Dal punto di vista del detenuto

Inizia il processo del libro dell'autore Jens Bjørneboe "Without a Thread". La richiesta del querelante era di 30 giorni di libertà vigilata e una multa di 10.000 corone per contenuti osceni nel libro. Il verdetto è stato molto più mite. Sebbene la corte abbia concluso che il contenuto era chiaramente fornicazione secondo la sezione 211 del codice penale, gli imputati sono stati condannati solo a multe simboliche di NOK. 100.-. Ciò è dovuto al fatto che alla corte sono state presentate quantità di riviste e libri che oggi sono in vendita gratuita in Norvegia e contro le quali avrebbero potuto esserci almeno altrettanti motivi per agire. Qui dal primo giorno di prova. Foto: NTB / Scanpix
Il post di Jens Bjørneboe sul verdetto di Without a Thread.

Autore. Ha scritto nel predecessore di Ny Tids Orientering.

Dopo che il verdetto del tribunale cittadino di Oslo era caduto e il sequestro di Senza filo > è stato mantenuto, l'editore danese del libro potrebbe inviare una nuova edizione in stampa: 20 copie in aggiunta alle precedenti 000. Presumibilmente nuove edizioni saranno realizzate anche in Svezia.

Gli interessi letterari dell'accusa portano i loro frutti. Adesso come prima. È un effetto surreale di un processo surreale e il culmine non è stato ancora raggiunto. Il processo continuerà. È stato avviato dal Procuratore Generale, il primo pubblico ministero e avvocato della Corte Suprema Johan Hjort, e ci sono stati promessi diversi processi dello stesso tipo; uomini altamente istruiti e mascherati continueranno per settimane e mesi le loro indagini sui glutei delle ragazze e quel che è peggio, – culo dopo culo, passo dopo passo, sarà fatto. Le visioni della vita dei glutei devono essere esaminate; se sono natiche normali, normali, mercantili, allora dovrebbe essere consentito loro di pavoneggiarsi, – se, d'altra parte, sono natiche sessualmente nichiliste, allora dovrebbero essere bandite dal pubblico.

Altre norme sui glutei non sono la legge norvegese.

La conclusione del tribunale distrettuale è nello spirito del punto di partenza. Il pubblico ministero ha rinunciato a quasi tutte le opinioni che in precedenza erano state decisive; ha sottolineato che la pornografia era probabilmente senza effetti dannosi, non ha menzionato la parola moralità, non ha sottolineato se il libro avesse valore letterario o meno, anche il principio fondamentale di ogni legge democratica, vale a dire "uguaglianza davanti alla legge", uguaglianza giuridica, ha dato il pubblico ministero rinunciare sostenendo che all'interno di quest'area, nella marea di libri sessuali e riviste illustrate, c'erano impossibile per creare l'uguaglianza di giustizia, – il pubblico ministero ha espresso un solo pensiero: questo libro è fornicazione nel senso della legge? questo libro e questo paragrafo? – Anche la parola "fornicazione" oggi è quasi priva di contenuto, è stata presa in considerazione. Il tribunale dovrebbe decidere se il libro è adultero nel senso della legge. Ma ora questa legge ne ha alcune senso?

Dove, nel complesso, si è creata la ragione, quando una legge è usata senza altra giustificazione se non quella che esiste? Di per sé è stato negato dal pubblico ministero significato morale, significato altrettanto sensato, anche l'uso della sezione porterebbe a una violazione dello Stato di diritto, non serve a preservare la salute pubblica oa proteggere i giovani. Non ha senso.

Altre norme sui glutei non sono la legge norvegese.

La corte ha confermato di aver condannato senza riguardo all'uguaglianza davanti alla legge; la sentenza afferma direttamente che si dovrebbero piuttosto prendere altre cose, che sono ancora consentite nel libero scambio. La corte lo ha sostenuto Senza filo si distingue favorevolmente nel suo settore. Ne ha anche uno moralità.

Ma – e qui è divertente: questa moralità non è giusta, è sessualmente nichilista. Questo è il punto centrale del verdetto. E qual è la cosa nichilista nel libro? – Non dovresti cercarlo a lungo. Dice in un'altra riga nella prefazione: “Non esiste una morale sessuale speciale! ... Ma solo lo stesso che si applica a tutti gli ambiti della vita, l'onestà, il coraggio e l'umanità e la considerazione in generale ". Significa molto, vale a dire che si sostituisce un codice morale magico con una morale ragionevole e razionale. È nichilismo.

Puoi dire quello che vuoi, ma le autorità non hanno fatto una cattiva scelta quando hanno scelto questo libro piuttosto innocente. Il verdetto implica una violazione dello Stato di diritto, ma è anche un verdetto per il nichilismo, ed è probabilmente sempre, nel suo più profondo, nichilismo che la società teme, la distruzione di norme e concetti fissi.

È quindi completamente logico per bandire il libro.

Dal nostro tema di 20 pagine su Jens Bjørneboe nel numero autunnale di MODERN TIMES.

Abbonamento NOK 195 quarti

Nessun articolo da visualizzare