato. "La mia vita chiede disperatamente un cambiamento", pensa e agisce: si gira nel letto. Una mossa semplice, ma che almeno gli dà una nuova prospettiva sulla vita.

Anche Frode Øverli è così. Non si accontenta mai della stasi delle cose, ma permette al suo universo di subire un cambiamento dopo l'altro. Poco dopo che Jokke si è girato nel letto, anche lui decide di allontanarsi da casa. Questa è una scelta radicale in un mondo conservatore dei cartoni animati. Riesci a immaginare Bill Watterson che lascia che Tommy se ne vada? Quel Billy si oscura dall'esercito? Che Baltus cresca? I fumetti sono il punto di ancoraggio sicuro e fisso nella vita dei lettori di giornali e i cambiamenti sono raramente incoraggiati.

Øverli è un'anima inquieta nelle relazioni, ma all'inizio di questa raccolta di strisce le sue battute soffrono di una certa stagnazione. La serie è caratterizzata da idee riciclate sul controllo e sul calcio, ma proprio quando pensi che la fantasia abbia preso il volo, Øverli viene colpito nuovamente da questa inquietudine. "Pondus" si è semplicemente sviluppato in una variante tutta norvegese di I Simpson. Entrambi danno la stessa immagine caricaturale e distorta rispettivamente dell'anima folk norvegese e americana, basta sostituire il buon senso femminile e la consapevolezza sociale di Lisa con il godimento edonistico e ipermascolino della vita di Jokke.

Eroe quotidiano svedese

se Pondu er I Simpson, è di Martin Kellerman Roccioso uno svedese Amici per sempre con le palle, a Seinfeld con più ansia e irrequietezza. La serie regge il confronto con la maggior parte, ma soprattutto la serie regge saldamente sulle proprie gambe. Quando le prime 350 strisce saranno ormai raccolte tra due copertine in norvegese, si legge Rocky: la grande vendetta è emerso come un romanzo generazionale scandinavo. La combinazione di umorismo crudo e dramma quotidiano di Kellerman può essere letta ancora e ancora, proprio come le migliori serie di modelli americani come Peter Bagge, Joe Matt e Robert Crumb. Questo è l'umorismo che trovi ancora e ancora, mostri agli ospiti e con cui spaventi i vicini.

Puoi guardare tutte le sitcom e leggere tutti gli articoli di riviste, libri di auto-aiuto e copie di Nick Hornby che desideri. Ma se vuoi sapere com’era essere un giovane uomo bianco e indifeso nella Scandinavia degli anni ’1990, è Roccioso devi ricorrere a. Nel 1998 Kellerman perse la fidanzata, il lavoro e l'appartamento, ma prese il toro per le corna lasciando che la sua vita quotidiana a Stoccolma formasse la cornice di questo fumetto autobiografico. Collegando l'eredità più sofisticata e tagliente di Robert Crumb e Charlie Christensen Arne E con il formato prevedibile delle strisce di giornale, Kellerman creò qualcosa con un fascino più ampio e popolare rispetto al primo e qualcosa di sfacciato e più rilevante dei periodici di giornale sicuri. Circa come Pondu cioè, solo con un hip-hopper single e disperato sui vent'anni nel ruolo principale.

Oscuro e crudele

Sia Myhre, Øverli, Kellerman che Haaland si avvicinano occasionalmente ai lati più oscuri della società, ma per lo più rimangono lungo le strade principali illuminate. Allora è una buona cosa che abbiamo Christopher Nielsen, e con il libro Sfortunato si immerge più profondamente che mai nei vicoli bui di Oslo. Sfortunato è Nielsen nella sua forma più oscura, divertente e crudele.

"Penso che tu abbia così tanta fortuna là fuori nella vita", dice Geir, uno dei due tipi stanchi di Christopher Nielsen, nella storia che dà il titolo alla prima raccolta di nuovi fumetti di Nielsen dal 2001. E in questa storia, sia Odd che Geir sperimentano che la loro quota di fortuna nella vita sta per esaurirsi.

Odd og Geir è apparso per la prima volta in Gateavisa nel 1982, allora come umorismo di hashish abbastanza standard ispirato all'umorismo americano I Freak Brothers.

Da allora, Nielsen ha ampliato l'universo sotto forma di cartoni animati, serie TV e film d'animazione di prossima uscita Libera Jimmy, con Odd e Geir in ruoli importanti. Seguiamo i due attraverso la loro educazione nei bassifondi di Oslo e fino alla vita criminale dei tossicodipendenti nel centro di Oslo, dagli anni '1970 ai giorni nostri.

In passato Nielsen ha approfondito l'abuso di sostanze, la criminalità e il degrado, ma Sfortunato è più brutale, più oscuro e spietato di qualsiasi cosa abbia mai messo su carta prima. Cronologicamente, la storia si svolge dopo Libera Jimmy-il film: Odd è pesantemente in viaggio, mentre Geir è incarcerato per omicidio colposo. In altre parole, sia il corpo che lo spirito sono in libera decomposizione e il tutto è rappresentato in modo spaventosamente realistico.

Sebbene Nielsen scavi in ​​profondità nelle disgrazie umane, riesce a mantenere il suo caratteristico umorismo burbero, il calore umano e l'amorevole preoccupazione per i suoi personaggi. Sia noi lettori che lo stesso creatore della serie ci siamo affezionati a Odd e Geir, quindi non è facile per nessuno di noi seguirli attraverso questa particolare serie.

Con le sue storie su Odd e Geir, Nielsen ha rappresentato la generazione della droga delle squallide città in serie che odorano di colla, birra, velocità e vomito. Nel complesso, i libri compongono Sfortunato og Un norvegese, Serie TV Due tipi stanchi e il lungometraggio di prossima uscita, un ritratto unico di un periodo e di un gruppo di popolazione che è stato tristemente trascurato nella narrativa norvegese. Questa saga su due tipi stanchi della squallida periferia di Oslo è un'opera che significa che Christopher Nielsen dovrebbe essere menzionato insieme ai nostri migliori autori. Oppure cancella l'ultimo. Nielsen è migliore degli altri, indipendentemente dal mezzo di cui stiamo parlando.

Cristoforo Nielsen

"Sfortunato"

No Comprendo Press 2005

Karine Haaland

"Palle d'acciaio, cuore d'oro"

Egmont Serieforlaget 2005

Lise Myhre

«Nemi: Polvere di stelle e bugiardi»

Egmont Serieforlaget 2005

Martin Kellermann

«Rocky: La grande vendetta»

Schibsted Editori 2005

Frode Øverli

"Pondus: cinque piatti"

Schibsted Editori 2005

Potrebbe piacerti anche