Ordina qui l'edizione estiva

Gli alimenti geneticamente modificati sono pericolosi?

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Nessuno ha dimostrato che sia pericoloso mangiare cibi a base di piante geneticamente modificate. La paura di mangiare un simile cibo può quindi rivelarsi infondata. Ma nessuno ne sa nulla di sicuro oggi.

Quel che è certo, però, è che le piante geneticamente modificate comportano un rischio ecologico. Ci sono già molti esempi di nuovi geni che si diffondono a specie affini. E ci sono esempi di resistenza agli antibiotici che si diffondono ad altre piante e organismi. Una tale diffusione involontaria di geni con caratteristiche molto speciali può avere una portata ecologica che attualmente non si riesce a sondare.

Gli alimenti geneticamente modificati stanno entrando nella dieta a pieno ritmo e ci sono grandi interessi finanziari dietro lo sviluppo. Da un punto di vista precauzionale, c'è un grande scetticismo. Molti temono che i ricercatori possano perdere completamente le tracce. Perché cosa è successo quando un gene delle noci del Brasile è stato trasferito a una pianta di soia? Quindi le persone che in precedenza erano allergiche alle noci del Brasile sono diventate allergiche anche alla margarina prodotta dall'olio di soia geneticamente modificato.

Allo stesso modo, la colza geneticamente modificata può diffondere cimeli di famiglia a tipi di erbe infestanti correlati. Esperimenti danesi hanno dimostrato che il cavolo cappuccio è diventato resistente anche all'erbicida che la colza geneticamente modificata è stata progettata per resistere.

Quindi il passo successivo è: trovare un nuovo erbicida. E poi: un nuovo gene che può cambiare la colza in modo che possa tollerare il nuovo erbicida. Questa spirale non finisce mai, ma rende tutta l'agricoltura sempre più dipendente dai giganti delle biotecnologie che vogliono fare soldi dal mondo diventando così.

Potrebbe piacerti anche