Ordina qui l'edizione estiva

Voto popolare o raccolta record di P3?

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Tommaso Talset non è sorprendentemente dispiaciuto che io stia criticando la selezione della "migliore canzone di tutti i tempi" di Spirit e NRK P3 per aver fornito un'immagine distorta e miope della storia pop norvegese. Invece di discutere le critiche, Talseth inventa una serie di manovre diversive in cui si concentra sulla mia persona.

Ma questo dibattito non riguarda i miei gusti musicali o i suoi. Personalmente, penso che l'elenco di 100 canzoni sia un'ottima selezione di musica norvegese, e se fossi stato in grado di mettere insieme un elenco dei miei preferiti probabilmente mi sarei ritrovato con qualcosa di sospettosamente simile. Il problema è che sia io, Talseth che il manager musicale di P3 Håkon Moslet siamo giornalisti musicali nati nei primi anni '1970, mentre questo premio vuole essere un sondaggio di lettori e ascoltatori – e non un elenco controllato da giornalisti musicali.

L'elenco delle 3 migliori canzoni di Spirit e P100 è fortemente caratterizzato dal fatto che è stato messo insieme da persone che sono diventate maggiorenni musicalmente sulle note di Knutsen & Ludvigsen e The Kids, sono state risvegliate da deLillos, Jokke e DumDum Boys e da allora ha seguito la vita musicale norvegese con occhiali da folletto di tendenza giornalistica. La lista è anche così fortemente adattata al profilo musicale di P3 che chi vuole votare deve farlo con entrambe le mani legate dietro la schiena. La valutazione non è un tentativo di scoprire cosa piace effettivamente agli ascoltatori di P3, ma cosa preferiscono dalla musica che è già un buon tono sul canale.

Una cosa è che l'elenco non lo fa contiene una singola canzone pubblicata prima del 1980. Il fatto che gli anni '1990 e 2000 siano ampiamente rappresentati nell'elenco è una buona ipotesi, ma la selezione potrebbe aver tenuto conto del fatto che artisti come Lillebjørn Nilsen, Alf Prøysen, Erik Bye e Jan Eggum possono hanno ancora un pubblico per 30 anni. Questo è, come sottolinea Talseth, principalmente un voto di e per persone nate dopo il 1975, e tale voto sarà caratterizzato da freschezza musicale. Ma qui stiamo parlando del risultato, ma in questa selezione l'elenco dei candidati è così dominato dall'età e dal gusto dell'apartheid da non ammettere nemmeno la possibilità che alcuni dei ventenni di oggi preferiscano effettivamente DDE, Hellbillies e Odd Nordstoga su Rune Lindbæk, The Margarets ed Equicez.

Quando i lettori della rivista musicale BEAT hanno votato la migliore musica norvegese del 1994, ad esempio, le liste non erano dominate solo da band "reali" come deLillos, Motorpsycho e DumDum Boys, ma anche Di Derre, Anne Grete Preus e Tre Små Kinesere. La differenza tra quel premio e il premio P3 di quest'anno era che BEAT non ha stabilito alcuna linea guida editoriale in relazione a ciò che i lettori potevano votare.

Allora perché lo è non ho visto "En solskinnsdag" di Postgirobygget, "Det går likar no" di DDE, "Tir Na Noir" di Vamp, "My first love" di Jahn Teigen, "Mysteriet deg" di Bjørn Eidsvåg, "La det swinge" di Bobbysocks , "Canzone serale per te e per me" di Odd Nordstoga, "Luce e calore" di Åge Aleksanderin ritardo, "Cheerio" di The Monroes, "Har en drøm" di Jørn Hoel, "Nocturne" di Secret Garden e "Noenganter er det ålreit" di Odd Børretzen tra i candidati? È stato letto e concordato che non piacciono a nessuno sotto i 35 anni, o potrebbe essere che la grande paura di P3 sia che i propri ascoltatori segnalino che vogliono ascoltare qualcosa di diverso dalla musica P3?

PS! Un'ultima parola da un vecchio: quando Åse Kleveland canta del suo vecchio, la canzone si chiama "Intet er newt under the sun", non "I know about an old man". Deve essere lecito esigere tale conoscenza della storia della musica, anche da un editor di Spirit.

Øyvind Holen è un giornalista culturale di Ny Tid.

Potrebbe piacerti anche