Teatro della crudeltà

Un tappo di champagne non usa una cravatta 

"L'internazionalismo è la più alta forma di patriottismo", scrive Christopher Hitchens, recentemente scomparso, alla fine del lavoro della sua vita.




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Cristoforo Hitchens: Eppure...: Saggi. Libri atlantici, 2015

saggiÈ il 27 novembre 2010. L'americano di origine inglese Christopher Hitchens è sul palco di Toronto con l'ex primo ministro britannico Tony Blair. Il dibattito riguarda il ruolo della religione. Christopher Hitchens è attualmente uno degli atei più colpiti e tormentati dallo scandalo al mondo. Tony Blair si è appena convertito al cattolicesimo. Nel 2007, Hitchens ha pubblicato Dio non è grande: come la religione avvelena tutto, un libro che avrebbe potuto uccidere Dio, se Dio non fosse già morto.

Hitchens contro Blair. Hitchens appare con la testa calva dopo aver subito la chemioterapia per il cancro. "Dio è una santa Corea del Nord", dice. "La religione è guidata dall'odio per la libertà e la razionalità. Ti offre soluzioni semplici in cambio della rinuncia alle tue capacità di pensiero critico. Blair viene colpito da diversi cosiddetti intoppi, ad esempio: "La Chiesa cattolica ritiene che i preservativi siano più pericolosi dell'Aids". Tony Blair insiste ripetutamente sul fatto che la religione ha apportato molti benefici al mondo. È gentile e noioso.

La seguente risposta è stata riportata dal giornalista David Cairns: «Tony Blair ha perso un dibattito molto pubblicato con il tosto giornalista britannico espatriato di Washington Christopher Hitchens, non riuscendo a convincere il pubblico di Toronto che "la religione è una forza del bene" '.»

Hillary ha smascherato. Christopher Hitchens era un intellettuale classico dal registro incredibilmente ampio, ma poteva anche essere unilaterale in molte delle sue opinioni, proprio come il suo compagno Richard Dawkins.

La pubblicazione più recente dei lavori di Hitchens è una raccolta di saggi apparsi su varie riviste nel corso degli anni 2000, intitolata E ancora … Il titolo racconta di un uomo che non si è mai arreso.

Nel saggio "Il caso contro Hillary Clinton", pubblicato per la prima volta sulla rivista Slate Nel 2008, ha scritto che Hillary Clinton è una carriera da carriera sincrona che inizierà a ringraziare se qualcuno non sta qui. E guarda questa storia: «Mrs. Clinton era stato in Nepal ed era stato brevemente presentato al defunto Sir Edmund Hillary, conquistatore del Monte Everest. Sempre pronta a sfruttare il momento, annunciò che sua madre le aveva effettivamente dato il nome del famoso e intrepido esploratore. L'affermazione "funzionò" abbastanza bene da essere ripetuta in altre tappe e persino apparsa nelle memorie di Bill Clinton quasi un decennio dopo […] Clinton nacque nel 1947, e Sir Edmund Hillary e il suo partner Tenzing Norgay non scalarono il Monte Everest fino al 1953. , quindi la storia era evidentemente non vera e alla fine ha ceduto alla verifica dei fatti.»

Nel saggio "Il caso contro Hillary Clinton", pubblicato per la prima volta sulla rivista Slate nel 2008, scrive che Hillary Clinton è una spietata cacciatrice di carriere che probabilmente si metterà a piangere se non la voti.

L'autore che Custodie. Hitchens era un repubblicano, ma la sua mentalità repubblicana era basata sugli ideali delle rivoluzioni francese e americana, più che sulla fedeltà al Partito repubblicano. Spesso veniva chiamato "di sinistra'.

Uno dei saggi più divertenti del libro si intitola "Sui limiti dell'auto-miglioramento, parte I, II e III", dove Hitchens si descrive dall'esterno come un Custodie come devono essere le regole e le regole, non c'è niente di speciale nella vita quotidiana. Han beskriver seg selv slik, som i en pasientjournal: «Per quanto possiamo essere obiettivi, qui segue una breve rassegna fisica del soggetto, Christopher Eric Hitchens, al meglio di questo scritto godendo della sua cinquantanovesima estate. […] Inoltre, i suoi leggendari occhi azzurri e le lunghe ciglia arricciate […] sono ora in qualche modo oscurati dai danni della rosacea e della blefarite […]. Visto di fronte quando è vestito, il soggetto somiglia al cuscino di un divano in crine scoppiato o (secondo uno di noi) a un preservativo riempito frettolosamente con un vecchio calzino.»

Rifacimento totale. Dovrà quindi sottoporsi a a rifacimento maschile. e prima prova gli esercizi di yoga. Gli viene insegnato da un'insegnante di yoga donna che è in grado di eseguire movimenti che non sarà mai in grado di ripetere. Poi esamina disintossicazione. Dette blir dyrt, reflekterer han, men: «Una banca non ti presterà mai denaro a meno che tu non sia troppo ricco per averne bisogno.» Og han skriver: «Sono anch'io del parere che sia un errore cercare di sembrare più giovani di quanto si è e che il viso in particolare dovrebbe essere il registro di una vita vissuta correttamente. Non voglio dare l'impressione di aver pilotato il Concorde senza parabrezza, e non riesco a immaginare chi prenderei in giro se lo facessi.»

Nella parte II esamina ceretta brasiliana, noe som utsetter kroppen for adskillige ubehageligheter. Il popolare metodo di tortura è «Sack, back and crack». Han skriver «Ecco cosa succede: devi allargare le ginocchia il più possibile, mantenendo i piedi uniti. In questa posizione di 'posizione larga', che è sconcertante come aspettare che ti cambino i Pampers, sei dipinto con cera calda, alla quale vengono successivamente attaccate delle strisce e poi staccate.» Han sammenlikner torturato con «essere incornato per informazioni che non si possiedono».

Alcuni potrebbero ricordare l'affermazione di George Bush secondo cui il waterboarding non è una tortura. Hitchens ha provato il waterboarding, affermando: "Credimi, è una tortura".

Dolore per i vizi perduti. Nel suddetto saggio di auto-rinnovamento, si sottopone ad un restyling totale e, dopo che i suoi denti sono stati raddrizzati, scopre che non ha più bisogno di mangiarsi le unghie. Smette di fumare con l'aiuto dell'ipnosi, ma sogna segnali di fumo blu tutta la notte. E che prezzo paga per il rinnovo? Sì, un umore in costante calo; ha attacchi di depressione, da cui il fumo e l'alcol sono riusciti per lo più a tenerlo lontano. Ma come gli dice un amico: "C'è da aspettarselo. Sei addolorato. E sfortunatamente: a cosa serve tutta questa buona salute, quando una mattina si sveglia con la faccia che è diventata due volte più grande.

Patriottismo internazionale. Il primo saggio del libro è una sorta di delicata detronizzazione di Che Guevara; la pagina include, tra le altre cose, due difese saggistiche del suo grande modello George Orwell. Il saggio "I numeri dispari dell'Ohio" racconta in dettaglio il contorto sistema elettorale dell'Ohio e la confusione derivante dall'uso delle macchine per il voto, e scrive anche argutamente dei problemi associati al diventare cittadino americano. Nel divertente saggio "Il tacchino è atterrato", riflette su cosa sarebbe successo agli Stati Uniti se il paese non avesse avuto un'aquila, ma un tacchino come simbolo nazionale. A Hitchens non piaceva il tacchino, soprattutto a causa del ripieno. Inoltre non gli piaceva il Natale e tutto ciò che comporta questa tradizione: "Bah, sciocchezze!" è il titolo di un saggio sulla celebrazione del Natale negli Stati Uniti.

I essayet «I politici che meritiamo» fastslår Hitchens kaldt at intet normalt menneske vil bli politiker: «Quale persona normale prenderebbe in considerazione l'idea di rischiare la propria carriera e la propria vita familiare per sottoporsi all'incessante raffica di domande invadenti su ogni aspetto della propria vita da allora prima del college?»

Segue, in conclusione, il saggio "Cos'è il patriottismo", dove Hitchens scrive che "i sentimenti patriottici e tribali appartengono alla stridula infanzia della razza umana, e non diventano più affascinanti nella loro senescenza. Sono particolarmente poco attraenti quando sono convinti da un superpotere”. E conclude: “L'internazionalismo è la forma più alta di patriottismo”. E indossi una cravatta? I tappi per champagne non utilizzano cravatte.

Henning.ness@getmail.no

Henning Næs
Henning Næss
Critico letterario in TEMPI MODERNI.

Potrebbe piacerti anche