Ordina qui l'edizione estiva

Le pratiche stanno cambiando?

Il ministro Bjarne Håkon Hanssen sta valutando la possibilità di cambiare pratica.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[quota rifugiati] La pratica di trasformare la quota di rifugiati in corone e øre, e quindi utilizzare il denaro per scopi diversi dal portare i rifugiati in Norvegia, può essere modificata.

Dal 1998 al 2006, lo Storting ha deciso che la Norvegia avrebbe dovuto accettare un totale di 11.500 rifugiati in quota attraverso le Nazioni Unite. Tuttavia, Ny Tid ha rivelato che 780 dei posti contingentati (i cosiddetti posti contingentati convertibili) sono stati invece utilizzati per finanziare altri scopi. Questo era sconosciuto al pubblico e ai politici, che hanno criticato la pratica (vedi Ny Tid n. 18-2007).

In questo contesto, il rappresentante di Storting Bjørg Tørresdal (KrF) ha affrontato la questione con il ministro del Lavoro e dell'inclusione in una lettera del 7 giugno. Nella lettera di risposta di Bjarne Håkon Hansen (Ap), datata 13 giugno, si afferma quanto segue:

"Ho preso atto della discussione che ha avuto luogo su questo accordo e valuterò in modo più dettagliato se la pratica che è stata stabilita debba essere continuata. Il governo tornerà normalmente su questo in occasione della presentazione delle proposte per il bilancio dello Stato per il 2008".

- È una vergogna quando i posti contingentati vengono convertiti per scopi diversi dal portare i profughi qui. È quindi positivo che il ministro apra questo dibattito. Voglio contribuire al dibattito in modo che ciò che è nel bilancio nazionale rifletta la realtà, afferma Tørresdal.

Nel corso degli anni, le cosiddette quote di posti convertibili sono state utilizzate per finanziare di tutto, dal pagamento dei norvegesi nel sistema dell'UNHCR (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati), al finanziamento di un programma per la culturaorientering sotto gli auspici della Direzione per l'integrazione e la diversità (IMDi) e al fondo di reinsediamento dell'UNHCR.

I posti convertibili sono stati persino utilizzati per finanziare l'insegnamento della situazione dei rifugiati congolesi ai bambini norvegesi nelle scuole norvegesi.

Per l'anno in corso, 80 dei 1200 posti contingentati possono essere utilizzati in questo modo per scopi diversi dall'effettivo trasporto di profughi qui in Norvegia. Secondo i calcoli dello stesso ministero, questi 80 posti convertibili corrispondono a un totale di 9,74 milioni di NOK, che possono quindi essere utilizzati per altri scopi legati ai rifugiati.

- Piuttosto, possiamo decidere se vogliamo mettere da parte denaro per i nostri articoli che possono supportare questi altri buoni scopi. Ci sarà disinformazione se non portiamo in Norvegia il numero di quote di rifugiati che lo Storting ha deciso, dice Tørresdal.

Potrebbe piacerti anche