Ordina qui l'edizione estiva

Volo dalla prigione 31 ore a Bergen

Un aereo Hercules, che gli Stati Uniti sostenevano da tempo che non esistesse, era in Norvegia il 17 maggio 2002, festa nazionale. L'aereo è atterrato a Flesland a Bergen ed è rimasto lì per oltre 31 ore. Il cliente era una società legata alla CIA. UD non sa nulla dell'aereo.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Il 16 maggio 2002 a Alle 12.06:8213 ora locale, l'aereo Hercules con il numero di identificazione "N31G" è atterrato a Flesland vicino a Bergen. L'aereo è quindi arrivato direttamente da Stephenville in Canada. Poco più di 17 ore dopo, nella festa nazionale del 19.19 maggio alle h XNUMX ora locale, l'aereo è decollato da Flesland e si è diretto a Fairford nel Regno Unito.

Secondo il direttore delle comunicazioni di Avinor, Ove Narvesen, "N8213G" è atterrato una volta in Norvegia dopo il 1999, e questo nel maggio 2002. Narvesen afferma che la persona che ha pagato per l'atterraggio era una società chiamata Jeppesen Dataplan.

Il Ministero degli Affari Esteri dichiara di non avere al momento informazioni sullo sbarco del maggio 2002, e di non avere altre informazioni sugli aerei di cui Ny Tid ha scritto nelle ultime settimane.

Questa è una compagnia che in precedenza era anche collegata agli scali in Danimarca. Secondo i media americani, la compagnia è legata a diverse missioni della CIA.

"N8213G" è americano, ea lato c'è scritto chiaramente "Prescott", azienda che, secondo Ove Narvesen, non è stata cliente di Avinor. Il tipo di aereo, l'Hercules L100, è visto molto raramente come un aereo privato. Ci sono solo pochi di questi aerei privati. Più nota è la versione militare chiamata C-130, che è un velivolo da trasporto militare molto comune. È la fabbrica di aerei americana Lockheed che costruisce questi aerei.

Non è stato ancora possibile ottenere maggiori informazioni sulla destinazione dell'aereo con scalo in Norvegia nel maggio 2002.

Giro nordico

"N8213G" apparentemente non è stato trasmesso dall'inizio di quest'anno. Il 14 gennaio l'aereo era sia in Malesia che a Singapore. Il 23 e 24 gennaio di quest'anno l'aereo era a Francoforte, in Germania. Sono state scattate foto dell'aereo in questi luoghi nei giorni pertinenti. Uno degli osservatori di volo negli aeroporti di Supang a Kuala Lumpur in Malesia scrive in un commento alla foto che ha scattato il 14 gennaio, che si chiede perché "N8213G" sia parcheggiato in una parte remota dell'aeroporto, e non insieme all'altro aerei.

Dopo l'atterraggio a Francoforte il 24 gennaio, l'aereo è stato registrato un paio di volte nei registri di atterraggio americani su fboweb.com. Da allora non è stato possibile rintracciare.

Il 16 maggio 2003, l'aereo è atterrato sotto una pioggia battente all'aeroporto di Vantaa, appena fuori dalla capitale finlandese Vantaa. Poi l'aereo è arrivato da Francoforte, riporta il quotidiano finlandese-svedese Borgåbladet. Il giorno seguente, gli osservatori di aerei all'aeroporto di Arlanda in Svezia hanno scattato foto dell'aereo lì.

L'11 giugno dello stesso anno, l'aereo fu anche immortalato dai fotografi all'aeroporto di Keflavik in Islanda. Altrimenti, ci sono immagini dell'aereo da un certo numero di aeroporti che la CIA è sospettata di aver usato per i suoi trasporti segreti di prigionieri. Tra questi troviamo principalmente Luqa a Malta e Francoforte in Germania. Ma l'aereo è atterrato anche in Spagna, Portogallo, Malesia ea Singapore possiamo registrarci seguendo le tracce degli osservatori di volo. Inoltre, l'aereo ha visitato anche la maggior parte dei paesi nordici.

Aereo misterioso

"N8213G" è considerato da numerose fonti un aereo misterioso. Gli esperti di aviazione sottolineano che l'aereo può essere convertito in una prigione volante e che questa potrebbe benissimo esserlo. L'esperto svedese di Hercules, Lars Olausson, afferma, secondo Borgåbladet, che il numero di serie dell'aereo "5055" era vuoto nei registri della Lockheed per undici anni. Olaussen informa Borgåbladet che fino al 1996 Lockheed ha affermato che non esistevano aerei con i numeri di serie 5048, 5055 e 5056.

Ma è diventato difficile mantenere segreti gli aerei. Perché come dice Olaussen:

- Non è facile mantenere segreto un grande aereo, soprattutto quando lo stai pilotando.

Ecco perché i tre aerei sono stati rivelati dagli appassionati di aviazione.

"N8213G" ha volato regolarmente durante la guerra in Iraq dai paesi intorno all'Iraq agli Stati Uniti attraverso le Azzorre o l'Islanda. Non è facile scoprire chi sia effettivamente il proprietario dell'aereo. Ufficialmente, la società Prescott è registrata a Great Falls, nello stato americano del Montana. Ma non è stato possibile scoprire chi c'è dietro il nome, scrive Borgåbladet.

Ma ci sono diverse persone che si sono registrate e hanno fatto notare che il nonno del presidente americano George W. Bush si chiamava Prescott S. Bush.

Nuovo giro

Sia i presunti aerei della CIA che le prigioni della CIA in Europa hanno indotto la maggior parte dei paesi europei a reagire e chiedere informazioni su ciò che sta accadendo. Martedì, il Segretario di Stato americano ha promesso che avrebbe esaminato la questione.

Il governo norvegese finora ha scelto di non mettere in dubbio se la CIA utilizzi o meno gli aeroporti norvegesi per operazioni illegali. Il Ministero degli Affari Esteri ha ricevuto garanzie dall'ambasciata americana che la CIA non ha utilizzato Gardermoen il 20 luglio di quest'anno. Cos'altro avrebbe potuto fare la CIA in Norvegia, l'ambasciata doveva indagare in modo più dettagliato.

Lo sviluppo in un certo numero di paesi e la raccomandazione del Consiglio d'Europa che tutti gli Stati membri dovrebbero indagare sulla questione significa che anche la Norvegia deve esaminare la questione da capo.

Il capo della commissione per gli affari esteri nello Storting, Olav Akselsen, ha dichiarato al Ny Tid della scorsa settimana di aver chiesto alla leadership politica del Ministero degli Affari Esteri di fare un altro giro e indagare sulle accuse secondo cui la CIA avrebbe utilizzato gli aeroporti norvegesi e le navi norvegesi territorio aereo. Ny Tid ha scritto l'11 novembre di un aereo, un Gulfstream con la marcatura "N50BH", che è atterrato a Gardermoen il 20 luglio di quest'anno. L'aereo è atterrato più volte negli ultimi anni a Guantanamo Bay, ed è legato alla CIA. Ny Tid è stato in grado di rivelare elenchi di diversi aerei della CIA che sono stati nello spazio aereo norvegese una o più volte sia il 14 ottobre che l'11 novembre. Si dice che le autorità norvegesi non sapessero se questi aerei fossero o meno al servizio della CIA in relazione all'atterraggio del 20 luglio o durante i sorvoli. Per quanto ne sa Ny Tid, le autorità norvegesi non hanno indagato ulteriormente su "N8213G" e sulla sua visita in Norvegia nel 2002.

Potrebbe piacerti anche