Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

L'insediamento informale: MUKURU

Laura Marano
Laura Marano
Marano ha ricevuto il premio per la sostenibilità dell'Università di Oslo per la migliore tesi di laurea magistrale nel 2022 sulla baraccopoli di Mukuru.
NAIROBI / Quale ruolo possono avere i movimenti sociali nella lotta per condizioni di vita migliori per i residenti degli insediamenti informali?




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Lo "sviluppo inclusivo" è definito come un processo che rafforza l'influenza sociale e politica dei gruppi emarginati sulla propria qualità di vita e la capacità di assumere il controllo della propria vita. In questo articolo, basato sulla mia tesi di laurea (2022), baso un caso di studio sull'insediamento informale di Mukuru nella capitale del Kenya, Nairobi. Lo scopo è comprendere il ruolo che i movimenti sociali possono avere nella lotta per migliori condizioni di vita per i residenti negli insediamenti informali.

L'analisi di un processo negoziale di sette anni guidato dalle autorità locali a Nairobi fornisce informazioni su modi alternativi di promuovere lo sviluppo inclusivo su una scala mai tentata prima. L'obiettivo era capire come il più grande movimento sociale del Kenya per gli insediamenti informali – l'Alleanza Muungano – in dialogo con le autorità locali, sia riuscito a fornire a più di 300 residenti l'accesso ai servizi di base.

SPA

Inizialmente, ho indagato come la raccolta dati e la mappatura degli insediamenti informali effettuata dagli stessi abitanti possa portare a migliori condizioni di vita con accesso ai servizi per le persone che vivono nelle baraccopoli. Si tratta di comprendere quali ostacoli strutturali devono affrontare gli insediamenti informali. Ho utilizzato la loro Area di pianificazione speciale (SPA) di Mukuru per ottenere informazioni su come venivano affrontate le sfide. Secondo la legge keniana, una ZPS conferisce a un'area uno status giuridico che la protegge dallo sviluppo per un determinato periodo. In primo luogo, deve essere portato avanti un “processo guidato dagli utenti per creare un piano di sviluppo fisico” (Autorità della Repubblica del Kenya 2017). Nell’agosto 2017, il governo del Kenya ha dichiarato ZPS tre insediamenti informali a Mukuru: Kwa Njenga, Mukuru Kwa Ruben e Viwandani.

Con questo punto di partenza è stato elaborato un piano di sviluppo integrato (IDP) per Mukuru. È compreso nel budget annuale delle autorità locali (Consiglio comunale di Nairobi). Il piano fa anche parte del piano decennale per gli sfollati interni della contea di Nairobi ed è quindi parte di un tutto più ampio. Il sito si trova nel sud della città, su una proprietà privata, vicino alla zona industriale di Nairobi, cioè vicino all'aeroporto e alla nuova ferrovia. L'area è composta da 100 famiglie e copre 000 chilometri quadrati. Ciò rende Mukuru SPA la più grande del Kenya.

Terreni residenziali disponibili?

In tutto il mondo, gli insediamenti informali stanno crescendo a un ritmo incontrollato. Qui la maggior parte della popolazione della città vive in pessime condizioni. Le ragioni sono gli alti costi degli alloggi e della vita, nonché le lunghe distanze da percorrere per raggiungere il lavoro (UN Habitat, 2016). Il mercato informale è il più importante fornitore di alloggi in una città con molta proprietà privata. A Nairobi, come in molte altre capitali, la situazione è molto difficile per quanto riguarda la disponibilità di lotti residenziali nelle zone centrali dotati delle infrastrutture necessarie. Quelli che esistono sono molto costosi. Di conseguenza, il livello dei prezzi degli alloggi è ben al di sopra della capacità di pagare della maggior parte delle famiglie a reddito medio e basso (Kreti, Rukwaro e Olima, 2020).

Gli appezzamenti disponibili per lo sviluppo mancano di infrastrutture e servizi pubblici. La sicurezza rispetto ai diritti fondiari è assente. Investire in edifici temporanei e alloggi informali offre rendimenti più rapidi per gli investitori (Mwau, Sverdlik e Makau, 2020). È un "grande affare". Il rendimento di tali edifici è quattro volte maggiore rispetto al mercato immobiliare formale (Sverdlik et al. 2020). Inoltre, i redditi da locazione non sono tassati. La domanda è in continua crescita.

Il 43% degli abitanti di Mukuru possiede un pezzo di terra in campagna.

I ricercatori (Kimani et al. 2021) hanno evidenziato che la maggioranza di coloro che vivono in modo informale non vogliono possedere una casa. Vogliono una casa decente da poter affittare. Ciò è dovuto alla fluida identità tra appartenenza rurale e urbana e ciò che viene associato come "casa". Da un sondaggio risulta che il 43 per cento degli abitanti di Mukuru possiede un pezzo di terra in campagna. Ciò suggerisce che molti residenti vivono lì solo temporaneamente per lavorare. Per la maggior parte degli abitanti è di fondamentale importanza che l'affitto venga mantenuto a un livello ragionevole per ridurre il costo della vita.

Un processo democratico per la produzione della conoscenza

Di conseguenza, il numero di alloggi a prezzi accessibili a Nairobi è una goccia nell’oceano rispetto alla domanda. Nell'agosto 2020, il governo del Kenya ha approvato una sovvenzione di 135 milioni di dollari per un progetto di edilizia sociale da 13 unità a Mukuru. Probabilmente rimarrà uno stratagemma politico. Ma indipendentemente dal cambio di governo di questo autunno, il governo sarà ritenuto responsabile di tali promesse solo da movimenti come l'Alleanza Muungano. Tuttavia, un tale investimento sosterrà solo modelli di costruzione di alloggi commerciali con prezzi ben al di sopra del potere d’acquisto del 000% della popolazione.

Slum Abitanti Internazionale

Mukuru SPA è gestita dal Consiglio comunale di Nairobi, ma le sue radici affondano in anni di mobilitazione, lotta e sostegno alla ricerca sotto gli auspici di Muungano wa Wanavijiji (MwW, swahili per 'abitanti degli slum uniti') – il più grande movimento sociale per la popolazione poveri urbani in Kenya. MwM è una federazione nazionale all'interno della rete globale Slum Dwellers International (SDI). Utilizza strategie di mobilitazione ben collaudate basate su gruppi di risparmio, prestito e scambio oltre alla mappatura e all'analisi delle aree residenziali. Lo scopo è quello di organizzare una massa più ampia di poveri per influenzare le autorità locali e nazionali attraverso il dialogo piuttosto che il confronto. MwW collabora con SDI Kenya come consulente tecnico e Akiba Mashinani Trust (AMT) come partner finanziario. Insieme costituiscono l'Alleanza Muungano.

Il periodo fino alla dichiarazione di Mukuru come SPA è stato caratterizzato da una lunga lotta da parte dell'alleanza. Gran parte della base si basava su nuovi dati, informazioni e conoscenze provenienti da ricerche approfondite. Ciò è stato reso possibile grazie ai contributi stranieri, in particolare da parte del Canadian International Development Research Council (IDRC). Una condizione per il finanziamento da parte dell'IDRC e di altre istituzioni simili era la trasparenza dei dati. Tutti i dati vengono messi a disposizione su Internet senza riserve finanziarie, legali o tecniche. Ha facilitato un processo democratico per la produzione della conoscenza. Ha anche contribuito a cambiare la narrativa della popolazione di Mukuru: dall'essere percepiti come occupanti abusivi, ora appaiono come residenti con diritti e risorse.

Nel tentativo di creare nuovi modelli per la riqualificazione degli slum, i progettisti hanno dato priorità a un maggiore accesso a servizi e strutture. Per creare fiducia e cooperazione con i cittadini, le questioni controverse – come i diritti di proprietà – sono state escluse dalle attività di mobilitazione e lobbying.

Celle e gruppi

Per garantire la partecipazione di oltre 300 residenti, l'Alleanza Muungano ha sviluppato due misure chiave oltre alla tradizionale organizzazione in gruppi di risparmio. Il primo è stata la creazione di una struttura di rappresentanza dei cittadini. Il punto di partenza è cellule con dieci famiglie. Dieci di queste cellule ne compongono una gruppo, mentre ottanta gruppi compongono un vertice Forum. Da questo vengono nominati rappresentanti agli incontri di pianificazione con le autorità. La seconda misura prevedeva la formazione di 450 "mobilitatori". Si tratta soprattutto di giovani e donne a cui, tra le altre cose, sono stati insegnati metodi per la raccolta dei dati e la gestione dei conflitti. I "mobilitatori" sono diventati importanti anche nel lavoro per limitare il covid-19.

Il governo di oggi si rivolge al settore privato per risolvere la sfida degli alloggi a prezzi accessibili

Ora due nuovi processi SPA sono stati avviati rispettivamente negli slum di Mathare e Kibera a Nairobi. Resta da vedere se si potrà imparare qualcosa dalle esperienze di Mukuru. Le lezioni apprese avranno anche un impatto diretto sulle condizioni di vita di milioni di persone negli insediamenti informali in tutto il mondo.

- proprio annuncio -

Ultimi commenti:

Articoli Recenti

Il pianeta umano

SAGGIO: Cosa si nasconde realmente nel termine “antropocene” come termine per l’era in cui ci troviamo ora? L’Antropocene si riferisce ai molti modi in cui noi esseri umani abbiamo trasformato il mondo e lo abbiamo ricreato a nostra immagine. Ma c’è stata una discussione tra biologi, antropologi, geologi e altre discipline su cosa significhi effettivamente il termine.

Il desiderio, secondo Lacan, è impossibile da afferrare

PSICOLOGIA: Blaise Pascal fu una figura contraddittoria: fu uno dei matematici e scienziati più importanti di tutti i tempi, ma allo stesso tempo un cattolico piuttosto severo e dogmatico. Per dogmatico si intende principalmente il fatto che egli sottolineava una chiara distinzione tra fede e conoscenza. E chiediti: esiste una differenza tra la "verità dell'idiozia" e l'"idiozia della verità"?

La resistenza della NATO, un germoglio per SF e Orientering

PARTITO LAVORATORE: La forza trainante del movimento operaio ha manipolato la Norvegia obbligandola ad un matrimonio militare, politico ed economico con il blocco capitalista occidentale della NATO. Quali metodi ha utilizzato la leadership del Partito Laburista per ottenere la maggioranza e come è stata organizzata la prima opposizione? Sigurd Evensmo era redattore culturale dell'Arbeiderbladet quando furono annunciati i primi progressi della NATO. Quando il partito iscrisse la Norvegia all'alleanza nel 1949, lasciò la presidenza del redattore e si dimise dal partito laburista.

Il privato è politico

ATTIVISMO: Uno degli obiettivi principali del clero iraniano, dei politici e delle persone che sostengono il clero è quello di tenere le donne e tutto ciò che riguarda loro fuori dalla sfera pubblica. Ma la candidata al Premio Nobel Masih Alinejad sta dando voce alle donne oppresse dell’Iran attraverso i media sociali e globali. L'onestà, senza pretese, è una parte importante della vita e della scrittura di Alinejad.

Progresso nei tempi bui

FUTURO: Con crisi da tutte le parti, è diventato difficile affermare che il mondo sta andando avanti progressivamente. Nel suo nuovo libro Fortschritt und Regression, Rahel Jaeggi si attiene tuttavia all'idea di progresso. La società non mira a obiettivi intrinseci: risolvono principalmente i problemi, afferma.

Un rinnovamento della critica dell’ideologia

ALIENAZIONE: Questo piccolo libro di Rahel Jaeggi è stimolante e utile, in un'epoca in cui la critica dell'ideologia e l'ermeneutica del sospetto sono messe sotto pressione, tra l'altro da parte di persone che coltivano la “presenza” e la quotidianità. E se le nostre azioni e istituzioni si svuotassero di significato e andassero con il pilota automatico, verremmo percepiti come alienati?

C'era una volta

GAZZA: Istantanee da una Gaza che non c'è più. Una volta tutti passavano per Gaza. E per tutti era l'"Atene dell'Asia", perché era un centro di filosofia. Gaza fu conquistata, e fu ottomana dal 1516, britannica dal 1917, egiziana dal 1948 – e infine israeliana dal 1967. Nella vecchia Gaza, vedevi ragazze in minigonna, ragazze con whisky e sigarette, ragazze che ballavano e ragazze che dipingevano all'opera d'arte. accademia. E la casa da tè ottomana Beit Sitti era un ritrovo di intellettuali, musicisti e artisti. C'erano anche un gruppo rock e un centro yoga, e pizzeria Italiano e granita... Ma oggi?

Le basi biopolitiche della società moderna

FILOSOFIA: Un corpo immune è inteso come protetto contro gli invasori esterni. Ma come ha accennato Esposito, l’immunità biologica ha avuto anche un significato storico politico e militare.

Ne ero completamente fuori

Tema: L'autore Hanne Ramsdal racconta qui cosa significa essere messi fuori combattimento e tornare di nuovo. Una commozione cerebrale provoca, tra le altre cose, che il cervello non è in grado di sopprimere impressioni ed emozioni.

Quando vuoi disciplinare silenziosamente la ricerca

PRIORITÀ: Molti di coloro che sollevano domande sulla legittimità delle guerre americane sembrano essere stati spinti fuori dalla ricerca e dalle istituzioni dei media. Un esempio qui è l'Institute for Peace Research (PRIO), che ha avuto ricercatori che storicamente sono stati critici nei confronti di qualsiasi guerra di aggressione, che è improbabile che appartenessero agli amici intimi delle armi nucleari.

La Spagna è uno stato terrorista?

SPAGNA: Il Paese riceve aspre critiche a livello internazionale per l'uso estensivo della tortura da parte della polizia e della Guardia Civile, che non viene mai perseguita. I ribelli del regime vengono incarcerati per sciocchezze. Le accuse e le obiezioni europee vengono ignorate.

C'è qualche motivo per tifare per il vaccino corona?

COVID19: Dal lato pubblico, non viene espresso alcun reale scetticismo sul vaccino corona: la vaccinazione è raccomandata e le persone sono positive sul vaccino. Ma l'adozione del vaccino si basa su una decisione informata o su una cieca speranza per una normale vita quotidiana?

I comandanti militari volevano spazzare via l'Unione Sovietica e la Cina, ma Kennedy si oppose

Militare: Consideriamo il pensiero militare strategico americano (SAC) dal 1950 ad oggi. La guerra economica sarà integrata da una guerra biologica?

Nostalgia

Bjørnboe: In questo saggio, la figlia maggiore di Jens Bjørneboe riflette su un lato psicologico meno noto di suo padre.

Arrestato e messo in isolamento per il blocco Y

BLOCCO Y: Cinque manifestanti sono stati portati via ieri, tra cui Ellen de Vibe, ex direttrice dell'agenzia di pianificazione e costruzione di Oslo. Allo stesso tempo, l'interno Y è finito in container.

Un ragazzo del coro perdonato, purificato e unto

Le pinze: L'industria finanziaria prende il controllo del pubblico norvegese.

Il nuovo film di Michael Moore: Critical to alternative energy

AmbientePer molti, le soluzioni di energia verde sono solo un nuovo modo per fare soldi, afferma il direttore Jeff Gibbs.

La pandemia creerà un nuovo ordine mondiale

Mike Davis: Secondo l'attivista e storico Mike Davis, ci sono fino a 400 tipi di coronavirus nei bacini selvatici, come tra i pipistrelli, che aspettano solo di infettare altri animali e persone.

Lo sciamano e l'ingegnere norvegese

COMUNITÀ: L'attesa di un paradiso libero dal progresso moderno si è trasformata nella storia del contrario, ma soprattutto Newtopia parla di due uomini molto diversi che si sostengono e si aiutano a vicenda quando la vita è più brutale.

Esposizione senza pelle

Anoressia: spudorata Lene Marie Fossen usa il proprio corpo tormentato come una tela per il dolore, il dolore e il desiderio nella sua serie di autoritratti – rilevanti sia nel film documentario Auto ritratto e nella mostra Gatekeeper.