Ordina qui il numero autunnale

La crisi dei profughi, la paura e la donna finlandese libera

Aurora Regista e sceneggiatura
Regissør: Miia Tervo
(Finland)

ARRABBIATO / Questa commedia intensa, dolorosa e urlante è tipica di una generazione di giovani donne senza radici.

Mentre la xenofobia cresce in Europa, le persone muoiono a frotte – in guerra, in fuga o semplicemente per mancanza di acqua pulita. Quante persone può tentare di assimilare una società senza che tutto vada rapidamente all'inferno? Storie dell'orrore e resoconti reali di stupri di gruppo, aggressioni e omicidi commessi da rifugiati e richiedenti asilo spaventano la popolazione locale in alcune parti della Svezia e in diversi luoghi qui a casa, in Grecia e in molti altri paesi europei. Il fascismo prospera quando prevale la paura. Può una commedia slapstick-noise-tecno-romantica aiutare l'integrazione e la comprensione tra le persone?

Recitazione

Il lungometraggio Aurora è noioso e afferma la vita, e la stessa caratteristica può essere usata per la protagonista femminile finlandese. La sua drammatica fuga dal padre alcolizzato, innumerevoli traumi e una povera esistenza come nail designer – e non ultima la vita come ragazza da festa con risultati fatali – prende il sopravvento. Il suo sogno è gestire l'irrigazione intestinale in Norvegia. Esorcizzare la merda di altre persone può presumibilmente portare buoni profitti, ma Aurora ha bisogno di soldi per il biglietto aereo. . .



Caro lettore.
Per saperne di più, crea un nuovo account lettore gratuito con la tua email,
o registrazione se lo hai già fatto in precedenza (clicca sulla password dimenticata se non l'hai già ricevuta via email).
Seleziona qualsiasi Abbonamento (€ 69)
Elena Lande
Ellen Lande
Lande è uno sceneggiatore, regista e sceneggiatore abituale di Ny Tid.

Potrebbe piacerti anche