Teatro della crudeltà

Una stella difficile da amare

Sonja – The White Swan è il film sul più grande pattinatore artistico di tutti i tempi che va a Hollywood per diventare una star del cinema.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Ine Marie Wilmann interpreta Sonja Henie (1912–1969) in un sontuoso dramma storico che segue il viaggio di Henie a Hollywood nel 1936 e negli anni successivi. Non è la vita di Henie come atleta e campionessa olimpica su cui si concentra il film. Il primo film di Henie a Hollywood, Uno su un milione, è al primo posto al botteghino, e così continua con i successi cinematografici. Ci saranno diversi film con coreografie a rotta di collo e spettacoli di pattinaggio belli e spettacolari che sono ben ricreati nel film. Sonja mostra anche feste infinite e una star che è sempre circondata da amanti, ammiratori, amici e, non ultimo, dalla famiglia con cui è generosa: porta suo padre, sua madre, suo fratello, sua cognata e nipoti a Hollywood.

A lungo atteso

La regista Anne Sewitsky ha studiato alla Norwegian Film School di Lillehammer e Sonja è il suo quarto lungometraggio. Sonja è stato premiato per essere un dramma storico che non parla di eroi di guerra o uomini con gli sci di fondo, ma di una donna. "Articolo estremamente atteso", scrive VG. "Assassinio del personaggio", scrive Aftenposten, che crede che il film non trasmetta quanto fosse effettivamente grande una star Henie, ma che sia ritratta come "un mostro egoista". «Sonja è la storia di un successo sconfinato e di una brutta caduta per una star impossibile da amare", scrive DN.

Destini oscuri

Dopo molti film e due matrimoni infelici, Sonja Henie nel film è alla fine una stella cadente con un'enorme spesa folle che aliena tutti. Beve molto, è egocentrica, promiscua e testarda. Il suo comportamento è contrario alla percezione hollywoodiana consolidata di come dovrebbero comportarsi le star del cinema femminile dell'epoca. Sonja offre scorci del glamour della Hollywood degli anni '1930 e '40, ma è anche un dramma con destini oscuri, segnato da difetti personali.


Il film è nelle sale cinematografiche. 

Iril Colle
Iril Kolle
Giornalista, traduttore e grafico freelance.

Potrebbe piacerti anche