Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Corruzione sotto la lente d'ingrandimento

L'avidità e il piccolo rischio di essere scoperti sono i motivi principali per cui le persone vengono coinvolte nella corruzione. La Norvegia ha bisogno di un sistema migliore per denunciare la corruzione, afferma l'organizzatore della Conferenza anticorruzione di quest'anno.
>
(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

A novembre, il quotidiano Klassekampen ha rivelato che la società di telecomunicazioni parzialmente posseduta da Telenor Vimpelcom aveva commesso tangenti trasferendo oltre 600 milioni di NOK a una società di radiazioni per la figlia del presidente dell'Uzbekistan Gulnara Karimova, come pagamento per le licenze di telecomunicazione nel paese. Telenor controlla il 43 percento dell'azienda e il CEO di Telenor Jon Fredrik Baksaas è stato membro del consiglio di amministrazione di Vimpelcom dal 2010 a dicembre 2014.

Lunedì è diventato chiaro che le autorità americane possono denunciare il caso Vimpelcom già il 20 agosto, tre giorni dopo le dimissioni dell'attuale CEO di Telenor Jon Fredrik Baksaas da capo dell'azienda. Poiché Vimpelcom è quotata negli Stati Uniti, la società è soggetta alle norme anti-corruzione statunitensi. Le violazioni di questa legge possono quindi essere decise in un tribunale statunitense. Guro Slettemark, segretario generale di Transparency International Norway, ritiene che il caso avrà conseguenze per Telenor, anche al di là di quelle puramente legali. "Le conseguenze legali saranno indagate e processate dal sistema giudiziario. Detto questo, non c'è dubbio che la reputazione di Telenor ne risentirà ", afferma Slettmark. "Inoltre, può avere conseguenze per la loro attività futura e l'opportunità di ottenere contratti, perché sono identificati con Vimpelcom fintanto che hanno interessi di proprietà nella società", ha detto Slettemark a Ny Tid.

Piccolo rischio. Giovedì 11 e venerdì 12 giugno si terrà a Oslo la Conferenza anticorruzione 2015. I temi principali di quest'anno sono i motivi per cui esiste una cultura della corruzione e della concussione nelle aziende che fondamentalmente hanno dispositivi preventivi per impedirlo. Secondo un sondaggio condotto da Transparency International Norvegia lo scorso anno, l'avidità e il basso rischio di essere scoperti sono i motivi principali per cui le persone sono coinvolte nella corruzione.

La conferenza fa anche luce sulla situazione in una serie di paesi in cui la corruzione è diffusa e dove operano società norvegesi, tra cui Angola, Indonesia e Ucraina. Slettemark ritiene che sia importante acquisire familiarità con la situazione della corruzione quando si stabilisce un'attività in altri paesi. "Il nostro messaggio è che devi essere ben preparato, soprattutto quando lavori con aziende o ti stabilisci in luoghi con gravi problemi di corruzione", sottolinea. "Le aziende hanno la responsabilità – sia legalmente che moralmente – di essere parte della soluzione e non parte del problema", afferma. Sottolinea che regolamenti diversi possono essere una sfida in termini di tracciare linee chiare tra ciò che si può dire essere corruzione e non. «Ci ​​possono essere definizioni diverse, quindi è importante che le aziende norvegesi abbiano un atteggiamento attivo e informino tutti i loro partner sul programma anti-corruzione in cui operano, dove si definisce dove va il confine. Questo deve ovviamente essere in aggiunta alla trasparenza su quali pagamenti vengono effettuati a chi: è una buona "vaccinazione" ", afferma Slettemark.

- annuncio pubblicitario -

La Norvegia deve assumersi la responsabilità. La legislazione norvegese non distingue tra corruzione nel settore pubblico e nel settore privato. La Convenzione OCSE su cui si basa la legge norvegese definisce il quadro per la corruzione dei dipendenti pubblici. Allo stesso modo, anche le normative internazionali come il Foreign Corrupt Practices Act (FCPA) statunitense sanzionano solo le tangenti da parte di funzionari pubblici.

Helge Kvamme, partner dello studio legale Selmer, ritiene che la Norvegia debba assumersi maggiori responsabilità per contrastare la concussione e la corruzione anche nel resto del mondo. "La Norvegia ha la chiara responsabilità di prendere parte a un vasto lavoro internazionale contro la concussione e la corruzione. Un fattore importante è avere un dibattito pubblico migliore sulle misure giuste e le autorità devono contribuire con le aspettative delle misure alle società che operano a livello internazionale ", afferma Kvamme. "Dobbiamo prendere parte in misura maggiore alle iniziative internazionali che mirano a congelare e restituire i fondi alle persone nei paesi in cui i leader corrotti hanno rubato e portato via importi significativi dai paesi – spesso ai paradisi fiscali", continua. Dice che ci sono iniziative sia per poter registrare i legittimi proprietari delle società che vengono utilizzate per nascondere tali fondi, sia per poter congelare e proteggere più facilmente i fondi che derivano dalla corruzione e dalla concussione. Kvamme ha un background sia da Økokrim che da Kripos, ed è attualmente un delegato norvegese presso la Commissione ICC sulla responsabilità aziendale e anticorruzione.

Tra gli ospiti che hanno partecipato alla Conferenza Anti-Corruzione 2015 c'è l'ex direttore delle vendite condannato per corruzione Richard Bistrong. Viene a raccontare come è stato coinvolto nel pagamento di tangenti, e in seguito condannato e punito con la reclusione.

La conferenza è una collaborazione tra Økokrim, Transperency International Norway, l'organizzazione PwC e lo studio legale Selmer. Attraverso conferenze e dibattiti, la conferenza fa luce sulle cause e sulle conseguenze della corruzione.

Helge Kvamme ritiene di aver visto un aumento dei casi di corruzione in Norvegia negli ultimi anni. "Sappiamo poco dell'entità della corruzione in Norvegia e la conoscenza si basa in gran parte sui casi oggetto di indagine. Si può dare l'impressione che l'ambito sia in aumento, dal momento che abbiamo avuto un numero di casi che si sono sostituiti a vicenda negli ultimi cinque-dieci anni – sia in operazioni internazionali come Statoil, Unibuss, Yara International, Klaveness e VimpelCom, dove è stato coinvolto Telenor ", afferma Kvamme. "Ma la maggior parte di questi casi è finita sotto inchiesta in modi diversi dalle società stesse che hanno segnalato i casi. Alcune ricerche ed esperienze dal lavoro investigativo indicano che i numeri oscuri sono significativi ", dice. Chiede un miglioramento delle condizioni per la possibilità di denunciare la corruzione.

"Ci manca un sistema in Norvegia per le aziende che sono colpite da casi di corruzione per riferire alle autorità senza finire direttamente in un procedimento penale. Dovrebbe essere una circostanza attenuante se i casi fossero rivelati dai solidi programmi anti-corruzione delle società e si dovesse aprire un sistema di auto-segnalazione, che molti paesi hanno gradualmente implementato », conclude Kvamme.


corruzione

  • Secondo la legge norvegese, la corruzione è dare o offrire (corruzione attiva) o richiedere, ricevere o accettare (corruzione passiva) un cosiddetto "vantaggio indebito", che è il termine per corruzione del legislatore. Ciò deve essere fatto in virtù della posizione, posizione o incarico dei soggetti coinvolti affinché possa essere definito corruzione.
  • A livello internazionale, la corruzione è spesso definita come l'abuso di una posizione pubblica o di potere per il proprio guadagno privato. Secondo le regole e le convenzioni internazionali (come la Convenzione OCSE), il concetto di corruzione è coperto anche da tangenti da parte di dipendenti pubblici con profitto sotto forma di affari a titolo di risarcimento.
  • La legge norvegese non distingue tra corruzione nel settore pubblico e privato, ma il lavoro preparatorio afferma che ci vorrà meno prima che la corruzione nel settore pubblico sia valutata come grave corruzione con una pena di dieci anni. La Convenzione OCSE, su cui si basa la legge norvegese, definisce il quadro per la corruzione dei dipendenti pubblici.
  • Norme internazionali ben note, come il Foreign Corrupt Practices Act (FCPA) degli Stati Uniti, sanzionano solo le tangenti da parte di funzionari pubblici.

carima@nytid.no

 

Carima Tirillsdottir Heinesen
Ex giornalista per MODERN TIMES.

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Come l'effetto si è diffuso nel resto del mondo, gli autori, l'australiano Clive Hamilton e la tedesca Mareike Ohlberg, fanno luce nel libro.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
Filosofia / Filosofia politica del buon senso. Fascia 2, ... (di Oskar Negt)Oskar Negt chiede come sia nato il cittadino politico moderno sulla scia della Rivoluzione francese. Quando si tratta di terrore politico, è chiaro: non è politico.
Autoaiuto / Svernamento: il potere del riposo e della ritirata in tempi difficili (di Katherine May)Con Wintering, Katherine May ha proiettato un affascinante e saggistico libro di auto-aiuto sull'arte dello svernamento.
Cronaca / Non tenete conto dei danni che possono causare le turbine eoliche?Lo sviluppatore di energia eolica di Haramsøya ha gravemente trascurato? Questa è l'opinione del gruppo di risorse che dice no allo sviluppo locale delle turbine eoliche. Lo sviluppo può interferire con i segnali radar utilizzati nel traffico aereo.
La forza mimetica / Padronanza della non padronanza nell'era della fusione (di Michael Taussig)Imitare un altro è anche un modo per ottenere potere sulla persona ritratta. E quante volte vediamo un'imitazione del cosmo in un bar in una strada laterale buia?
Radiazione / La maledizione di Tesla (di Nina FitzPatrick)I ricercatori del romanzo trovano la prova definitiva che parti della tecnologia moderna stanno distruggendo la biologia neurologica umana?
Foto / Helmut Newton – Il cattivo e il bello (di Gero Von Boehm)Il controverso status di culto del fotografo Helmut Newton persiste molto tempo dopo la sua morte.
Notifica / La Svezia e l'Inghilterra erano democrazieIl trattamento di Julian Assange è un disastro legale iniziato in Svezia e continuato nel Regno Unito. Se gli Stati Uniti riusciranno a ottenere l'estradizione di Assange, potrebbero impedire la pubblicazione di informazioni sulla grande potenza in futuro.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato