Assange: "Se Julian Assange viene condannato, un sistema omicida sta per emergere proprio davanti ai nostri occhi. Sarà la campana a morte per la libertà di stampa e della comunità legale ", afferma Nils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura.

Capo del programma Networkers North / South e Dag Hammarskjöld (membro del comitato editoriale di MODERN TIMES).
E-mail:
Pubblicato: 2020-02-24

Il "sistema omicida" che Melzer vede prendere forma, secondo la rivista repubblicana il 28 gennaio, non è né limitato al mondo di Trump né agli Stati Uniti, ma include Storbritannia e non ultimo la Svezia. Perché questa accusa oltraggiosa non ha creato una tempesta nella stampa norvegese e svedese?

Utile su Wikileaks

Melzer
Nils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite. (Twitter)

Nils Melzer è il relatore speciale delle Nazioni Unite sui casi di tortura e non può essere considerato contraddittorio o cospiratorio. Ha messo in guardia contro l'elaborazione del sito Web di avviso WikiLeakseditore e fondatore Julian Assange entra nella prigione britannica e ha consegnato un rapporto l'anno scorso. Riferimenti alla mancanza di assistenza sanitaria e tortura è apparso occasionalmente sui media norvegesi.
#PEN lei rispondee MODERN TIMES ha, tra gli altri, il prima pagina di maggio 2019 informato sul trattamento di Assange. Dopo una cronaca lamentosa di politico e cacciatore di corruzione Eva Joly nel post serale 28 gennaio di quest'anno contro il silenzio della stampa norvegese sugli assalti contro Assange, l'editore di Aftenposten Trine Eilertsen fu costretto a scendere in campo. È stata invitata a Dagsnytt 18 per difendere la mancanza di impegno del giornale.
"Non è un giornalista", ha detto Eilertsen, quindi non meritava la protezione e il supporto che i giornalisti possono aspettarsi. Ha riflettuto con queste opinioni anche il suo ex datore di lavoro Bergens Tidende, e anche Dagbladet, ha ...


Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?


Abbonamento NOK 195 / trimestre

3 commenti

  1. Leggi il libro di Udo Ulfkotte o guarda i suoi video di YouTube su chi controlla la stampa nel mondo oggi per capire la relazione tra Eilertsen e i media norvegesi con l'ingiustizia che ha colpito Assange. Eilertsen e i suoi "colleghi" sono "comprati e pagati" e codardi giornalistici. Hanno integrità pari a zero e nessun orgoglio professionale, ma soprattutto mancano di umiltà nei confronti delle persone e delle situazioni che richiedono qualcosa di più dalla stampa che essere "un corridore per il potere che prevale". Fortunatamente, ci sono finalmente contro-forze forti là fuori contro questi "globalisti" e quando queste forze sono accoppiate con Eilertsen e l'approccio autodistruttivo dei suoi colleghi al loro ruolo di "4. potere statale ", poi crollano le loro basi dell'esistenza; non un giorno troppo presto.

  2. Il destino di Assange è abbastanza spaventoso. Ma il cambiamento criminale delle prove della polizia svedese si apre a una cattiva giustizia. I TEMPI MODERNI daranno seguito al fatto che i funzionari / donne svedesi colpevoli siano puniti dalla legge. O la legge svedese non si applica più?

  3. Sembra che sia Eilertsen che Stanghelle abbiano a che fare con una vera politica. Quale credibilità avranno la prossima volta che scriveranno sulla libertà di stampa?

Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)