Ordina qui l'edizione estiva

Femminismo per principianti

Sono una femminista hardcore! Secondo Grethe Nestor. Il manuale femminista possono dare carne alle adolescenti nel dibattito femminista.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

La femminista hardcore è una parente più giovane della vecchia femminista. È contraria al porno e alle tette di silicone e potrebbe lavorare come politica o femminista professionista. Nel peggiore dei casi, artista della figa o artista della performance. E così jeg poi, che non hanno né letto Sotto il tappeto rosa o L'altro sesso.

Ma dimentica la femminista hardcore! Dimentica la cyber femminista, la gucci femminista, la bad girl femminista e la terribilmente femminista dell'utero. Queste sono solo categorie il test femminista nelle ultime pagine di Grethe Nestor Il manuale femminista.

L'autrice e scrittrice di Klassekampen ha detto che voleva scrivere il libro di cui lei stessa aveva bisogno quando aveva 15-20 anni. Lo scopo è quello di dare alle ragazze, chi possibilmente si considerano femministe, un po' più di carne sulle gambe prima di buttarsi nelle discussioni. E per questo scopo funziona alla grande. L'ambientazione spensierata dello stand è una delle numerose caratteristiche umoristiche: Nestor ha probabilmente utilizzato il tono completamente leggero, perché lei sapere quel discorso sul femminismo è vissuto come clamore e lamentele da molti giovani.

Nessuna terra di nebbia

C'è molto che fa sorridere nel libro, incluse battute malvagie femministe come: "Qual è la via più veloce per il cuore di un uomo? Attraverso la gabbia toracica con un coltello affilato." e il Feminist Drinking Game (siediti davanti alla TV e bevi un bel sorso ogni volta che una donna dice qualcosa di stupido, un padre si arrabbia, un'ex moglie è cattiva o una top model appare in un ruolo secondario).

Tuttavia, sono le parti più teoriche del libro che meritano di essere lette. Senza perdersi nella nebbia accademica, Nestor spiega la distinzione tra due tendenze principali del femminismo moderno; femminismo dell'uguaglianza e femminismo della differenza. Chiamate anche femministe politiche e ministro dell'utero. L'autrice prende chiaramente le distanze da quest'ultima categoria quando attacca gli "argomenti sulla natura", che sono spesso usati contro l'uguaglianza di genere: perché le madri dovrebbero prendersi maggiormente cura dei bambini? è naturale. Perché le madri dovrebbero allattare il più a lungo possibile? È così naturale. Perché i gay non possono adottare bambini? è non naturale.

Nestor affronta inoltre la riproduzione inconscia da parte dei media di "notizie di ricerca" come "è di moda stare a casa con i bambini", "le mestruazioni ti rendono più brutto" e "i lavori domestici riducono il rischio di cancro" (soprattutto cancro uterino e cancro al seno, ovviamente ). E l'attenzione degli stessi media sulle vite tristi, single e senza figli di donne di successo come Siv Jensen e Åsne Seierstad. Queste sezioni dovrebbero essere incollate nel curriculum della scuola di giornalismo.

Corso intensivo

Nestor offre inoltre al lettore un corso accelerato di storia femminista e suggerimenti concisi su come rafforzare la tua "educazione femminista" attraverso libri, film e musica. Ci sono un sacco di cose utili qui, anche se ho difficoltà a vedere il filo rosso femminista nella selezione dei dischi di Nora Brockstedt, Pink, Madonna e Blondie. Ci sono alcuni calci qua e là, come nella sezione sulla tirannia della bellezza e la chirurgia plastica, dove riprende il filo dal blog di Jostein Pedersen l'anno scorso e afferma che il "corso di lingua in Francia" della regina Sonja sta iniziando a lasciare un segno segno chiaro. La cacciatrice di teste Elin Ørjasæter fa sbattere le orecchie anche nel capitolo sulle quote, dove l'autrice, in una feroce difesa delle quote, conclude saggiamente che non si tratta di quote per le donne, ma uscire contingentare gli uomini.

L'idea del manuale femminista non è nuova. Nel 2000, Nina Banggren, Aina Griffin, Mai Lindberg e Jill Moursund hanno ideato il manuale La metà del cielo è nostra, che era rivolto anche alle ragazze più giovani. Gli autori volevano aiutare le ragazze a diventare più forti e coraggiose, e quindi essere meglio preparate contro varie forme di pressione. Il libro trattava molti degli stessi argomenti di Il manuale femminista, per esempio tecniche di dominazione, tecniche di argomentazione e storia femminista, e il tutto era disseminato di immagini, esercizi, citazioni e disegni a un ritmo così frenetico che ricordava i buoni vecchi tagli di capelli a "U".

L'autrice svedese Jennie Sjögren ha avuto un punto di partenza diverso quando ha scritto il suo manuale femminista Ordinazione: femminismo quotidiano, pubblicato su Bokförlaget DN nel 2003. Voleva incontrare donne con lavoro, figli e mariti, con suggerimenti concreti su come noi stessi possiamo creare uguaglianza sul lavoro, a casa ea letto. Qui, il lettore ha ricevuto suggerimenti su domande come "come gestisci le molestie sessuali?", "come pretendi lo stesso stipendio dei tuoi colleghi maschi?" e "come condividere in modo equo la responsabilità quotidiana per i bambini?" Questa è una forma di "facilità del consumatore" di cui Nestor vorrebbe fare un uso maggiore. Il libro svedese contiene anche alcune statistiche interessanti sul divario retributivo, la violenza contro le donne e il tempo dedicato da donne e uomini ai lavori domestici. Nessun argomento batte numeri chiari.

Il libro femminista è ugualmente divertente e sfacciato. È tutt'altro che obiettivo, ma contiene una teoria femminista ben spiegata per tutti noi che non abbiamo una laurea in ricerca sulle donne e sul genere. In altre parole, un costruttivo regalo di cresima per una ragazza a cui tieni.

Potrebbe piacerti anche