Condannato in prigione per la sua poesia


TEL AVIV: il poeta palestinese Dareen Tatour è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari dalle autorità israeliane nell'ottobre 2015. A causa di una poesia. Beh, è ​​fuori dagli arresti domiciliari. Il 3 marzo, viene a Oslo (a Vega, il salone).

È stata arrestata l'11 ottobre 2015. Una settimana prima aveva scritto una poesia e l'aveva pubblicata sulla sua pagina Facebook. Dareen Tatour scrive in arabo, ma nella traduzione inglese del poeta Tariq al Haydar il poema si chiama "Resist, My People, Resist Them", e contiene righe come "Non cederò alla" soluzione pacifica "/ Non abbassare mai le mie bandiere / Fino a quando non li sfratto dalla mia terra ».

"Non ho idea del motivo per cui quella particolare poesia fosse più pericolosa di tante altre che ho scritto", dice quando ci incontriamo in un bar di Tel Aviv. Dareen Tatour sono palestinesi; lo sottolinea più volte durante la nostra conversazione. Ma è nata e cresciuta nel villaggio di Reineh, un po 'a nord di Nazaret, nell'attuale Israele. In quanto tale, ha anche la cittadinanza israeliana e dovrebbe avere lo stesso diritto di esprimere le sue opinioni e la conseguente protezione legale dei cittadini ebrei del paese, ma la poesia è di per sé un'indicazione che lei certamente non lo fa. L'arresto ha portato a un anno e mezzo di arresti domiciliari e, in estensione, è stata condannata nel luglio dello scorso anno a cinque mesi di prigione.

"Le persone che vengono al nostro spettacolo affrontano una realtà che di solito è nascosta".
Weizman

L'intera cosa l'ha resa un simbolo importante di quanto sia difficile per gli artisti esprimersi liberamente nell'Israele di oggi. Come lei stessa afferma, non capita tutti i giorni che uno scrittore sia imprigionato per le sue parole, e questo è uno dei motivi per cui viene a Oslo all'inizio di marzo, dove la norvegese PEN le assegnerà un premio.
...

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per NOK 69.

Hans Henrik Fafner
Fafner è un critico regolare in TEMPI MODERNI. Risiede a Tel Aviv.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato