A KILLER: La caccia umana per i coloni radicali della Cisgiordania si trasforma in un ritratto psicologico dotato di un'anima tormentata.

Fafner è un critico regolare in TEMPI MODERNI. Risiede a Tel Aviv.

Una mattina del 2004, tutto è andato storto. Palæstinenseren Sael Jabara al Shatiyam era sulla strada nel suo vecchio vagone blu, ben usato Ford Transit. In precedenza, aveva perso il lavoro Israele, e ora stava lavorando con un taxi non ufficiale alla guida Cisgiordania. Aveva otto passeggeri in macchina quando vide un checkpoint israeliano sulla strada. Convinto che i soldati lo avrebbero fermato, fece come fanno di solito i palestinesi: prese una strada sterrata per aggirare il checkpoint.

Mentre si avvicinava di nuovo alla strada principale, Sael Jabara al Shatiyam dovette accelerare per affrontare una ripida salita attraverso la ghiaia. È stato visto da Yehoshua Elitzur dall'insediamento radicale di Itamar, situato nella zona. Il colono fermò la macchina, aprì il fuoco con il suo fucile M16 e ferì a morte il pilota palestinese. Il colono è stato arrestato e accusato di omicidio colposo, ma sorprendentemente il tribunale ha provvisoriamente deciso di metterlo agli arresti domiciliari. Alla prossima udienza programmata, Elitzur era scomparso senza lasciare traccia.
...

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro.

Abbonamento NOK 195 quarti