Ordina qui l'edizione estiva

Il nuovo diritto

Il risultato elettorale in Svezia dovrebbe avere un valore di notizie più che moderato per i partiti politici norvegesi.

[22. Settembre 2006] Il risultato elettorale di Helga in Svezia è stato scioccante per i socialdemocratici svedesi quanto le autobombe esplose a Göteborg martedì e mercoledì. Ma quando Göran Persson doveva commentare il peggior risultato elettorale dei socialdemocratici nei tempi moderni, non poteva nascondere la sua gioia di dover andare in pensione e trascorrere giornate pigre al cottage. Con quell'atteggiamento, è ovvio che avrebbe dovuto farlo molto tempo fa. Ma non è detto che gli elettori avrebbero scelto diversamente. Perché come molti di loro hanno affermato ai media: volevano provare qualcosa di nuovo ora.

Le elezioni generali dei moderati si sono svolte alle condizioni del "sosserna". Per tre anni Fredrik Reinfeldt ha guidato il partito negli uffici governativi, non convincendo gli elettori che "un altro mondo è possibile", ma rassicurandoli che "la maggior parte delle cose sarà come prima, solo migliore". Quando i cittadini svedesi si incontrano, avviene nel centro della città. Disoccupazione, sicurezza e welfare sono stati i temi su cui si sono recati alle urne. La piattaforma del nuovo governo si basa sul mantenimento e sull'ulteriore rafforzamento dei benefici sociali di base delle persone. Mostra che i cittadini svedesi hanno capito che i cittadini scandinavi non sono in alcun modo desiderosi di abbandonare il "modello nordico", lo stato sociale socialdemocratico. I moderati hanno battuto i socialdemocratici in casa loro. L'ex leader conservatore Jan Pettersen ha fatto il viaggio verso est durante il fine settimana delle elezioni, per vedere e imparare.

I commentatori norvegesi hanno previsto un lavoro più difficile per la cooperazione elettorale norvegese sul lato civile. La ragione sta nel fatto che i conservatori non possono spostarsi verso il centro con la stessa facilità dei moderati, perché hanno alla loro destra il grande partito progressista da tenere in considerazione. In realtà crediamo che Frp abbia già decifrato questo codice. Ecco perché sono stati a lungo a sinistra nella conservazione di importanti benefici assistenziali.

Il Partito dei Consumatori si è posizionato alla destra del Partito Conservatore nella politica economica, si trova alla sinistra del Partito Laburista nella politica del welfare e allo stesso tempo sembra essere più favorevole a Israele rispetto a KrF. Danno alla gente quello che vogliono. E il Popolo, in realtà vuole il benessere. Ora resta da vedere cosa ha appreso Jan Pettersen durante la sua visita nella notte delle elezioni svedesi. E come Martin Kolberg lo incorpora nel suo piano di battaglia contro il codice FRP.

Potrebbe piacerti anche