Migrazioni, famiglie linguistiche e rotte commerciali: Il libro sull'Africa di Tore Linné Eriksen è un apriporta con le sue numerose storie brevi e tematiche. Ma riesce a mantenere ciò che promette?

Capo del programma Networkers North / South e Dag Hammarskjöld (membro del comitato editoriale di MODERN TIMES).
E-mail:
Pubblicato: 2020-02-05
Africa - dalle prime persone ad oggi
Autore: Tore Linné Eriksen
Diga Cappelen, Norvegia

Quando l'informatore pubblico, l'esperto e professore emerito africano Tore Linné Eriksen ha mobilitato la sua cornucopia enciclopedica e bollito l'Africa fino a 390 pagine, le mie aspettative sono sorte.

Ho festeggiato il Natale con il formidabile progetto di Eriksen Africa - dalle prime persone ad oggi. E di tutte le cose, mi sono riscaldato con il viaggio della BBC e del professor Sam Willis lungo la via della seta, la rotta commerciale da Baghdad alla Cina. Willis ripercorre la nostra storia europea nelle biblioteche in Uzbekistan, a Samarcanda e Bukhara, nelle accademie musulmane. Non sapevo che Aristotele non venisse da noi direttamente dalla Grecia, ma dai librai di Samarcanda che avevano preservato, tradotto e interpretato il saggio "dimenticato". E ho imparato che "algoritmo" viene dal matematico al Khwarizmi in Uzbekistan, una delle "città" che nelle teste occidentali è stata ridotta a "qualcosa" dai terroristi e dal comunismo infranto. Dall'Uzbekistan direttamente nella Silicon Valley e Facebook.

È sorprendente che le narrazioni quadro non abbiano voci africane più autentiche.

Poi Linné Eriksen mi ha incontrato e mi ha ricordato che l'Africa è vicina, che troviamo i nostri antenati e la nostra storia nei musei di Addis Abeba, come la storia coloniale è legata alla nostra stessa storia e capisco quanto l'imbarazzo del razzismo dovrebbe farci imbarazzare.

C'è un chiaro simbolismo nelle ultime copertine del libro, all'interno di una mappa iconica del continente che può contenere molti dei più grandi paesi del mondo: in Africa, negli Stati Uniti, in Cina, in India e gran parte dell'Europa può adattarsi. Il continente è di dimensioni enormi e sfaccettato in cultura, lingua e natura.

Un continente con 56 paesi

Ma è possibile ridurre la storia a 400 pagine? Eriksen dice "certo", se trovi le lunghe file. Aumenta l'elenco ricominciando da 7 a 8 milioni di anni fa, rivolgendosi a tutti i 56 paesi del continente e esplorando in modo ampio e profondo evidenziando la cultura e le scienze naturali, il DNA e la letteratura. Non esamina tutto, ma la cosa più importante è l'ambizione di dare vita alla storia miope che si tuffa.

Abbonamento NOK 195 / trimestre

La cosa originale del libro è che Eriksen usa, tra le altre cose, le prime 11 pagine per comunicare storicole proprie sfide, credere nel valore del punto di vista informato e soggettivo. Capitoli propri con migrazioni, famiglie linguistiche e ...


Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?


Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)