Creatività, apertura, consapevolezza dello stile, spirito imprenditoriale, empatia e cosmopolitismo


Classe media: L'attuale in questi tempi della corona è se l'analisi di Reckwitz riapri una ristrutturazione dell'economia a una "economia reale" - dal capitalismo culturale in cui i beni promettono ai consumatori esperienze simboliche, narrative, estetiche ed etiche.

Idea storico.
E-mail: e-tjoenn@online.no
Pubblicato: 2020-04-20
La fine delle illusioni. Politica, economia e cultura nel tardo moderno
Autore: Andreas Reckwitz
Editore: Suhrkamp Verlag, Germania

Il sociologo tedesco Andreas Reckwitz (nato nel 1970) è diventato un importante fornitore di premesse politiche. Nel libro dell'anno scorso La fine delle illusioni. Politica, economia e cultura nel tardo moderno ("La fine delle illusioni. Politica, economia e cultura della tarda modernità") è il termine "singolarità"» la chiave per comprendere lo sviluppo culturale, economico e sociale degli ultimi 40 anni.

La parola non è stata ancora rivendicata in Norvegia. I giornali sono stati sicuramente citati singolarità in connessione con le macchine che diventano indipendenti e assumono il controllo. Filosofi come Giorgio Agamben, Gilles Deleuze e Alan Badiou si riferiscono anche ad altri eventi storici come singolari.

Viaggi avventura, abbigliamento firmato, cibo vegetariano o un appartamento nel quartiere giusto.

Reckwitz non è un filosofo e ignora una distinzione tra il peculiare e l'individuo. Per lui, la singolarità coinvolge entrambi. Non è preoccupato che il capitalismo sradichi l'individuo attraverso l'equivalente generale della merce (il denaro), come hanno sottolineato Theodor W. Adorno e la scuola Frankfurter.

Al contrario, la situazione è ora invertita: economica e culturale della nuova classe media verdi è singolarità. E questo non si applica solo all'autorealizzazione attraverso il consumatore, il che conferma le peculiarità degli accademici della classe media: viaggi d'avventura, abbigliamento di marca, cibo vegetariano o un appartamento nel quartiere giusto.

La nuova classe media

Reckwitz si concentra su di esso sociale la produzione di singolarità. L'economia è diventata cognitiva. Dagli anni '1990, gli investimenti e il capitale sono sempre più costituiti da "beni immateriali", capitale immateriale come brevetti, diritti d'autore, capitale umano, reti e inventario.

Abbonamento NOK 195 / trimestre

Quello nuovo la classe media appare con una forma di vita sostenuta da ideali come creatività, apertura, coscienza dello stile, spirito imprenditoriale, empatia e cosmopolitismo. La classe media era omogenea e basata sull'uguaglianza per 30 anni dopo la seconda guerra mondiale. Ma poi è arrivata l'esplosione dell'educazione. Allo stesso tempo, c'è stata una crisi di sovrapproduzione nell'industria tradizionale. Una nuova classe accademica ben educata ha assunto la direzione. La vecchia classe media perse terreno e sorse anche una nuova sottoclasse, una prekariat. in Germania divenne la percentuale di lavoratori industriali ...


Caro lettore. Ora hai letto i 3 articoli gratuiti del mese. Quindi neanche accedi se hai un abbonamento o supportaci abbonandoti Abbonamento per libero accesso?