Dal dibattito di questa settimana

Orientering 8.3.1969

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

Il presidente Nixon è stato in Europa. Con lui aveva, tra le altre cose, una cartella nera. Contiene il codice che può scatenare un attacco nucleare.

Per la banda mondiale, questa è una celebrità. Nixon diventa una lettura eccitante come un uomo con potere sulla vita di milioni di persone! Politica di blocco – l'equilibrio del terrore accetta altrimenti la stampa VG e NATO. VG-Norge è una delle basi di Nixon. Da qui può dirigere un possibile sterminio di massa di russi. Un razzo Polaris è sufficiente per rendere Leningrado un mucchio di ceneri radioattive luminose.

- Ma questo è inteso solo come deterrente. Le armi non dovrebbero mai essere usate, assicura il personale della NATO da VG a Arbeiderbladet.

Sappiamo solo: le armi ci sono. Possono essere usati. Sono serviti dai militari e diretti da politici che in una determinata situazione sono disposti a usarli. I nostri politici hanno espresso la loro disponibilità. VG è disposto. Il giornale non contiene proteste contro le fabbriche di morte marittime di Nixon che possono essere dirottate dal territorio norvegese. L'equilibrio del terrore non garantisce che i nostri connazionali non diventeranno un giorno assassini di massa. Pensiamo quindi che ci sia motivo di ribadirlo: la cartella nera contiene qualcosa di più della letteratura di celebrità per un giornale di cena con pettegolezzi e hashish come altre specialità. Contiene piani che, nella sua ultima conseguenza, ridurranno le stufe a gas di Himmler alla stregoneria medievale.

- annuncio pubblicitario -

La Norvegia, come la rampa di lancio degli Stati Uniti e il flash russo, è corresponsabile in questo gioco illegale di diritto internazionale, con milioni di persone come sforzi. Non dimentichiamolo quando i politici lasciano grandi parole sulla libertà e sulla dignità umana.

Quindi gli stessi politici possono anche far cadere la bomba.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?