Quel discorso è tabù

insulto
Direttore: Ziad Doueiri
(Libano)


Quando Ziad Doueiri, nato in Libano, ha iniziato il suo nuovo film, ha ritenuto molto probabile che le autorità libanesi avrebbero vietato il film a causa del suo contenuto controverso.  

(Questa traduzione è fatta da Google Gtranslate)

Il regista schietto Ziad Doueiri non ha mai avuto paura di essere controverso. Nel suo ultimo lungometraggio insulto si basa su un episodio apparentemente insignificante in cui alcune parole da un palestinese a un cristiano in Libano vengono consegnate alla giustizia. Il caso sta anche guadagnando molta attenzione da parte dei media e della popolazione, poiché si tuffa in "una vecchia ferita che non è mai stata sanata": eventi sanguinosi durante la guerra civile degli anni '70, e ha ancora infiammato le relazioni tra cristiani e palestinesi nel paese.  

“Quando abbiamo scritto la sceneggiatura, non avevamo alcun messaggio politico o sociale. Ne abbiamo avuto uno storia – su un conflitto tra un cristiano e un palestinese. Vorrei che questo riguardasse argomenti più universali come la giustizia e la dignità. La storia avrebbe potuto svolgersi in Spagna, Irlanda, ex Jugoslavia o America Latina ", afferma il regista. 
...

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro.

- annuncio pubblicitario -
- annuncio pubblicitario -
Alexander Huser
Huser è un critico cinematografico regolare in Ny Tid.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato